Come applicare l'olio sul legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

I progetti che prevedono la lavorazione del legno spesso richiedono una grande mole di lavoro, e per questo spesso e volentieri sono considerati come un'arte per pochi. Se avete intenzione di completare un progetto in legno in modo da esaltarne la bellezza della superficie avete molte opzioni, ma l'olio di lino è sicuramente la soluzione più economica e facile da applicare. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno a capire come applicare l'olio sul legno.

28

Occorrente

  • Olio di lino
  • Un panno asciutto e senza lanugine
38

I vantaggi dell'olio di lino

Realizzato con i semi essiccati della pianta di lino, l'olio di lino viene elaborato per accelerare i tempi di asciugatura, e quindi quello che utilizziamo in realtà è un olio di lino "bollito". Quello puro, infatti, non è pratico per la finitura del legno, perché non si secca abbastanza velocemente. Il prodotto bollito, invece, penetra tra le fibre del legno e ne accentua le caratteristiche visive. Oltre a dare alle superfici un aspetto bagnato, l'olio di lino è resistente all'acqua, malleabile in quanto si adatta all'espansione e alla contrazione del legno dovute agli sbalzi di temperatura, ed è facile da applicare.

48

Preparazione del legno

L'olio di lino rende i difetti superficiali più evidenti, quindi è necessario ridurre il più possibile le irregolarità del legno prima dell'applicazione. Scartavetrate tutta la superficie con una carta vetrata a trama molto fine, fino a renderla più liscia possibile. Terminata questa operazione, spazzate via la segatura con un panno morbido.

Continua la lettura
58

Applicazione dell'olio dei semi di lino

Utilizzate uno straccio morbido e privo di lanugine per applicare l'olio, avendo cura di ripiegare i bordi non rifiniti, se presenti. Versate l'olio prima sullo straccio e non direttamente sul legno, per evitare di impregnarlo troppo. Iniziate con la zona più difficile da raggiungere e continuate man mano fino a raggiungere quella più accessibile, per evitare di lasciare impronte digitali o di posarvi accidentalmente sulla superficie. Distribuite l'olio seguendo le venature del legno, senza premere con forza, ma soprattutto senza strofinare. Se ne sentite il bisogno, aggiungete ancora un po' d'olio sullo straccio. La quantità deve essere sufficiente da consentirvi una facile distribuzione, ma senza lasciare pozze.

68

Asciugatura dell'olio di lino

Lasciate asciugare il legno per almeno trenta minuti, poi strofinate l'intera superficie con un panno pulito, per eliminare l'olio in eccesso. A questo punto il legno avrà bisogno di riposare per almeno ventiquattr'ore o fino a quando, al tatto, non risulterà completamente asciutto.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'olio di lino è infiammabile, e gli stracci sporchi possono prender fuoco facilmente, se non smaltiti correttamente. Lavate i panni molto accuratamente prima di gettarli via.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come eliminare ammaccature e bruciature nel legno

Il legno è un materiale che viene utilizzato tantissimo nella produzione dei mobili. Ad ogni non viene utilizzato solo in questo ambito, ma comunque è molto presente nelle nostre abitazioni. Può capitare nel corso del tempo che molti elementi di lego...
Casa

Come eliminare le macchie di inchiostro

Ci sono sostanze che, quando aggrediscono un tessuto, sono difficili da rimuovere, come l'inchiostro. Non sempre, però, è necessario rinunciare al nostro pantalone preferito, a un regalo o ad un meraviglioso centrotavola, per una banale distrazione....
Casa

Come fare manutenzione della lavastoviglie

La lavastoviglie è oramai un elettrodomestico abbastanza comune nelle nostre cucine.Oggi cercherò di darvi alcuni consigli su come fare la manutenzione della vostra lavastoviglie.Inizierò dalla pulizia delle parti esterne di una lavastoviglie "a vista".La...
Casa

Come fare la manutenzione dei mobili antichi

Se siete degli amanti dell'antiquariato, soprattutto dei mobili antichi, sapete bene che nel tempo questi preziosi e cari oggetti possono andare incontro a usura e danneggiamento, pregiudicandone la bellezza. Tuttavia, con un po' d'attenzione e di pazienza,...
Materiali e Attrezzi

Come pulire il legno grezzo

Il legno continua ad essere, ancora oggi, il grande protagonista dell'arredamento; per quanto le abitazioni possano apparire futuristiche, la maggior parte presenta mobili, tavoli, sedie e librerie realizzate in legno. Nella maggior parte dei casi il...
Casa

Come sostituire la cartuccia filtro acqua dell'addolcitore a resine

Quest'oggi vi illustrerò come sostituire la cartuccia filtro acqua dell'addolcitore. È un'operazione fondamentale per ottenere un'acqua priva d'impurità. Questo sistema, inoltre è alla portata di tutti per la sua semplicità. Non resta che continuare...
Materiali e Attrezzi

Come eliminare una bruciatura dal legno

Il legno è un materiale che non manca mai nelle nostre case. Tutti noi nelle proprie abitazioni abbiamo almeno un mobile antico, o una porta di legno, o il pavimento in parquet, o un tavolo di legno, o un piano di lavoro in cucina e tantissime altre...
Casa

Come mantenere al meglio il legno laccato

I mobili in legno laccato e tutto ciò che è ricoperto con questo materiale sono universalmente apprezzati perché, grazie alla vernice dalla quale sono ricoperti, risultano inattaccabili da macchie e umidità. È molto facile pertanto averne cura quotidianamente:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.