5 idee per la cura delle piante da interno con poca luce

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Avere piante in casa è auspicabile per diversi motivi. Innanzitutto giovano alla salute, umidificando leggermente l'aria di casa. Grazie a questo riducono notevolmente la possibilità di contrarre raffreddori e rendono la pelle molto più fresca. Oltretutto permettono di coltivare un piccolo hobby, senza tuttavia impiegare troppo tempo e senza richiedere troppa fatica. In questa guida vi verranno consigliate cinque idee per la cura delle piante da interno con poca luce.

26

Una pianta non può sopravvivere senza luce, tuttavia alcune tipologie ne richiedono davvero poca. Il primo consiglio per prendersi cura delle piante da interno è quello di posizionarle nei punti più luminosi della casa. Sarebbe ideale trovare loro un piccolo spazio vicino ad una finestra. Se questo non fosse possibile si potrebbe anche tentare l'utilizzo di luce artificiale (lampade a mercurio, tubi fluorescenti), che permette alla pianta di ricevere la quantità giusta di luce anche nei luoghi meno soleggiati. Una volta scelto dove collocare la pianta, cercate di spostarla il meno possibile. Non è consigliabile spostare frequentemente le piante in luoghi differenti perché le foglie ne risentirebbero.

36

Per innaffiare la vostra pianta da interno, usate acqua a temperatura ambiente e svuotate sempre il sottovaso dopo circa un'ora. La frequenza dell'innaffiatura varia a seconda dell'umidità dell'aria e del tipo di pianta. Potete eventualmente decidere di acquistare dei vasi in terracotta. Hanno il vantaggio di trattenere più a lungo l'umidità rispetto ai vasi tradizionali e permettono quindi di innaffiare meno frequentemente le piante. Tra un'innaffiata e l'altra bisogna accertarsi che la terracotta sia ben asciutta. Tendenzialmente le piante da interni sopportano meno l'eccesso di umidità, quindi sarebbe opportuno non annaffiarle troppo frequentemente, una volta a settimana sarebbe l'ideale.

Continua la lettura
46

Parliamo ora di rinvaso. Il periodo più consigliabile in cui effettuare questa operazione sarebbe la fine dell'inverno. Ricordate che il rinvaso è un'azione che potrebbe risultare stressante per la pianta. Tenete sempre conto del ritmo di crescita della vostra pianta, favorirete in questo modo uno sviluppo più equilibrato. L'ideale sarebbe prendere un vaso leggermente più grande rispetto a quello precedente, per permettere alle radici di crescere senza eccessive restrizioni. Inoltre è molto importante riempire il nuovo vaso con del terriccio adatto.

56

Un consiglio ottimo per la cura della vostra pianta da interno, sopratutto per quelle che richiedono poca luce, è quello di usare del fertilizzante. Potete trovarlo in qualunque consorzio, o anche in supermercati ben forniti. Applicatelo tra marzo e fine settembre, nel periodo di crescita della vostra pianta.

66

Come ultimo consiglio: ruotate spesso il vaso, in modo che la vostra pianta da interno riceva luce, anche se poca, da tutte le parti. Rimuovete la polvere dalle foglie spolverandole spesso con un piumino. Ricordate, è veramente importante scegliere una posizione adatta per le piante: un posizionamento non adatto potrebbe provocare problemi nella sua crescita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare la passiflora caerulea

La passiflora caerulea, conosciuto come passiflora blu, è una pianta estremamente bella e rapida nella crescita e bella. È caratterizzata da fiori con diametro di circa 10 cm fiori con petali bianchi e filamenti blu. È molto popolare gli amanti del...
Giardinaggio

Come rinvasare la lavanda

Se amate i profumi, i detersivi ed altri articoli simpatici al profumo di lavanda, potrebbe venirvi anche voglia di avere delle piante in casa di cui prendervi cura. La lavanda è una pianta rustica che si adatta a diversi climi e in Italia meridionale...
Giardinaggio

Piante da appartamento: come prendersi cura di loro

Chi ha il pollice verde si potrà circondare di piante in ciascuna stanza della casa. Sarà sufficiente rispettare le esigenze di ciascuna di loro. La gran parte delle piante da appartamento, infatti potrà essere messa in qualsiasi stanza della casa...
Giardinaggio

Come curare il capelvenere

Il capelvenere è una pianta sempreverde che fa parte della famiglia delle felci, può crescere fino ad un metro di altezza, anche se la crescita è piuttosto lenta. Questa pianta cresce dai rizomi sotterranei e presenta delle nervature marroni e nere,...
Giardinaggio

Cura delle piante grasse: 5 consigli utili

Le piante grasse, note anche come "piante succulente" sono famose per la loro capacità di adattamento ad ogni tipo di habitat, anche agli appartamenti, dove possono crescere rigogliose e dare soddisfazioni anche alla più scettica padrona di casa, grazie...
Giardinaggio

Come coltivare la Sanseveria

La Sansevieria o Sanseveria come viene comunemente chiamata, è una pianta sempreverde d'appartamento molto presente nelle abitazioni per la facilità di coltivazione e l'estrema gradevolezza visiva. Appartenente alla famiglia delle Liliacee, comprende...
Giardinaggio

Come piantare la rosa canina

I fiori sono sempre belli. Grazie ai fiori infatti un balcone fiorito o un giardino possono diventare un elemento speciale e di vanto per la casa. Occuparsi del proprio giardino non è però sempre facile e, spesso, assumere un giardiniere è molto costoso....
Giardinaggio

Come seminare le viole del pensiero

Le viole del pensiero sono tra i fiori più amati; esse danno la possibilità di realizzare splendide e variopinte aiuole e bordure. Questi deliziosi capolavori della botanica vantano inoltre proprietà depurative, lassative e diuretiche. Le viole del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.