3 modi per cucire

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Cucire, è sicuramente un'arte unica e intramontabile. La capacità di saper creare abiti, coperte, lenzuola e tutto ciò che riguarda il settore tessile è sicuramente un grande pregio e un grande vantaggio. I modi per cucire, sono molto differenti e più o meno difficoltosi. Per chi volesse imparare in linea generale alcuni dei modi più diffusi per cucire in maniera lineare e ordinata, esistono 3 metodi davvero molto utilizzati anche dai meno esperti per cucire al meglio.

27

Occorrente

  • Ago, filo, stoffa, forbici, ferro da stiro, ditale.
37

Prima di iniziare a cucire, è sempre importante avere un tessuto liscio, stirato e non stropicciato, per assicurarsi sempre di creare una cucitura lineare e dritta. Procuratevi sempre un ditale per non pungervi e una forbice per eventuali tagli da fare al tessuto. Il primo metodo di cucitura, è il classico metodo con ago e filo. Dovrete con molta precisione e attenzione capire le nozioni base della cucitura attraverso questo basilare e semplice metodo. Infilate il filo di cotone nel buchino del vostro ago e tiratelo un po' per non rischiare di farlo scivolare via. Questo passaggio, il primo  fondamentale, vi permetterà di cucire a mano orli, bottoni, buchi, ecc..

47

Il secondo metodo per cucire, è il punto dritto. Come per il primo metodo, infilate il filo all'interno dell'ago e fate un piccolo nodino con le mani sul filo. Forate il vostro tessuto stirato dal rovescio in modo che il nodino fatto sul filo rimanga all'interno del tessuto e non a vista. Adesso, infilzate nuovamente l'ago all'interno del tessuto vicino al buco iniziale e continuate con questi movimenti sulla stoffa seguendo una linea dritta e ordinata. In questo modo, avrete una cucitura dritta che potrà servirvi per creare molti orli per tende, jeans, per accorciare abiti ecc..

Continua la lettura
57

Il terzo metodo, è simile al secondo ma ha i punti leggermente più ravvicinati. Dovrete sempre seguire le nozioni base per una corretta cucitura partendo dal rovescio del tessuto e forando la stoffa con movimenti alternati di dritto e rovescio per cucire in maniera uniforme e ordinata. Ogni volta che forerete la stoffa, dovrete creare una cucitura con i punti più vicini possibili tra loro. Potete anche seguire un metodo uguale a questo ma con movimenti a zig zag per creare una cucitura interna differente. Con questi semplici metodi, potrete non solo cucire i bordi delle stoffe ma anche unificare più stoffe tra loro, rattoppare buchi, inserire bottoni ecc. Senza l'uso inizialmente della vostra macchina da cucire.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se siete pazienti, potete anche imparare metodi più difficoltosi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come cambiare la lunghezza di un orlo

Ci sarà sicuramente capitato di aver acquistato un particolare indumento che però non è esattamente come lo desideravamo e ci piacerebbe modificarlo in base ai nostri gusti. Per eseguire questa operazione, potremo o rivolgerci ad un sarto che saprà...
Cucito

Come cucire un paio di leggins

I leggins sono divenuti uno dei capi maggiormente apprezzati dal pubblico femminile, sono ormai una sorta di passepartout. Ne esistono di tutti i colori, di tutte le fantasie, con tutti i possibili disegni e le geometrie; per non parlare dei materiali,...
Cucito

Come decorare un lenzuolo senza angoli

La casa in cui abitiamo rispecchia un po' il nostro stile e averla sempre in ordine e perfetta è il sogno di molte persone. Se si tratta della camera da letto, allora il discorso è ancora più importante in quanto trascorriamo una buona parte del tempo...
Cucito

Come cucire a zig zag

La cucitura a zig zag è un tipo di cucitura che si utilizza quando si desidera evitare che il rovescio del tessuto che si sta lavorando si sfilacci sui bordi. Di solito la si utilizza spesso per stoffe cedevoli. Inoltre, è un punto con caratteristiche...
Bricolage

Come creare una collana con i bottoni

Se siete stanchi dei soliti gioielli monotoni e avete voglia di realizzare un bijoux direttamente con le vostre mani, questa è la guida giusta per voi. Vi spiegheremo, infatti, come creare una splendida collana con i bottoni. Potete tranquillamente utilizzare...
Casa

Come stirare le sciarpe di seta

La seta è un tessuto pregiato che viene impiegato nella realizzazione di indumenti come sciarpe, foulard e camicie. Viene prodotta dai bachi da seta i quali formano un bozzolo da cui si ricava il prezioso contenuto. Originariamente venne utilizzata per...
Cucito

Come cucire a mano

Nonostante è un'operazione considerata semplice e scontata, cucire a mano può rivelarsi più complesso di quanto si pensi. È necessaria, infatti, abilità manuale e acuità visiva. Una volta imparata l'arte del taglio e cucito, sarà semplicissimo...
Cucito

Come Realizzare Il Punto Smerlo

Un tempo non esisteva una sola donna che non sapeva ricamare. Si imparava da adolescenti o prima ancora e quest'arte veniva tramandata da madre in figlia, da una generazione all'altra. Le donne fino in tenera età, dovevano conoscere come gestire i lavori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.