Come coltivare i piselli

di Simona Ruffini difficoltà: facile

Come coltivare i piselli I piselli, oltre ad essere particolarmente energetici, contengono ferro, fosforo, potassio e calcio e molte vitamine. In più vengono annoverati tra i rimedi efficaci contro la stitichezza. Ci sono molti tipi di piante di piselli. C'è la varietà nana, la rampicante, la mezzarama, le taccole. In genere quelli che usiamo in cucina appartengono a varietà nane o seminane. Invece di acquistarli freschi o surgelati, avete mai pensato di coltivarli? Sapere come coltivare i piselli, richiede la conoscenza di poche ma importanti regole. Vediamole assieme.

Assicurati di avere a portata di mano: orto motozappa letame o composta semi di piselli zappa

1 La pianta del pisello non richiede particolari esigenze di terreno. L'unica cosa che teme è la siccità, ma anche eventuali ristagni d'acqua. Il periodo di semina, nelle regioni a inverno mite (centro-meridionali), è quello autunnale, mentre nelle regioni settentrionali è preferibile che passino i rigori dell'inverno, a meno che non si adotti una varietà resistente al freddo. Nel caso in cui si abiti in un posto freddo o ventilato o comunque esposto agli agenti atmosferici, è bene predisporre una piccola e semplice copertura antigelo. Detto questo, vediamo come preparare il terreno, che deve accogliere il seme.

2 La prima fondamentale cosa da fare è liberarlo dalle erbe infestanti. Vedremo poi in seguito quali sono le malattie che colpiscono la pianta del pisello. Dopo aver tolto le piante dannose il terreno va rivoltato, abbastanza profondamente, con la motozappa. Per il concime si può usare il classico letame, con dosi di 6 quintali ogni 100mq di orto. In alternativa si può usare anche il terricciato, ossia la composta. La semina prevede che si traccino solchi abbastanza profondi (circa 5 cm) e larghi 10 cm. Tra un seme e l'altro si deve calcolare una spaziatura di 4-5 cm. Per quanto attiene alla distanza tra le file del terreno, si deve tener conto della varietà da piantare. Se è quella rampicante, la distanza tra una fila e l'altra è di 1 metro, per la semirampicante 70 cm e 40 cm per la varietà nana.

Continua la lettura

3 Man man che si semina, si deve coprire il seme col terreno ammucchiato ai lati al momento della formazione delle file.  Questa operazione va eseguita con cura per non schiacciare i semi.  Approfondimento Come coltivare i piselli (clicca qui) Terminata la semina, effettuare una irrigazione leggera, a pioggia.  Mi raccomando di non esagerare con l'acqua.  Attendere poi che i semi diano le loro piantine.. 

4 Particolare attenzione va prestata ai parassiti e alle malattie che possono infestare le piante.
Un parassita ad esempio è il tonchio del pisello. Si tratta di un insetto che agisce di notte. Durante il giorno si mimetizza con le foglie, per questo è difficile da vedere. Inoltre, se viene disturbato, cade come se fosse morto, ciò che può indurre a pensare che lo sia. Invece è vivo e durante le ore notturne si nutre delle foglie e soprattutto dei germogli. Per liberarsene si può utilizzare un trattamento con calce sulle piante bagnate.
Un altro insetto molto dannoso è il tortrice del pisello. Si tratta di una farfalla che deposita le larve dentro i baccelli. Le larve si nutrono in questo modo dei piselli. Anche questo è un insetto notturno. È necessario in questo caso rivoltare spesso il terreno per scoprire le crisalidi.
Passando ad altre forme di infestazione va ricordata la muffa. Abbiamo detto che il pisello non ama il ristagno d'acqua, e questo è uno dei motivi.

5 Seguendo queste semplici ma importanti regole si potranno ottenere gustose e naturali piante di piselli da gustare in tanti modi diversi. Esistono infatti infinite ricette per gustare questi legumi. L'importante è che la materia prima sia ottima!

Come coltivare il pisello asparago Come coltivare i piselli, dalla semina alla racolta Come riconoscere e combattere il tonchio dei piselli Cosa piantare nel giardino in inverno

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili