Come coltivare gli arbusti sempreverdi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'aggiunta di arbusti sempreverdi è difficile ma gratificante, poiché se curate correttamente, queste piante possono abbellire qualsiasi giardino tutto l'anno. I sempreverdi includono sia le conifere che le piante legnose come i rododendri. Vediamo quindi nel seguente articolo come coltivare gli arbusti sempreverdi per decorare i vostri giardini e le vostre abitazioni.

24

La prima importante operazione da compiere sarà quella di sondare il terreno. Infatti il suolo è composto da molte sostanze, sia organiche che inorganiche, differenti. Il PH del terreno varia anche in base alla zona e dalla composizione dello stesso. Per poter coltivare l’arbusto sempreverde, la soluzione migliore sarà quella di piantarlo in un punto ricco di sostanze nutritive. Quindi una volta che avete individuato il punto che vi è più congeniale per la piantagione dell’arbusto, procedete a scavare una buca profonda circa 10 cm. Raccogliete un campione di terreno e riponetelo all’interno di un barattolino di vetro. A questo punto, riempitelo fino all’orlo di acqua e aggiungeteci qualche goccia di un detergente neutro. Ora richiudetelo per bene e agitatelo, affinché il terreno presente all’interno risulti completamente sciolto nell’acqua. Pian piano i granelli si depositeranno sul fondo del barattolo, il limo sarà al livello successivo, seguito dall’argilla e dalla materia organica. Se ciò non dovesse accadere, potete evitare di piantare degli arbusti sempreverdi in quel punto del terreno, poiché non sarà sufficientemente fertile.

34

Gli arbusti sempreverdi, appena piantati, devono essere annaffiati con una certa frequenza, ossia almeno una volta a settimana con 5-7 litri di acqua, per un anno. Procedete quindi riempiendo un secchio di acqua e versatelo direttamente sulla base della pianta. In alternativa potete posizionare sulla base della pianta un tubo, e lasciare scorrere l’acqua per circa mezzora. Per capire se la pianta necessita di ulteriori quantitativi di acqua, procedete affondando le dita nel suolo, circa 2 cm in profondità. Se il suolo si presenta umido in superficie ma secco in profondità, la pianta ha bisogno di altra acqua. Inoltre questi arbusti andrebbero annaffiati in abbondante quantità prima delle gelate, per fare in modo che abbiano una buona scorta di acqua per affrontare l’inverno.

Continua la lettura
44

E’ anche necessario effettuare una pacciamatura appropriata a seconda delle esigenze della pianta. Bisognerà dunque stendere la pacciamatura dalla base della pianta per almeno 3 metri e fino a 6 metri, a seconda della specie in questione. E’ opportuno lasciare libera la zona che circonda la base, per evitare che le radici dell’arbusto possano crescervi al di sopra. Lo scopo principale della pacciamatura è quello di garantire degli ottimali livelli di umidità, ma è utile anche per fornire ossigeno e altri nutrienti di cui necessita la pianta. Cercate di non riporre dei teli di plastica attorno la pacciamatura. Utilizzate invece un tipo di tessuto poroso, poiché sarà in grado di assorbire gli eccessi di umidità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come scegliere le piante sempreverdi per appartamento

La disponibilità di tempo per prenderci cura delle piante e mantenerle nel nostro ambiente di vita e di lavoro è tremendamente poca. Un pianta però è una silenziosa compagna di cui è bello potersi prender cura. Tuttavia, è bene valutare per un momento...
Giardinaggio

Come curare le siepi da giardino

Le siepi da giardino sono dei veri e propri "muri naturali", utilizzate per delimitare confini e per proteggere le proprietà private da occhi indiscreti. Ci sono moltissime tipologie di siepe, ciascuna con proprie caratteristiche e peculiarità. Le più...
Giardinaggio

Come riconoscere e coltivare il Tricyrtis

La natura ci ha fornito una vastissima scelta di piante verdi, e tra esse troviamo quelle fiorifere, quelle a foglia caduca, le stagionali insieme alle sempreverdi, e ancora arbusti, piante grasse e molte altre tipologie. Tra le tante specie ne troviamo...
Giardinaggio

Come scegliere le piante sempreverdi per il terrazzo

Per chi ama avere delle piante che decorano la propria abitazione, ma non vi è la possibilità di un giardino, si può usufruire (sempre se è possibile) il proprio terrazzo. L'idea del tetto giardino si sviluppa agli inizi del 900 grazie ad un famoso...
Giardinaggio

Come scegliere le piante sempreverdi per il giardino

Le piante sempreverdi offrono dei buoni schermi contro la luce solare, riducono i rumori provenienti dall'esterno e trattengono il vento. Le loro foglie persistono anche durante l'inverno, il che permette di mantenere un bel giardino tutto l'anno. Inoltre,...
Giardinaggio

Come Scegliere Le Piante Adatte Per Creare Bordure In Giardino

Finalmente è arrivata la primavera! La vegetazione è nel pieno fulgore e chi è appassionato di giardinaggio si dovrà preoccupare di eseguire importanti lavori, come il diserbo dei prati e delle aiuole da fiore, la monda dei fiori appassiti, la cimatura...
Giardinaggio

Come potare la magnolia

Con il nome di magnolia (famiglia magniolaceae) si intende un genere di piante comprendente circa 80 fra diverse specie di alberi e arbusti. Alcuni sono sempreverdi (come la varietà Grandiflora), altri decidui(come la Liliflora). In talune varietà,...
Giardinaggio

Come sistemare le piante sul balcone

Un balcone costituisce una perfetta estensione per qualunque appartamento. Se poi vi si collocano delle piante, si può creare un ambiente davvero colorato ed elegante.Nel caso di un balcone molto grande, si possono sistemare molte piante e lo spazio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.