Come brunire l'acciaio

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Se avete la necessità di dover brunire un determinato oggetto realizzato in acciaio, potrete farlo direttamente a casa vostra, esistono infatti molti metodi per ottenere ottimi risultati, senza spendere molto. Solitamente, qualunque oggetto realizzato in acciaio ad eccezione di quello inox, che resta inalterato, potrà essere ossidato mediante degli agenti chimici e acidi. Nel compiere tali operazioni si raccomanda di prestare massima attenzione e di indossare occhiali, mascherina e guanti per la vostra sicurezza. Nella seguente guida troverete dei pratici metodi su come brunire l'acciaio.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Soda caustica
  • Ossido di piombo
  • Vasellina
  • Olio minerale fluido del tipo per armi
  • Nitrato di potassio
  • Acqua
  • Sapone
  • Spazzola di metallo
37

Una volta indossati sia dei guanti protettivi che degli occhiali, prima di iniziare il lavoro vero e proprio è necessario preparare adeguatamente l'oggetto da trattare. Bisognerà infatti sgrassarlo, lavandolo accuratamente e abbondantemente con acqua e sapone, aiutandovi con una spazzola di metallo. Successivamente, occorrerà immergere l'acciaio all'interno di un bagno di acido. A fine processo risciacquarlo abbondantemente.

47

A questo punto occorre preparate la soluzione con "100 cl" di H2O, "720 gr" di NaOH e "50 gr" di pbO (acqua di soda caustica al 50% e ossido di piombo al 20%). Immergete i pezzi in acciaio nella soluzione per 30/40 minuti circa, fino a quando non raggiungeranno una temperatura di 115°, in seguito lavate con dell'acqua bollente e appoggiate l'oggetto di acciaio sopra un panno, in modo da lasciarlo asciugare completamente e raffreddare lentamente.

Continua la lettura
57

Una volta che l'oggetto si sarà asciugato e raffreddato, occorrerà ricoprire uniformemente la sua superficie utilizzando della vasellina solida. A seguito di questa operazione, riscaldare nuovamente il pezzo per farla sciogliere, infine lasciarlo raffreddare totalmente. Una volta freddo occorrerà pulirlo e sgrassarlo mediante uno straccio morbido, imbevuto con una piccola quantità di benzina. L'oggetto appena brunito dovrà essere lubrificato in modo uniforme con olio minerale fluido, di quello utilizzato per le armi.

67

Un altro metodo efficace per brunire l'acciaio, è quello di pulire e sgrassare l'oggetto designato ed immergerlo dentro un bagno composto da "300 cl" di acqua, "2 kg" di soda caustica e "1,20 kg" di nitrato di potassio. Dopo averlo lasciato in ebollizione per circa 45 minuti, si dovrà proseguire con le operazioni di asciugatura e oliatura, applicando lo stesso procedimento spiegato precedentemente. Entrambi questi metodi di brunitura se seguiti meticolosamente assicurano ottimi risultati, su qualsiasi tipo di oggetto in acciaio li abbiate utilizzati.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I fumi degli acidi sono pericolosi per la salute umana, per cui si dovrebbe indossare una maschera con dei filtri adeguati e gli occhiali protettivi.
  • Per lo smaltimento, ci si deve conformare alla normativa relativa ai rifiuti speciali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come cromare l'acciaio

L'acciaio è una lega formata principalmente da ferro e carbonio e può presentare, nel corso del tempo, dei tratti di ruggine. Per evitare ciò ...
Casa

Come rimettere a nuovo l'acciaio

All'interno di questa specifica guida, andremo a occuparci della tematica acciaio. Nello specifico, come avrete già potuto comprendere attraverso la lettura del titolo stesso ...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare una casseruola in acciaio

Nella gamma delle pentole da cucina, le casseruole hanno un posto rilevante. Si tratta di utensili più profondi rispetto ai tegami, dotati quindi di alti ...
Casa

Come conservare al meglio gli oggetti di acciaio

Come ben sappiamo l'acciaio è una lega di ferro che contiene più del 10% di cromo. La superficie è ricoperta di ossido duro ed ...
Bricolage

Come creare una patina antica al bronzo

Generalmente i metalli tendono ad ossidarsi specie il bronzo, lasciando il più delle volte una patina verde, restauratori e ambientalisti si prodigano per proteggere e ...
Materiali e Attrezzi

Come dipingere sulla placcatura in ottone

L'ottone è una lega metallica che nasce dall'unione dello zinco e del rame. E spesso anche di altri metalli. È un materiale forte ...
Materiali e Attrezzi

Consigli per aumentare la resistenza dell'acciaio inox

L' acciaio inox (ossia inossidabile) è una lega di ferro con particolare resistenza alla corrosione, all’abrasione, all’ossidazione e alle alte temperature. In questo ...
Materiali e Attrezzi

Come temprare l'acciaio laminato a freddo

Come sappiamo, l'acciaio è una lega di ferro e carbonio (sotto il 2,06%) utilizzata per la costruzione di svariati materiali. Dal momento che ...
Casa

Come rimuovere la ruggine sui metalli in modo naturale

La ruggine è il risultato visibile del processo elettrochimico di corrosione che si verifica quando i metalli, per esempio il ferro e l'acciaio, vengono ...
Materiali e Attrezzi

Come riparare i graffi sull'acciaio inossidabile

L'acciaio inossidabile è senza dubbio la scelta migliore quando bisogna rinnovare la cucina. Un lavabo realizzato in questo materiale, infatti, riesce a coniugare l ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.