Come Appendere Le Cipolle

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I mesi in cui tradizionalmente si raccolgono le cipolle sono: luglio e agosto. Una conservazione corretta delle cipolle garantisce la loro sopravvivenza fino alla stagione successiva, evitandoci di doverle comprare. Come prima cosa è necessario partire dai bulbi che sono già stati fatti asciugare, nonché ripuliti dai residui di terra (attenzione a non spellarli, quando scrostate le ultime tracce: il frutto si guasta!). Il luogo di conservazione deve essere fresco, in ombra e il più possibile asciutto. Una cantina va bene, in alternativa, un sottoscala o il fondo di un garage vanno ugualmente bene. Le trecce di cipolle andranno appese in modo da evitare qualsiasi contatto con altre superfici, e monitorate periodicamente, in modo da identificare eventuali frutti marcescenti, che andranno tempestivamente rimossi per evitare che trasmettano il marciume alle altre. Le cipolle parzialmente marce possono eventualmente venire mondate della parte guasta, tagliate a tocchetti e conservate in freezer. Almeno non le avremo sprecate! Se seguirete questa guida nei vari passaggi vi spiegherò in maniera dettagliata come appendere le cipolle.

26

Occorrente

  • spago
  • cipolle
  • fil di ferro
  • forbici da giardiniere
36

Ecco come bisogna procedere: fate le cipolle a mazzetti di tre, legando le infiorescenze intorno al filo medesimo, con un giro di fil di ferro, fino ad arrivare in cima. In alternativa, se volete, potete intrecciare le infiorescenze proprio come se stesse facendo uno scubidù. Procedete incrociando il capo 1 col capo 2, facendo passare il primo sotto il secondo e il secondo sopra il primo.

46

Successivamente prendete una terza cipolla e posizionate la sua fiona in mezzo ai capi incrociati, dopo, fate passare il capo 2 sopra il capo 3, e il capo 1 sopra il capo 2. Arrivati a questo punto, dovreste vedere, un abbozzo di treccia in formazione. Mi raccomando la delicatezza, non state maneggiando del fil di ferro, le infiorescenze, specie se ben secche, tendono a sfaldarsi facilmente.

Continua la lettura
56

Ora, dovreste semplicemente ripetere la procedura ricordando che, ogni nuova infiorescenza va posizionata fra due infiorescenze già annodate, quindi intrecciate alla medesima, passando i capi lavorati uno sopra e l'altro sotto. Naturalmente non è importante mantenere rigorosamente in ordine destra, sinistra nell'incrocio, basta che l'accrocchio, regga. Inoltre è estremamente importante cercare di distribuire le cipolle, riempendo il più possibile i vuoti, ed evitando di tenerle tutte dalla stessa parte.

66

Infine, procuratevi un pezzo di rafia, o di fil di ferro, date un bel giro alla vostra treccia, e poi tagliate le infiorescenze che spuntano da sopra, con un paio di forbici da giardiniere. La treccia a questo punto potrà venire assicurata, con un pezzo di spago, ad un qualsiasi sostegno idoneo alla conservazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare le cipolle idroponiche

Le cipolle sono un ingrediente di base che la maggior parte delle persone desidera avere sempre a portata di mano. Con un semplice sistema idroponico, è possibile far crescere le cipolle tutto l'anno direttamente nel proprio giardino o sul balcone di...
Giardinaggio

Come seminare le cipolle in vaso

La cipolla è un vegetale molto versatile in cucina, poiché consente di preparare tantissimi tipi di pietanze, anche se è molto gustosa consumata a crudo in insalate miste di verdure, oppure impanata e fritta. Far crescere le cipolle non è difficile;...
Giardinaggio

Come piantare i bulbi di cipolla

Le cipolle rappresentano un ortaggio indispensabile in cucina, pertanto non può mancare in un orto domestico un'aiuola dedicata alla loro coltivazione. In genere, due sono i modi per piantare le cipolle: usando i bulbi o i semi di cipolla. Appare preferibile...
Giardinaggio

Come intrecciare aglio e cipolle

Le cipolle e gli agli sono pronti per essere raccolti, quando hanno un colore giallastro che assumono gli steli e dal fatto che tendono ad inclinarsi in una posizione curva. A questo punto, senza esitare, si possono estrarre dal terreno. In questa semplice...
Giardinaggio

Come coltivare cipolle in casa o in giardino

Le cipolle ricche di sali minerali e vitamine, sono da sempre le protagoniste di deliziosi sughi e zuppe invernali. Essenziali per la preparazione di gustosi soffritti, compaiono anche come ingrediente principale da utilizzare a crudo in numerose insalate....
Bricolage

Come tingere la lana con la buccia di cipolla

In questo articolo vogliamo dare una mano, a tutti quei lettori, che sono dei veri e propri appassionati delle nostre guide sul fai da te ed anche sul bricolage. Nello specifico vogliamo aiutarli a capire come poter tingere la lana con la buccia di cipolla....
Giardinaggio

Come coltivare il banano

Il banano è una pianta perenne che può cresce da un seme, ma anche da un rizoma. Il tempo necessario per la raccolta va poi da 9 a 12 mesi, anche se il fiore appare già nel sesto o settimo mese. In riferimento a ciò, se avete intenzione di coltivare...
Bricolage

Come preparare l'anatra con la polenta

In questa guida ci occuperemo di come preparare l'anatra con la polenta che, oltre ad essere un piatto succulento e gustoso, è anche una preparazione particolarmente elegante e raffinata, soprattutto per i palati più esigenti e da intenditori. Si tratta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.