Come coltivare la cicoria

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

In questo articolo vogliamo capire insieme con voi, come poter coltivare la cicoria. Di piante di cicoria coltivate, che hanno il nome scientifico e specifico di Cichorium intybus, ce ne sono davvero numerose varietà, che possono distinguersi anche in base al colore che è posto sulla foglia, che per esempio possono essere di colore verde o rosse, ma anche in base alla modalità di raccolta, per esempio la cicoria da taglio o da cespo. Le cicorie si distinguono anche in base al periodo in cui possono venire raccolte. Pronti per capire in che modo poter coltivare la nostra e buonissima cicoria?

24

Tra le varietà più celebri e più in commercio possiamo trovare la Cicoria di Bruxelles a cespo verde, ma posta in commercio dopo imbianchimento, la Grumolo bionda e verde scuro, la Catalogna brindisina e quella a foglie larghe del Veneto, il Radicchio rosso di Treviso, Radicchio variegato di Castelfranco e Radicchio rosso a palla di Verona.
Tutte le cicorie in genere, rivelano una buona adattabilità a diversi tipi di clima e terreno. La cicoria riesce a resistere molto bene sia alla siccità che alle gelate, ma occorre anche dire che questa, mal sopporta i ristagni d'acqua.
Non dimostrano, particolari problemi con gli altri ortaggi, quindi possono seguire o precedere numerose specie orticole.

34

In genere il periodo di semina della cicoria muta a seconda delle varietà e delle tecniche colturali che intendiamo adottare. Per esempio per la cicoria da taglio, è bene ricordare che la sua semina avviene direttamente nell'orto e lungo tutto l'arco dell'anno, eccetto nei mesi più freddi, in cui non si possono o meglio non è consigliato effettuare la lsua semina.
Invece per la cicoria da cespo, la semina si può effettuare a dimora o in semenzaio ed il suo trapianto può essere effettuato quando avrà emesso l'ottava foglia.
La cicoria a radice voluminosa come quella di Bruxelles, viene seminata direttamente nel campo, nel periodo che va da fine inverno fino al mese di agosto.
Indicativamente invece, i radicchi rossi vengono seminati proprio all' inizio della bella stagione e cioè dell'estate.

Continua la lettura
44

Come concime per le nostre cicorie, possiamo utilizzare il letame o il composto, che devono essere distribuiti perfettamente maturi, in quanto la cicoria può soffrire anche a causa dei fertilizzanti che non sono stati ben decomposti. Le cure colturali prevedono interventi d'irrigazione che devono essere praticati con una certa regolarità e ripetuti in particolar modo nelle stagioni calde e secche, sia alla semina, ma anche dopo il trapianto. È bene eliminare tutte le piante o erbe che crescono vicino alle cicorie, in quanto non fanno bene al loro sviluppo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Mese di Luglio: i lavori dell'orto

Mese di Luglio: i lavori dell'orto riguardano soprattutto semine, trapianti, irrigazioni, concimazioni, zappature e raccolte. In questo periodo vengono eliminate le erbe infestanti che ostacolano la crescita delle piante da frutto. Man mano che le piante...
Giardinaggio

Calendario delle semine per l'orto

Coltivare un orto è una bellissima idea per avere un passatempo originale, stimolante e che, con le giuste cure e accortenze, può portare a risultati davvero soddisfacenti. La soddisfazione di avere il proprio raccolto è sicuramente tanta, così...
Giardinaggio

Consigli per gestire l'orto in maggio

Se abbiamo intenzione di allestire un orto e coltivarlo seguendo delle semplici ma importati linee guida, occorre adottare delle tecniche professionali in grado di massimizzare il risultato. Il mese di maggio, ovvero quello centrale dell'anno solare è...
Giardinaggio

Come alimentare le lumache

L'elicicoltura, ovvero l'allevamento di lumache, negli ultimi anni si è molto diffusa anche in Italia. Essa si è rivelata un'attività piuttosto redditizia e molte persone che hanno la possibilità di usufruire di un pezzetto di terra hanno cominciato...
Giardinaggio

Come riparare il campo seminato

Tutti noi sappiamo che il clima, negli ultimi decenni, ha subito numerosi cambiamenti. Tutte le brusche variazioni che hanno afflitto il clima del nostro pianeta negli ultimi anni hanno, sfortunatamente, delle serie e pericolose ripercussioni anche sulle...
Giardinaggio

I lavori da effettuare nell'orto in inverno

Anche in inverno l'orto va curato con pazienza e dedizione per garantirsi un florido raccolto. Uno dei lavori più importanti da eseguire è preparare il terreno al riposo della stagione fredda. Ma ci si deve anche dedicare alla coltivazioni invernali:...
Giardinaggio

Come trattare le malattie della pianta di spinacio

Mangiare gli spinaci rafforza le difese del sistema immunitario. Inoltre aiuta a prevenire il rischio di infarto. Sono alimenti ricchi di magnesio e ferro. È una pianta che appartiene alla famiglia delle Amaranthacee, originaria dell'Asia occidentale...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.