Come coltivare la dieffenbachia

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La Dieffenbachia è una pianta che adorna molto spesso gli appartamenti perché apprezzata per bellezza, eleganza e per facilità di coltivazione. La pianta è in grado di sopravvivere anche in condizioni non ideali ed è per tale motivo che è spesso scelta da chi non possiede un gran pollice verde, ma adora essere circondato dalla natura. L’arbusto che raggiungere grandi dimensioni e presenta diverse specie è in realtà come pochi sapranno velenoso in tutte le sue parti, infatti, foglie, fusto e radici contengono una linfa irritante e tossica in grado di provocare danni alla nostra pelle tanto da consigliare l’uso di guanti durante la coltivazione. Improvvisarsi giardinieri non è mai opportuno con le piante, perché ognuna richiede un’attenzione particolare dunque è bene seguire dei consigli utili se la desiderate coltivare.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • guanti, terreno, ciottoli, ghiaia, vado, nebulizzatore
37

La Dieffenbachia è originaria dell’America centrale appartenente alla famiglia delle Aracee si distingue per essere un sempreverde con un fusto carnoso ed eretto. Le foglie sono solitamente molto grandi aventi forma ovale e di colore verde presentano all’interno screziature gialle e bianche. Pur presentando ben 30 specie diverse, quelle coltivate a scopo ornamentale e facili da poter gestire in casa sono tre: Dieffenbachia amoena, Dieffenbachia picta, Dieffenbachia maculata tutte provenienti dall’America centrale e meridionale e si distinguono per striature e colore delle foglie. Nella coltivazione consiglio l’utilizzo di un vaso di media capienza, ben profondo che potremo riempire di terreno (meglio se sia drenante e leggermente acido), ghiaia e ciottoli cosi da evitare che la pianta pesante possa cadere. Essa, infatti, sviluppandosi anche oltre gli 80 cm di altezza produce moltissime foglie risultando molto pesante.
In questo link è presente una scheda di coltivazione con alcuni dettagli aggiuntivi relativi a questa pianta. http://www.clamerinforma.it/SAIF/Dieffenbachia-Dieffenbachia_seguine_Dieffenbachia_maculata.htm.

47

Provenienti da zone molto calde come l’America latina, la nostra pianta ama il caldo tanto da richiedere temperature superiori tra 20 e 30 gradi anche se in grado di resistere fino ai 15 gradi in inverno. Importante e disporre il nostro vaso in una zona della nostra casa che sia ben illuminata, ma non diretta al sole rischieremo di bruciarla. La chiave per conservare una pianta in salute è prestare attenzione all’innaffiatura. Essa deve essere regolare cosi da permettere che il terreno sia sempre umido prestando attenzione a non mettere troppa acqua altrimenti rischieremo di far marcire le sue radici. La Dieffenbachia per sopravvivere al meglio richiede molta umidità quindi, non disponendo spesso in casa di luoghi umidi, si consiglia soprattutto d’estate di nebulizzare il suo fogliame con acqua tiepida, non calcarea e di spolverarlo con un panno leggermente umido. Purtroppo come in tutte le piante, il cloro danneggia la loro struttura interna e quindi ne compromette la crescita. L'acqua migliore rimane quella non clorata e quindi non di rubinetto.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

I rimedi per ottenere una pianta sempre rigogliosa sono: dedicarsi alla concimatura del terreno tra primavera ed estate e travasarla ogni tre anni in un vaso leggermente più grande che ci permetterà di aggiungere un terriccio nuovo e donare più spazio alle sue radici. La pianta non avrà bisogno di potature ma dovremo sempre prestare attenzione nel rimuovere foglie secche o attaccate da parassiti cosi da proteggerla e permettere che continui a ornare per molto tempo la nostra casa. Rispettando queste semplici regole sarà possibile mantenere la nostra Dieffenbachia sempre in perfetta salute. Essendo una pianta soggetta a determinati parassiti quindi è meglio tenere sotto controllo sempre e assicurarsi che i parassiti vengano eliminati.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • mantenere una costante umidità e non disporre la piante esposta al sole o alle correnti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come curare la dieffenbachia colpita da parassiti

La Dieffenbachia è una delle piante da interno più conosciuta e più gradevole esteticamente. La grande varietà di forme della foglia, dalle più diverse marmorizzazioni ...
Giardinaggio

Come Funzionano Le Piante Mangia-Veleni

In questo tutorial di oggi vedremo come funzionano le piante mangia-veleni. Qualcuno dice che le piante da appartamento hanno soltanto una funzione ornamentale. Da diversi ...
Giardinaggio

Come coltivare frutti tropicali in Italia

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di frutti tropicali. Nello specifico caso, come avrete già potuto scoprire attraverso la lettura del titolo stesso ...
Giardinaggio

Come coltivare l'albero di ciliegio

La coltivazione è una delle attività più antiche svolte dall’uomo e racchiude una serie di operazioni importanti che vanno dalla preparazione della terra alla ...
Giardinaggio

Come coltivare la Gasteria Maculata

La Gasteria Maculata è una pianta che appartiene alla categoria delle succulente, quindi è una buona pianta da appartamento perché si coltiva facilmente, è resistente ...
Giardinaggio

Come curare il gelsomino rampicante

Il giardinaggio, è sicuramente per chi piace un qualcosa di molto bello e di appassionante. Tuttavia ci sono delle piante ornamentali che sono molto belle ...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta carnivora

La Dionaea muscipola è sicuramente la "pianta carnivora" per eccellenza, ovvero quella più conosciuta e apprezzata da tutti gli amanti di questa specie. Per la ...
Giardinaggio

Come coltivare la beaucarnea recurvata

Originaria delle zone semi-desertiche dell'America centrale, la Beaucarnea Recurvata, è una pianta di facile coltivazione, molto diffusa nelle nostre abitazioni dove viene usata come ...
Giardinaggio

Come coltivare il tamarindo

Eccoci qui, pronti a parlarvi di un argomento alquanto interessante ed anche molto apprezzato dai nostri lettori. Stiamo parlando dell’agricoltura e di ciò che ...
Giardinaggio

Come coltivare le fragole

Se ami le fragole e possiedi un giardino (o anche un terrazzo), puoi dedicarti alla coltivazione di questa pianta, e gustare i suoi squisiti frutti ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.