Come cambiare il condensatore di un generatore di corrente a benzina

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Oggigiorno i generatori di corrente sono sempre più presenti e di comune utilizzo nelle nostre case, difatti esso sostituisce la corrente elettrica in caso di qualche guasto della linea. È utilissimo nelle scampagnate poiché consente di avere luce anche in posti con solo verde. La nota negativa di un generatore di corrente a benzina è che richiede molta manutenzione e spesso smette di funzionare per piccoli guasti. In questa guida vedremo come cambiare il condensatore di un generatore di corrente a benzina senza l'aiuto di un elettricista. Seguendo questo articolo riuscirete a risparmiare soldi e poter finalmente riutilizzare il vostro generatore.

26

Occorrente

  • Condensatore, cacciavite.
36

Chiaramente la prima cosa da fare è smontare il generatore ed assicurarsi che all'interno di quest'ultimo non ci sia ancora benzina, qualora ci fosse, apri la valvola di spurgo e fai fuoriuscire tutto il carburante che si trova all'interno (usa un recipiente per far fuoriuscire completamente il combustibile dal generatore così da poter operare su esso con meno difficoltà). Fatto ciò, dovrai svitare le due viti che si trovano nel pannello inferiore e i quattro bulloncini collocati agli angoli del generatore. Ora non ti resta che tirare la cartella centrale verso di te per sganciarla.

46

Sganciata la cartella procedi nella rimozione del condensatore, quindi prosegui svitando delicatamente la vite che lo tiene fermo al generatore e stacca i due connettori. Per rimuoverli dovrai semplicemente tirare i connettori verso di te, esercitando una leggera forza. Porta il condensatore che hai estratto in un negozio specializzato ed acquistane uno uguale o, se preferisci, puoi anche comprarlo online e risparmiare ulteriormente. Una volta recuperato il condensatore nuovo, non ti resta che montarlo. Dunque inserisci il nuovo condensatore nella posizione in cui si trovava quello precedente e ricollega accuratamente i due connettori (il condensatore non ha polarità).

Continua la lettura
56

Adesso rimetti la cartella nella sua posizione originale e fissala con le viti, stringendo bene, e procedi alla stesso modo con i bulloni estratti in precedenza. Ora non ti resta che provare il tutto e verificare che funzioni correttamente, cosa che chiaramente, se avrai seguito accuratamente questa guida, accadrà. La sostituzione è ultimata, con il minimo sforzo ed il massimo risultato, spendendo il meno possibile, ed eseguendo il tutto senza l'ausilio di un tecnico e soprattutto senza aver dovuto pagare la manodopera a nessuno. Che te ne pare del tuo lavoro finito?

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Dal momento che non puoi sapere se ci sia ancora benzina o meno, ti consiglio di praticare questo lavoro in un luogo ben ventilato, come ad esempio il terrazzo.
  • Indossa i guanti per non impregnarti le mani di odori forti che non andrebbero via facilmente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come riparare un generatore di funzioni

Il generatore di funzioni, detto anche generatore di forme d'onda, è un dispositivo in grado di trasmettere linee d'onda di diversa tipologia. Esso viene usato soprattutto nei circuiti elettrici ed elettronici ed è in grado di agire su parametri come...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un generatore di funzioni ad impulsi

Dagli appassionati agli scienziati, quasi chiunque con un interesse attivo per l'elettronica può beneficiare dell'uso di un generatore di funzione ad impulsi. Questo strumento versatile è in grado di testare le apparecchiature audio, controllare i circuiti...
Casa

Come verificare l'integrità di un condensatore

Il condensatore è un piccolo componente presente ormai in quasi tutti i circuiti elettrici ed elettronici. Ne esistono diverse tipologie: elettrolitici, sferici, a carta o metallici. Il compito principale di un condensatore all'interno di un circuito...
Materiali e Attrezzi

Come leggere un condensatore

Il condensatore è un dispositivo che è in grado di immagazzinare cariche elettriche per poi liberarle quando è necessario. Essi sono costituiti da due conduttori separati da un isolante, denominato dielettrico. Il Farad è sostanzialmente la quantità...
Casa

Come sostituire il condensatore dell'autoclave

Torniamo a casa e come al solito la pressione dell'acqua non è proprio la più ottimale. Allora decidiamo di accendere l'autoclave ma qualcosa non va. Sentiamo un suono cupo, ma non troppo forte, e dopo pochi secondi il silenzio. Se proviamo a spegnere...
Materiali e Attrezzi

Come cablare un microfono a condensatore

I microfoni a condensatore sono ampiamente utilizzati per la registrazione professionale, per le trasmissioni radio e in alcune applicazioni di musica dal vivo. Questi microfoni si differenziano da quelli dinamici per il modo in cui convertono l'energia...
Materiali e Attrezzi

Come scaricare un condensatore

La funzione dei condensatori è quella di immagazzinare l'energia elettrica in eccesso quando si hanno sbalzi di tensione oppure si verificano delle pause di potenza. In questo modo l'apparecchio può ricevere un'energia elettrica in modo costante. Naturalmente...
Materiali e Attrezzi

Come misurare un condensatore elettrolitico

L'elettronica tra i suoi svariati rami oltre a diversi tipi di circuiti misurati in Volt o in Ampere, ci propone anche alcuni particolari elementi come ad esempio il condensatore elettrolitico. Si tratta nello specifico di un'armatura metallica, che agisce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.