Come colorare tessuti con la tecnica del Batik

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Quella di colorare i tessuti con vari pigmenti è un'antica arte che si tramanda di generazione in generazione, ed è ancora oggi in uso presso alcuni popoli. Esistono diverse tecniche per poter rendere i tessuti ancora più pregiati, come ad esempio la tecnica del batik. Quest'ultima affonda le sue radici quasi millenarie nel sud-est asiatico. La tecnica tradizionale prevede l'utilizzo di cera da applicare al tessuto, formando delle zone impermeabili che non saranno colorate nel momento della tintura, facendo risaltare i disegni e le forme realizzate a cera. Vediamo quindi insieme come è possibile colorare i tessuti con la tecnica del batik, attraverso pochi e semplici passaggi.

26

Occorrente

  • Tessuto
  • Tjanting, pennelli, timbri
  • Tintura
  • Sale
36

Acquistate il materiale necessario

Una volta realizzato il disegno o le forme con la cera sarete pronti a tingere il tessuto. Per acquistare il colorante recatevi in un negozio specializzato e sceglietelo del colore che preferite; nelle istruzioni vengono riportate le modalità per dissolvere la tintura in acqua con l'aggiunta di una certa quantità di sale. In genere c'è bisogno di un cucchiaio di sale per ogni litro di acqua o di tre tazze di sale per 500 grammi di tessuto asciutto. Inumidite il tessuto da tingere prima di metterlo nella vasca con la tintura. Per i primi 20 minuti rigirate delicatamente il tessuto di tanto in tanto; nei trenta minuti successivi aggiungete poco per volta il bicarbonato di sodio, precedentemente sciolto in acqua calda.

46

Aggiungete poco alla volta il bicarbonato

Il bicarbonato serve a fissare il colore sul tessuto, ma fate attenzione a non versarlo direttamente sul tessuto poiché potrebbe scolorirsi. Alla fine dei 30 minuti, sciacquate il tessuto con acqua fredda, e ripetete l'operazione finché l'acqua non risulterà trasparente. Nel caso in cui la tintura scelta è di colore scuro, il tessuto necessiterà di più risciacqui per eliminare il colore in eccesso. A questo punto stendete il tessuto colorato e ancora impregnato di cera e fatelo asciugare completamente.

Continua la lettura
56

Ripetete le operazioni più volte

Eliminate quindi la cera dal tessuto: il metodo più pratico consiste nel posizionare il tessuto tra due fogli di carta da cucina e passare il ferro da stiro caldo: in questo modo la cerca si scioglierà ed andrà a posizionarsi sulla carta. Per essere sicuri di aver rimosso ogni residuo di cera, ripetete l'operazione più volte cambiando spesso la carta assorbente. Come potete vedere colorare i tessuti con la tecnica del batik non è semplice ma certamente è molto stimolante e richiede una certa dose di abilità artistiche. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per essere sicuri di aver rimosso ogni residuo di cera, ripetete l'operazione più volte cambiando spesso la carta assorbente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare il Batik

Il Batik è detto anche l'espressività delle cere, è una tecnica particolare, in grado di regalare un grande effetto. Nasce dall'idea di combinare insieme due tecniche totalmente differenti fra loro, come le cere e le tempere. Questa tecnica di decorare...
Bricolage

Come realizzare la tecnica batik

Lo scopo di questa guida è spiegare l'utilizzo di un antica tecnica orientale con la quale è possibile colorare tessuti e altri materiali come, per esempio, il lego: la tecnica Batik. La cera è il materiale più comunemente utilizzato per realizzare...
Bricolage

Come realizzare un bellissimo foulard con tecnica batik

Gli oggetti etnici stanno prendendo sempre più piede nelle nostre case, non è infatti inusuale trovare mobili di stile orientale nei nostri salotti. Mentre un mobile può arrivare ad avere un costo molto elevato, vi sono alcune tecniche per confezionare...
Bricolage

Come realizzare una farfalla con la tecnica a tritik

La tecnica chiamata "tritik" è una tecnica artistica mediante la quale, utilizzando delle legature e dei bellissimi ricami del tessuto, è possibile realizzare degli effetti decorativi di ogni tipologia ed adatti per ogni gusto. In questa breve e semplice...
Bricolage

Come decorare un album per foto

Se per le vostre fotografie avete creato un album, ed intendete decorarlo in base ai vostri gusti, potete farlo seguendo delle linee guida ben specifiche. Il lavoro non è affatto difficile e a tratti è anche divertente, quindi non vi resta che seguire...
Cucito

Come tingere i vestiti

Diverse volte, con il passare del tempo, capita che i vestiti perdano il loro colore naturale, e non si possano indossare. Essendo indossati frequentemente, sono proprio i vestiti più belli del nostro vestiario personale a ricadere in questa problematica,...
Casa

Consigli per tingere i tessuti in modo ecologico

Quante volte aprendo il vostro armadio vi siete imbattuti in vestiti che avete dimenticato persino di possedere? Le ragioni di un simile abbandono sono varie e spaziano dall'essere un capo d'abbigliamento fuori moda ad un semplice problema di misura....
Bricolage

Realizzare La Tintura Naturale Di Un Tessuto

La tintura dei tessuti è un'arte antica e piuttosto affascinante. Essa si basa sull'impiego di materiali di origine vegetale che danno colore alla stoffa mediante un articolato procedimento. Con un po' di pazienza è però possibile acquisire questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.