Come coltivare la guzmania lingulata

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La guzmania lingulata è una pianta che presenta un fiore abbastanza grande e colorato. Il nome è complicato da ricordare e pronunciare, ma il suo aspetto è ben noto in quanto è facile trovarla nei vivai e dai fioristi. La guzmania lingulata è una pianta perenne ed il suo ciclo vitale è molto breve; infatti, dura solo 3 anni. Durante il suo ciclo di vita regala una sola splendida fioritura; il suo nome è dovuto alla commemorazione del naturalista Anastasio Guzmann. Leggendo questo tutorial si possono avere degli utili suggerimenti su come poter coltivare la guzmania lingulata.

25

Lasciare la pianta all'aperto durante il periodo primavera-estate

La Guzmania Lingulata ha le sue origini nelle foreste dell'America Centrale, Bolivia, Ecuador, Brasile. Essa non sopravvive a temperature inferiori ai 15°C. Questa pianta può essere coltivata in casa oppure in serra, prediligendo l'autunno e l'inverno. È consigliabile comunque lasciarla all'aperto durante il periodo primavera - estate, dandogli una buona illuminazione che è indispensabile per dare un colore intenso alle brattee della pianta. Le brattee si colorano di rosso intenso e simulano la fioritura, ma in realtà sono delle foglie poste a rosetta al centro della pianta; quindi si ha un falso fiore. La Guzmania può essere di colore arancio, fucsia e giallo.

35

Innaffiare la pianta abbondantemente nel periodo estivo

L'umidità ambientale ha un importanza fondamentale per la crescita di questa pianta. Nel periodo invernale quando sono accesi i caloriferi è consigliabile spruzzare e vaporizzare la pianta più volte al giorno. Nel periodo estivo le innaffiature devono essere molto abbondanti. Questa pianta ama la luce, ma non i raggi del sole diretti. Si può coltivare in vaso come singolo esemplare oppure in gruppi colorati; la scelta di colori differenti è importante se si vuole dare un effetto cromatico molto piacevole e decorativo.

Continua la lettura
45

Interrare i polloni nel terriccio fresco

La sua propagazione non è facile; alla base della vecchia madre si formano dei polloni radicali con il compito di dare vita a nuove piante. I polloni si devono interrare nel terriccio fresco misto a sabbia e, conservare ad una temperatura non inferiore ai 18/20° C. Generalmente si formano quando il fiore della pianta madre sta per morire. Bisogna garantire un buon drenaggio del vaso ed un'umidità elevata; la nuova piantina si deve ricoprire di terra fino all'inizio del colletto. È consigliabile compattare la terra con le mani ed innaffiare abbondantemente. Si deve scegliere un luogo luminoso e caldo; è fondamentale la concimazione liquida ogni 15 giorni, dalla primavera fino all'autunno.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • coprire i polloni fino al colletto; compattare la terra con le mani
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Riconoscere E Coltivare L'Ananas Bracteatus

L'Ananas è una pianta erbacea che forma ampie rosette di lunghe foglie coriacee e spinose, tra le quali si erge, nel periodo estivo, un fusto carnoso che porta un'infiorescenza a pannocchia, destinata a trasformarsi in un'infruttescenza dal caratteristico...
Giardinaggio

Come potare la pianta del limone

Se avete a vostra disposizione un giardino o un piccolo pezzo di terreno piantumato ad alberi di frutta, sapete bene che la loro cura è fondamentale. La potatura è un intervento che ha lo scopo di potenziare la struttura e gestire la crescita dell'albero....
Giardinaggio

Come coltivare una Stella di Natale

L’Euphorbia Pulcherrima, o Stella di Natale è un arbusto sempreverde originario del Messico che appartiene alla famiglia delle laticifere. Per il suo colore rosso e grazie alle sue infiorescenze è considerata la pianta tipica del periodo natalizio....
Giardinaggio

Arredare casa: consigli per piante e fiori di febbraio

Uno dei modi più semplici per rendere accogliente una casa e crescervi delle piante. Esse cambiano e riscaldano l'atmosfera di qualsiasi ambiente, portandovi vitalità e freschezza, completano l'arredamento, aggiungendovi quel tocco in più e, soprattutto...
Giardinaggio

Come Potare Un Mirabolano

Il Mirabolano appartiene al genere Prunus (come ciliegio, albicocco ecc.), ed è originario della penisola Balcanica, chiamato anche rusticano grazie alla sua adattabilità. È un arbusto dalla chioma aperta che può raggiungere gli otto metri di altezza;...
Giardinaggio

Come coltivare i nuovi noccioli

L'albero di nocciolo è un arbusto sempreverde presente in diverse zone del mondo, può crescere fino ad un'altezza di 12 metri e può essere facilmente coltivato. La fioritura avviene tra novembre e gennaio nel terzo anno dopo la piantagione e la semina,...
Giardinaggio

Come prendersi cura della Stella di Natale

La Stella di Natale che in botanica ha il nome di Euphorbia pulcherrima, è originaria del Centro America e precisamente del Messico. Si tratta di un'esemplare che come si evince dal nome stesso, viene molto utilizzata nel periodo di Natale per addobbare...
Giardinaggio

Come coltivare la neoregelia carolinae

Siete in cerca di qualcosa di veramente speciale, per dare un tocco di vitalità e di allegria alla vostra casa in maniera naturale, anzi, "vegetale"? Bene, allora questa potrebbe essere la guida che fa al caso vostro. In pochi e semplici passi vi saranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.