Come coltivare la veronica

Difficoltà: facile
Come coltivare la veronica
16

Introduzione

La veronica è una pianta erbacea che produce nella bella stagione, meravigliosi fiori dl colore violetto, gradevoli alla vista. Se hai scelto questa specie per cimentarti con il giardinaggio e coltivare qualcosa, questa guida ti aiuterà a farla crescere al meglio ed evitare errori che potrebbero esserle fatali e mantenerla sempre in salute.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • acqua
  • humus
  • concime
  • una pianta di veronica
  • ambiente non eccessivamente soleggiato
36

La prima cosa da fare per coltivare in modo corretto la pianta della veronica è avere un esemplare di questa a portata di mano; in alternativa, puoi propagarne una già presente, grazie alle talee semilegnose in estate, da mettere poi in vaso e bagnare con uno spruzzino; un altro modo è quello della divisione dei ceppi. In seguito, una volta che la pianta si è sviluppata, mettila a mezz'ombra e falla godere dei raggi del sole solo nelle ore meno calde. Bagnala poi ogni volta che noti che il terreno è asciutto; in inverno, invece, non bagnare; nella bella stagione, aggiungi del concime per piante fiorite un volta ogni 20 giorni circa.

46

La veronica è una pianta che si presta a essere coltivata con facilità nelle zone europee. Ogni singola specie presenta leggere variazioni ed esigenze specifiche che possono lievemente variare. Generalmente si consiglia la coltivazione in un ambiente aperto, per permettere alla pianta di crescere e svilupparsi soprattutto in altezza, raggiungendo grandi dimensioni. Essa è una pianta che non teme il freddo e che necessita di essere posta in luoghi leggermente soleggiati ma riparati dal sole durante le ore più calde della giornata. In questo modo è garantita una fioritura più durevole. A seconda del luogo in cui viene fatta crescere e in relazione al clima, nel periodo invernale la veronica potrà mantenere le parti aree in vegetazione per tutto l'anno oppure seccarsi totalmente. Riprenderà il normale ciclo vegetativo con l'innalzarsi della temperatura. Nonostante le sue capacità di adattamento, la crescita rigogliosa potrà essere favorita dalla coltivazione in terreni ben drenanti e ricchi di humus, da innaffiare con regolarità soprattutto nel periodo estivo. In questo periodo, ogni due settimane, si potrà aggiungere del concime specifico all'acqua di innaffiatura, favorendo così una più abbondante fioritura.

56

In inverno si può decidere se posizionare la pianta all'esterno o tenerla in casa. È generalmente immune alle malattie e raramente soggetta a infestazioni parassitarie. In casi in cui viene colpita, si può facilmente rimediare con l'uso di un disinfestante specifico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulisci ogni mese la tua pianta spruzzando le foglie di acqua per liberarla dalla polvere e mantenerla in salute!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità delle nostre guide