Come aggiustare un mobile ammaccato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La casa è il luogo dove si riunisce tutta la famiglia e, avendo dei bambini inevitabilmente la rottura di oggetti mobili e quant'altro può succedere con più facilità. Come aggiustare un mobile ammaccato richiede capacità artigianali, manuali e conoscenza di materiali e attrezzi, per eseguire un lavoro alla portata di un professionista. Partiamo da un presupposto che questo arredo è fatto di legno, è importante riconoscere il tipo di materiale, può essere: di abete, formica, di faggio, a intaglio, antichizzato, ognuno presenta lavorazione e materiale differente, elementi che necessitano di ulteriore attenzione. Adesso leggiamo attentamente i passi a seguire per sapere come aggiustare un mobile ammaccato.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • pasta per legno
  • panno di lino
  • pennarello
36

Per il lavoro da eseguire è molto importante recarsi nei grandi negozi assortiti con personale specializzato, lasciarsi consigliare è la cosa giusta per non sbagliare la scelta e soprattutto tornare a casa con la certezza di proseguire con sicurezza il restauro. Se il mobile danneggiato è in legno massiccio, allora lavorarci è abbastanza facile, in quanto si predispone bene per i passaggi lavorativi di seghe, martello, carta vetrata, insomma il suo spessore è un attributo sicuro per la manodopera, in formica risulterebbe un pezzo da buttare e difficile da gestire.

46

Cominciamo col passare un panno di lino inumidito sulle ammaccature, (utile per ammorbidire) continuare con un saldatore elettrico, ripetendo in più passate sul punto danneggiato sino a quando non avremo una visione piacevole. Per quanto riguarda le parti più ampie, dopo il panno inumidito, far strisciare il ferro caldo con più riprese sino a quando vediamo rientrare il rigonfiamento. Come sappiamo vivere in casa richiede attenzioni e rispetto, danni casuali ci porterebbero a ulteriori spese e rammarico di chi ha acquistato l'arredo con tanto sacrificio.

Continua la lettura
56

Se invece si tratta solamente di graffi o segni non vistosi, possiamo ricorrere a pennarelli con tonalità adeguate, li troviamo in ferramenta o negozi di bricolage. Tuttavia, per fare un ottimo lavoro, bisogna portare a nudo la parte rovinata, vuol dire: graffiare, esportare la vernice, passare prodotti, capacità lavorative di cui non tutti son capaci. Il pensiero di un bravo ebanista non è da escludere se vogliamo salvare il mobile ed evitare critiche da chi con curiosità ci sta a guardare. La spesa rappresenterà senza dubbio un investimento, per il tempo guadagnato e, gestire altri imprevisti, utile per presentare il mobile nella sua bellezza e utilità.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • fare sempre attenzione ai prodotti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come riparare un rigonfiamento dell'impiallacciatura

Amanti delle riparazioni, se avete un mobile con un rigonfiamento in una parte del sottile foglio di legno, non disperate. Rimettete a posto l'impiallacciatura ...
Casa

Come ricolorare un mobile

Ricolorare un mobile è un'operazione davvero molto semplice e divertente e può consentire a chiunque di dare nuova vita ad un vecchio mobile. Ricolorando ...
Casa

Come decorare un tavolo in formica

Un vecchio tavolo in formica dalla superficie danneggiata, scheggiata o semplicemente consumata dal tempo e dall'utilizzo costante può rivelarsi un tesoro prezioso. Prima di ...
Bricolage

Come decorare una libreria con la tecnica del decoupage

Avete una libreria piuttosto monotona, o vecchia, e volete usare qualche trucco per ridarle una nuova vita? Ottimo, siete nel posto giusto, la guida che ...
Casa

Come personalizzare un mobile

Con il passare del tempo il design di un arredamento può diventare antiquato o non in linea con lo stile della stanza in cui viene ...
Casa

Come aggiustare l'anta di un armadio

Un montaggio frettoloso, un trasloco repentino o un urto improvviso possono determinare la fuoriuscita di un'anta dal proprio asse ideale. Saper aggiustare sportelli sbilenchi ...
Materiali e Attrezzi

Gli attrezzi necessari per un buon falegname

Lavorare il legno è un tipo di attività artigianale molto affascinante che richiede una certa abilità e necessita dell'esperienza di una figura professionale quale ...
Bricolage

Come verniciare l'impiallacciatura

Se volete rinnovare un mobile, ma vi siete accorti che si tratta di legno impiallacciato, non vi preoccupate! Non avete bisogno di comprarne uno nuovo ...
Casa

Come aggiustare il portasapone a muro

Se nella nostra stanza da bagno notiamo che il portasapone non si regge più, perché si è svitato dalla parete, oppure si presenta danneggiato nelle ...
Casa

Come realizzare un mobile con lavello

All'interno della guida che seguirà, la tematica che tratteremo sarà quella del fai da te. Come noterete leggendovi il titolo che rappresenta questa guida ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.