Come creare un circuito a led lampeggiante

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando volte vi è passato per la testa di acquistare delle lucine a led? Se siete degli amanti del fai da te, allora questa guida è veramente adatta per voi, potrete infatti creare benissimo tutto direttamente da casa. In seguito, in questa guida vi verrà spiegato nel modo più semplice e chiaro possibile come creare un circuito a led lampeggiante.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Saldatore
  • Fili di rame
  • 2 Resistenze da 1K Ohm
  • 1 Resistenza da 110 Ohm
  • 1 Condensatore da 10 a 1000 uF
  • Basetta forata
  • Uno o più LED
  • Circuito integrato NE555
  • Portabatteria per batteria a 9Volt
  • Batteria da 9 Volts
37

Per costruire questo tipo di circuito citato in precedenza, occorrono alcuni componenti indispensabili, quindi munitevi di tempo e pazienza per carcarli. Per prima cosa dovete recarvi in un negozio specializzato in elettronica ed acquistare tutto ciò di cui avete bisogno, più precisamente vale a dire: Led da circa 1-2%u20AC l'uno, un condensatore, due resistenze da 1K Ohm ed una da 100 Ohm, una basetta forata, un circuito integrato ne555, un porta batteria, una batteria da 9 Volts e dei fili di rame. Dovete sapere però che per proseguire nella vostra creazione, è necessario che abbiate un saldatore, se non lo avete, allora dovrete acquistarlo prima di procedere.

47

Per aiutarvi durante il lavoro, un consiglio sarà quello di procurarvi per poi osservare l'immagine dello schema elettrico del circuito a LED Intermittente. Potete per esempio stamparlo ed usarlo per la realizzazione del progetto. Nel disegno dovete sapere che in rosso viene indicato il polo positivo, mentre in nero il polo negativo. A seconda della velocità di lampeggiamento che volete ricreare, potete inserire un condensatore differente. Per farvi capire meglio, vi forniamo due esempi pratici: con uno di 10 uF otterrete un'intermittenza di luce molto rapida del Led. Al contrario, con uno da 1000 uF, questa sarà molto lenta. Vi suggeriamo, per un risultato finale ottimale e per ricreare un effetto poco fastidioso per gli occhi, di impiegare un condensatore da 300 uF.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

Potrete benissimo aiutarvi guardando il video inserito in questo articolo. Per prima cosa dovrete iniziare a saldare tutti i componenti del circuito. Procederete partendo prima dai condensatori, aggiungerete poi i cavi e li collegerete secondo il giusto ordine al circuito ne555. Terminate collegando le resistenze ed il porta batterie. Prestate molta attenzione quando dovrete rimuovere la batteria da quest'ultimo: si tratta di un componente molto delicato e, se operate con troppa forza, rischiate di rovinarlo e di doverlo sostituire con uno nuovo. A questo punto la vostra creazione sarà finalmente completata, potrete inserirla dove più preferite.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestate molta attenzione quando dovete rimuovere la batteria da quest'ultimo: si tratta di un componente molto delicato e, se operate con troppa forza, rischiate di rovinarlo e di doverlo sostituire con uno nuovo.
  • Vi suggeriamo, comunque, di impiegare un condensatore da 300 uF, in modo da ricreare un effetto poco fastidioso per gli occhi e per avere un risultato finale migliore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Errori da evitare nell'uso dell'ohmmetro

L'ohmmetro è uno strumento del quale ciascuno di noi può avvalersi quando desidera misurare la resistenza elettrica esistente in un circuito o in un ...
Altri Hobby

Come fare un circuito in serie

Per pote collegare i componenti di un circuito elettrico si può procedere a una realizzazione in serie oppure in parallelo. Sarà quindi è possibile collegare ...
Altri Hobby

Come realizzare un alimentatore a 12 Volt

Un alimentatore ha il compito di fornire elettricità a quei dispositivi che non si possono collegare alla presa di corrente. Trasforma la tensione della presa ...
Casa

Come installare un condensatore di ceramica

Il condensatore è in generale un componente elettrico che è in grado di conservare energia (idealmente all'infinito). Un condensatore di ceramica è costituito da ...
Altri Hobby

Come si realizza un elevatore di tensione

Prima di cominciare, è fondamentale che, in questa guida, si spieghi cosa si intende per elevatore di tensione. Come si intuisce dal termine stesso, un ...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un inverter

In elettronica, un inverter è un dispositivo che permette il passaggio da una corrente continua (DC) in entrata a una corrente alternata (AC) in uscita ...
Casa

Come verificare l'integrità di un condensatore

Il condensatore è un piccolo componente presente ormai in quasi tutti i circuiti elettrici ed elettronici. Ne esistono diverse tipologie: elettrolitici, sferici, a carta o ...
Materiali e Attrezzi

Come testare un condensatore con un tester digitale

Gli apparecchi elettronici per funzionare hanno bisogno di alcuni componenti. Per accorgersi di questo, basta aprirli con cura e osservarne il contenuto di un apparecchio ...
Materiali e Attrezzi

Come scaricare un condensatore

La funzione dei condensatori è quella di immagazzinare l'energia elettrica in eccesso quando si hanno sbalzi di tensione oppure si verificano delle pause di ...
Casa

Come montare il condensatore alla pompa acqua

Le pompe elettriche con motore a induzione montano al loro interno un condensatore elettrolitico che serve ad aumentare la tensione, ovvero a dare potenza e ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.