Come allevare a mano un pappagallino "inseparabile"

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se decidiamo di allevare un uccello possiamo anche scegliere il pappagallo, ma è indispensabile farlo quando è piccolo e con poche settimane di vita, in modo da creare un rapporto unico e profondo con noi. In particolare il pappagallino inseparabile è molto adatto all'allevamento detto a mano, ed in questa guida impareremo in pochi e semplici passi come fare.

25

Occorrente

  • Un'incubatrice con temperatura regolabile
  • In mancanza di incubatrice, un recipiente in plastica e un cavetto o tappetino riscaldante per rettili, con termostato.
  • Cibo in polvere per allevamento a mano di pappagalli
  • Siringa senza ago
  • Termometro
  • Ciotola
  • Carta assorbente
  • Scalda biberon o pentolino
  • Gabbia
35

I piccoli di pappagallo si devono allevare in un'età compresa tra i 14 e i 21 giorni di vita, ed in un luogo caldo che sostituirà il nido. Infatti la temperatura indispensabile è tra i 31° e i 34°, e per questo scopo sarebbe utile un'incubatrice con temperatura regolabile, ma si possono ottenere anche degli ottimi risultati, utilizzando recipienti in plastica ben arieggiati e muniti di un termostato. Come fondo del nostro nido artificiale, useremo carta assorbente che cambieremo meticolosamente. A cinque settimane, è possibile metterli in una gabbia con posatoi e giochi per pappagalli.

45

Dopo l'alloggio altro fattore importantissimo è il cibo, da acquistare in commercio come pastoni specifici, studiati per l'alimentazione dei pappagalli. Invece per la quantità di acqua da aggiungere ai cibi in polvere, ci atterremo alle istruzioni del produttore. Un fattore molto importante è la temperatura, infatti la pappa va somministrata a 37°, ed è quindi indispensabile l'uso di un termometro. La frequenza dei pasti varia in base all'età, ossia dai 14 ai 20 giorni si somministrano 5 pasti, mentre dai 40 ai 50 giorni, passeremo da 2 al giorno. La quantità chiaramente varia con la crescita, ed un ottimo indicatore è il gozzo. Questo organo che si trova alla base del collo, si gonfia visibilmente durante l'alimentazione. Dobbiamo evitare di farlo diventare troppo grosso e teso, perché potrebbe comportare disagi e problemi al pappagallo inseparabile. Quindi fermeremo la somministrazione, quando il gozzo sarà visibilmente ingrossato, ma ancora morbido al tatto. Per somministrare il cibo dobbiamo stimolarlo con la punta della siringa, ma il più delle volte il piccolo sarà già con la bocca aperta al solo vederci. Molto importante è puntare la siringa nel lato destro della bocca, altrimenti si rischia di far finire il cibo nella trachea, con risultati fatali. La pappa va fatta fluire con delicatezza nella bocca del pappagallino, dandogli il tempo di deglutire.

Continua la lettura
55

In tutte le fasi descritte, la cosa importante è il contatto fisico, in quanto il pappagallino andrà preso in mano, accarezzato e coccolato il più possibile. Infatti anche parlare è molto importante per i piccoli inseparabili, che così facendo finiranno per considerarci la loro mamma. Ricordiamoci che prendere un pappagallino dal nido e allevarlo a mano è importante, poiché diventerà un componente della nostra famiglia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire una gabbia per il pappagallo

Se desideriamo allevare un piccolo volatile domestico, come un bel pappagallo, occorre ovviamente pensare a come accoglierlo in casa nel modo migliore, rendendo gradevoli le sue giornate. È vero che gli uccelli dovrebbero sempre essere lasciati liberi,...
Casa

Come allevare il pesce rosso in acquario

I pesci riescono a ritagliarsi uno spazio, grazie agli acquari, col vantaggio di consumare poco, in termini di cibo, sporcare altrettanto poco e non richiedere eccessive cure. Allietano la giornata, tengono impegnati nei momenti liberi ed ovviamente si...
Bricolage

Come costruire una voliera per allevare polli

Se vivete in campagna, o comunque in una casa circondata da un sufficiente appezzamento di terreno e state valutando l'idea di cominciare ad allevare del pollame, dovete ovviamente pensare alla tipologia di gabbie in cui poterli ricoverare. In commercio,...
Altri Hobby

Come creare un portachiavi con il sughero

Il portachiavi è sicuramente l'accessorio più utilizzato ed onnipresente nella vita quotidiana di ogni persona: è sempre con noi, inseparabile dalle chiavi di casa o della macchina. Se vi capita di averne bisogno di un altro oppure se state cercando...
Bricolage

Come costruire una fionda

Un attrezzo di origine antichissima, usato per cacciare e facile da costruire, è la fionda. Da tutti conosciuta come l'amica inseparabile di Bart, il bimbo combina guai protagonista dei Simpson. I più piccoli ne sono affascinati, mentre i più grandi...
Materiali e Attrezzi

Come costruire una mensola multifunzione

In questa guida vogliamo aiutare tutti voi, cari lettori, a capire come poter costruire una mesola multifunzione, per poterla utilizzare quando ne avremo bisogno ed anche necesità.Cercheremo di eseguire il tutto, mediante il classici metodo del fai da...
Altri Hobby

Come costruire una voliera

Allevare gli uccelli è una vera e propria passione. Si dice appartenere alle persone con spirito libero, che attribuiscono al volo degli uccelli il simbolo della propria libertà. Chi ha la passione per questi splendidi animali, ama osservarli, studiarli,...
Altri Hobby

Come creare un pappagallo con la carta

I pappagalli sono gli animali una specie di animali tra i più belli e colorati, oltre ad essere anche molto simpatici e socievoli. I pappagalli portano sempre spensieratezza e gioia a chi li osserva e a chi ha la fortuna di averli come animali da compagnia....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.