Come coltivare la pianta di cachi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il cachi è una pianta di origine asiatica, con molte probabilità cinese. Di fatti proprio in Cina sono conosciute e si coltivano più di 400 varietà di cachi. In Europa giunge al termine dell'Ottocento, mentre ad oggi i Paesi produttori di questo frutto sono la Spagna, Cipro, l'Italia e infine la Francia. Questa pianta si presenta con foglie ampie e di colore verde lucido che, a seconda delle stagioni, varieranno dall'arancio al giallo, donando al vostro giardino uno spettacolo unico, tutto da ammirare. Di seguito, verranno elencati alcuni utili consigli su come coltivare la pianta di cachi.

27

Occorrente

  • luogo soleggiato
  • terreno fertile
  • calce
37

Piantare l'albero in un luogo ben esposto alla luce del sole

L'albero del cachi è amante della luce e quindi è opportuno piantarlo il luoghi ben esposti all'illuminazione. In campagna o in giardino andrà benissimo, purché non sia ombreggiato da costruzioni o da altri alberi. Non richiede cure specifiche o potature particolari. Non bisogna essere dei grandi esperti per poter introdurre questa coltura nel giardino di casa. La pianta del cachi è caratterizzata da una crescita molto lenta. Per questo motivo, occorreranno almeno tre o quattro anni prima di raccogliere i primi frutti. Tuttavia, una volta adulta, la produzione sarà davvero molto generosa. La pianta è longeva e può raggiungere un'altezza massima di dodici metri.

47

Innaffiare la pianta moderatamente

Per coltivare la pianta del cachi non c'è bisogno di esigenze specifiche. Il cachi infatti può adattarsi ad ogni tipologia di terreno. È una pianta resistente alle intemperie e alle basse temperature. Inoltre non ha bisogno di un apporto eccessivo di acqua, poiché essendo resistente alla siccità, ha bisogno di sporadiche irrigazioni. La raccolta del frutto deve avvenire quando è totalmente di colore arancio, senza striature verdi. È un lavoro che richiede parecchia cura e deve avvenire nel momento giusto: se troppo immaturo, il cachi sarà di pessima qualità e subirà alterazioni; se eccessivamente maturo, invece, potrà essere causa di infezioni da fungo.

Continua la lettura
57

Spennellare la corteccia con della calce

Ciò che può davvero mettere a repentaglio la fruttificazione, sono le gelate primaverili o i bruschi abbassamenti di temperatura del periodo autunnale, quando ancora i frutti sono sull'albero. Inoltre, anche la sesia (un insetto) contribuisce a danneggiare il tronco ed i rami. Si può intervenire manualmente, togliendo la corteccia ed uccidendo le larve. Per ridurre gli attacchi, si possono spennellare queste parti con della calce. Inoltre è molto sensibile in presenza di vento, specie quando si giunge alla fase della raccolta, in quanto potrebbe danneggiare ed in seguito spezzare i rami pronti per la raccolta.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Autunno: lavori da fare nell'orto e in giardino

Con l'arrivo dell'autunno chi possiede un orto o un giardino, dovrà necessariamente eseguire delle particolari lavorazioni per cambiare le colture adatte a questa stagione. Se non siamo degli pratici di questo settore, generalmente preferiamo affidarci...
Giardinaggio

Come coltivare il black sapote

Il Black Sapote è un albero sempreverde con frutti delicatamente aromatizzati. Fa parte dei diospiri come i cachi ed infatti sono piante molto simili, sia a livello di coltivazione e anche per la qualità dei loro frutti. La pianta del Black Sapote...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura dell'arancio

L'arancio è uno degli alberi più belli da tenere in un terreno o in un grande giardino. La sua potatura è semplice da effettuare, ma per fare in modo che l'arancio sia sempre sano e produca dei frutti succosi e genuini bisogna prestare attenzione ai...
Giardinaggio

Come travasare un arancio

Chi desidera coltivare aranci ed altri agrumi ma non possiede un ampio terreno, opta spesso per la coltivazione in vaso. Questa soluzione permette di raccogliere della frutta genuina proprio nel cortile di casa e consente di far crescere queste piante...
Giardinaggio

Come piantare un arancio

Le piante sono esseri viventi e rappresentano una importante componente del nostro ecosistema. Attraverso il processo di fotosintesi clorofilliana convertono l'anidride carbonica in ossigeno, utilizzato da altri essere viventi, come l'uomo, nei processi...
Giardinaggio

Come Potare L'Arancio

L'arancio è uno degli alberi di agrumi più diffusi ma, per poter godere dei suoi ottimi frutti, è indispensabile che venga curato a dovere, seguendo delle procedure particolari. È noto, infatti, come una cattiva gestione dell'albero possa causare...
Bricolage

Come disegnare un coniglietto con il cotone

Un biglietto di auguri per le festività di Pasqua o, più semplicemente, per un compleanno o una ricorrenza speciale può essere molto più originale e prezioso se viene realizzato a mano. Disegnare a mano un bigliettino di auguri o di congratulazioni...
Bricolage

Come fare un anello di feltro

Il feltro è un materiale sempre più utilizzato per elaborare delle creazioni uniche e originali nel settore della bigiotteria. Esso è molto facile da maneggiare e lavorare, aprendo così l'opportunità a tutti di cimentarsi in varie attività. Ecco...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.