Come Arare Il Terreno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Arare un terreno potrebbe sembrare un lavoro da poco, ma chi lo fa da anni sa bene che invece è necessaria molta pazienza e bravura per ottenere degli ottimi risultati e fare in modo che il terreno diventi adatto per la semina. Da secoli gli uomini hanno imparato ad arare il terreno, farlo nella maniera corretta significava fare la differenza tra l'avere un buon pasto per pranzo o il morire di fame. Se avete comprato da poco un aratro e non sapete come iniziare l'aratura del vostro terreno non preoccupatevi. In questa piccola guida vi saranno infatti svelati dei piccoli segreti per effettuare un'ottima aratura, evitando sprechi di tempo ma soprattutto senza danneggiare il vecchio trattore. Vediamo insieme come procedere passo dopo passo.

25

Reperite il materiale necessario

L'operazione che compie il vostro aratro consiste nel taglio di una fetta di terreno a forma di parallelepipedo e nel suo rivoltamento. Il rivoltamento della fetta di terreno è utile per rinnovare lo strato superficiale e per interrare i concimi organici. Per arare bene dovete sapere che esistono varie tecniche a seconda dell'aratro che usate e della pendenza del terreno. Su un terreno piano e con un aratro che non vi da la possibilità di essere rotato, è possibile eseguire un'aratura a colmare oppure una a scolmare: per eseguire l'aratura a colmare dovete partire dal centro del terreno e poi allargarvi arando una volta alla destra e una volta alla sinistra del solco centrale.

35

Su un terreno in pendenza arate in discesa

Per effettuare un'aratura a scolmare è invece necessario partire dalle linee laterali del campo per poi arrivare al centro. L'unico inconveniente di questa tecnica è che alla fine del lavoro si sarà ottenuto un unico solco in mezzo al vostro campo. Se invece vi trovate su un terreno con forte pendenza, dovrete arare solo ed esclusivamente in discesa. L'aratura varia anche in base alla profondità dei solchi che è possibile suddividere in tre tipi: superficiale, media e profonda. L'aratura superficiale è più indicata per l'aratura in piano, quella media è invece l'aratura più diffusa e più facile da praticare, anche se l'aratura più efficace rimane sempre quella più profonda.

Continua la lettura
45

State con la ruota del trattore nel solco

Il periodo migliore per arare il terreno rimane sempre quello primaverile, subito prima dell'inizio della semina, e il periodo autunnale, quando a fine raccolto si prepara il terreno per la stagione invernale e per la semina successiva. Infine, quando si effettua l'aratura, bisogna stare con la ruota del trattore nel solco, in questo modo otterrete una maggiore direzionali. Se non siete degli esperti e vi ritenete alle prime armi, i consigli di questa guida si riveleranno utili per effettuare un'aratura degna di nota, rendendo il terreno fertile per la semina. Non mi resta che augurare buon lavoro.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per arare bene dovete sapere che esistono varie tecniche a seconda dell'aratro che usate e della pendenza del terreno.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Consigli per un'aratura perfetta

Se hai un giardino o, un terreno e vuoi che il tuo stesso appezzamento sia sempre in perfetta forma e, di conseguenza bello a vedersi, devi considerare le tante tecniche di giardinaggio, come quelle che si occupano della lavorazione del suolo e, in tal...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Farro

Il farro è uno dei cereali più diffusi, e per coltivarlo si adottano tecniche molto semplici e senza l'uso di particolari macchinari. A livello industriale è necessario un aratro, ma per la coltivazione in un fazzoletto di terra dell'orto di casa,...
Giardinaggio

Come far crescere il prato nel giardino di casa

Se siete amanti del verde e volete dedicare un po' del vostro tempo alla realizzazione di un bel prato nel giardino di casa allora dovrete seguire con attenzione i consigli che seguono e potrete ottenere un risultato molto soddisfacente, sicuramente al...
Giardinaggio

Come coltivare il peperoncino biologico

Il peperoncino è una pianta molto utile sia in cucina che nella vita di tutti i giorni. Ai nostri giorni sono acclarate da moltissimi studi scientifici le sue proprietà antiossidanti, che fanno di questa pianta un'alleata preziosa contro l'invecchiamento....
Giardinaggio

Come coltivare la patata precoce

Le patate precoci sono una varietà che cresce rapidamente e vengono raccolte quando sono piccole e tenere, facendo risparmiare così tempo e fatica. Sono particolarmente preferite dai coltivatori diretti, che amano il loro sapore dolce e le pelle tenera;...
Giardinaggio

Come coltivare i tuberi senza la rincalzatura e la zappatura

Ormai gli orti sono arrivati anche in città, sfruttando minuscoli spazi ottimizzati al meglio. Questo accade perché il gusto e i benefici offerti dai prodotti naturali sono imparagonabili. La rincalzatura e la zappatura rappresenta due processi importanti...
Giardinaggio

Come coltivare il grano

Sin dall'inizio delle prime civiltà, l'uomo ha da sempre coltivato una pianta che con i suoi frutti riesce sempre a soddisfare le nostre esigenze. Ovviamente stiamo parlando del grano o frumento, come lo si vuole chiamare. Infatti, come detto in precedenza,...
Giardinaggio

Come gestire l'orto in maggio

In questo articolo che stiamo per proporre, vogliamo parlare di un argomento del tutto attuale come tempo stagionale e cioè nello specifico, vogliamo capire meglio come fare, per poter gestire al meglio, l’orto in Maggio.  Sono veramente in tanti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.