Come colorare una maglia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando vediamo che i capi che amiamo iniziano poco a poco a perdere colore, cerchiamo mediate agenti chimici di riportarli al colore vivo. Ma può anche succedere che il colore di quell'indumento non ci piace più e preferiamo cambiarlo, in modo tale che in entrambi i casi possiamo riutilizzare la maglia come se fosse nuova. In questa guida parleremo di un metodo che si tramanda da secoli, del tutto bioecologico, fatto utilizzando la colorazione di frutta e verdura. Questo sicuramente farà risparmiare doppiamente denaro al vostro portafogli, quindi vediamo come colorare una maglia.

25

Occorrente

  • Scarti di frutta e ortaggi vari;
  • Una maglia bianca o chiara in tessuto naturale;
  • Guanti di gomma;
  • Sale e aceto;
35

Scegliere una maglia bianca o di colore chiaro


Affinché il lavoro riesca la maglia deve essere di colore preferibilmente bianca o di colore chiaro e il tessuto preferibilmente di cotone o lino, in modo tale che i colori si assorbano per bene. Per la preparazione procuratevi della frutta e degli ortaggi andati a male, dei guanti per evitarvi di sporcarvi, e se volete potete utilizzare come colorazione il caffè e la curcuma. Infine, per fissare il colore sulla maglia, occorrono il sale e l'aceto.

45

Portare a bollore la frutta e gli ortaggi in una pentola

In una pentola portate a bollore la frutta e gli ortaggi, sceglietela in base al colore che vi interessa: fragole e barbabietole se vi serve il rosso ad esempio, spinaci e altre verdure a foglia se vi serve il colore verde, cavolo viola e mirtilli se vi interessa un bel violetto, potete servirvi della curcuma per i toni del giallo e così via. Dopo aver fatto bollire il tutto per un'ora o poco più, potete lasciar raffreddare e successivamente filtrare; abbiate cura di pressare bene il tutto contro il filtro, in modo da ricavare più colore possibile. In un'altra pentola invece preparate la soluzione fissante che potrà essere composta o di quattro parti d'acqua e una di aceto, oppure semplicemente di acqua cui aggiungerete un cucchiaio di sale per ogni litro.

Continua la lettura
55

Immergere la maglia nella pentola

Portate la soluzione a bollore e immergetevi la maglia; tiratela fuori dopo un'ora, lasciate raffreddare e poi strizzate bene. Adesso riempite un'altra pentola con il colorante ottenuto dai vegetali e aggiungete acqua sufficiente a coprire bene la maglia che state per colorare. Lasciate riposare la vostra maglia in questa soluzione per un'intera notte; considerate che il colore ottenuto sarà comunque parecchio più chiaro rispetto al colore dell'acqua. Non appena tirate fuori la maglia, sciacquatela bene con acqua fredda e strizzatela. Per fare in modo di conservare il colore ottenuto il più a lungo possibile, sarà necessario lavare la maglia separatamente e utilizzare al massimo acqua tiepida per il lavaggio. Come avete visto è semplice e divertente, sarà anche utile per evitare di sprecare il cibo andato a male e potrete anche risparmiare sull'acquisto di prodotti specifici talvolta dannosi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come tingere la seta e la lana

A volte frugando nel baule delle lane e dei cotoni, potreste trovare qualche gomitolo avanzato da lavori precedenti, mediante i quali è possibile realizzare qualche altro lavoretto. L'unica cosa che vi trattiene però è il colore, infatti i gomitoli...
Altri Hobby

10 modi per riutilizzare le spezie scadute

Coloro che amano le spezie sanno benissimo come queste siano in grado di insaporire e aromatizzare qualsiasi alimento. Inoltre, vengono utilizzate da millenni anche per le loro numerose proprietà benefiche. Le spezie, generalmente, vengono vendute già...
Casa

Come realizzare bustine di juta portaspezie

Le sostanze che utilizziamo per profumare gli ambienti hanno una fragranza molto forte e quindi non sono adatti per la cucina. Questi odori, eccessivamente fruttati o muschiati, infatti creano un effetto sgradevole che può contaminare gli altri ingredienti...
Altri Hobby

Idee per travestimenti low cost

Adesso che sta per avvicinarsi il carnevale siamo in cerca di travestimenti semplici ma originali e magari non vorreste spendere troppo. In alternativa ai tipici travestimenti classici ma costosi vi sono dei travestimenti fai da te da realizzare in casa...
Cucito

Come dipingere i vestiti in modo ecologico

Se avete dei vestiti il cui colore non vi soddisfa più oppure intendete personalizzarli con delle tonalità più vivaci e consoni al vostro look, potete farlo senza usare prodotti chimici e quindi affidarvi a quelli naturali. In riferimento a ciò,...
Bricolage

Come tingere i tessuti in modo ecologico

Se sei stanca dei tuoi abiti e vorresti cambiare il loro colore perché è sbiadito o e passato di moda, allora questa è la giuda che fa per te. Ti spiegherò come tingere i tessuti in modo ecologico, e seguendo i miei magnifici consigli scoprirai come...
Bricolage

Come decorare le uova a pasqua

La Pasqua è una festività molto sentita, soprattutto nei paesi cattolici e ultimamente va sempre più di moda allestire e decorare la casa in stile pasquale, così come si fa per le feste natalizie. Ormai si fa l'albero di Pasqua, così come si fa quello...
Bricolage

5 modi curiosi di trasformare il cibo in accessori

Realizzare degli accessori con il fai da te, è un qualcosa di molto bello e di divertente, in particolar modo se realizziamo i nostri accessori con creatività e con fantasia. Se vogliamo creare degli accessori unici e particolari, nulla è meglio dell'...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.