Come coltivare la veronica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La veronica è una pianta erbacea chiamata anche occhi della Madonna: ben 30 sono le specie spontanee in Italia delle 200 che formano il genere. Chi non conosce almeno una specie selvatica di veronica che cresce con tanta modestia e tanta leggiadria nei nostri prati, assieme alle margherite? Esse sono tutte piante molto graziose, la maggior parte con fiori azzurri, con lunghissimo periodo di fioritura, facili da coltivare. Se avete scelto proprio questa specie per cimentarvi con il giardinaggio e coltivare qualcosa, questa guida vi aiuterà a farla crescere al meglio e vi darà dei consigli su come evitare errori che potrebbero esserle fatali e mantenerla sempre in salute.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • acqua
  • humus
  • concime
  • una pianta di veronica
  • ambiente non eccessivamente soleggiato
36

La prima cosa da fare per coltivare in modo corretto la pianta della veronica è avere un esemplare di questa a portata di mano; in alternativa, potete propagarne una già presente, grazie alle talee semilegnose in estate, da mettere poi in vaso e bagnare con uno spruzzino; un altro modo è quello della divisione dei ceppi. In seguito, una volta che la pianta si è sviluppata, mettetela a mezz'ombra e fatela godere dei raggi del sole solo nelle ore meno calde. Bagnatela poi ogni volta che notate che il terreno è asciutto, in inverno, invece, non bagnare; nella bella stagione, aggiungete del concime per piante fiorite una volta ogni 20 giorni circa.

46

La veronica è una pianta che si presta ad essere coltivata con facilità nelle zone europee: ogni singola specie presenta leggere variazioni ed esigenze specifiche che possono lievemente variare. Generalmente si consiglia la coltivazione in un ambiente aperto, per permettere alla pianta di crescere e svilupparsi soprattutto in altezza, raggiungendo grandi dimensioni. Essa è una pianta che non teme il freddo e che necessita di essere posta in luoghi leggermente soleggiati ma riparati dal sole durante le ore più calde della giornata: in questo modo è garantita una fioritura più durevole. A seconda del luogo in cui viene fatta crescere e in relazione al clima, nel periodo invernale, la veronica potrà mantenere le parti aree in vegetazione per tutto l'anno oppure seccarsi totalmente. Riprenderà il normale ciclo vegetativo con l'innalzarsi della temperatura.

Continua la lettura
56

Nonostante le sue capacità di adattamento, la crescita rigogliosa potrà essere favorita dalla coltivazione in terreni ben drenanti e ricchi di humus, da innaffiare con regolarità soprattutto nel periodo estivo. In questo periodo, ogni due settimane, si potrà aggiungere del concime specifico all'acqua di innaffiatura, favorendo così una più abbondante fioritura. In inverno si può decidere se posizionare la pianta all'esterno o tenerla in casa. È generalmente immune alle malattie e raramente soggetta a infestazioni parassitarie: in casi in cui viene colpita, si può facilmente rimediare con l'uso di un disinfestante specifico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulite ogni mese la vostra pianta spruzzando le foglie di acqua per liberarla dalla polvere e mantenerla in salute!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 consigli per coltivare la camelia

La camelia è una pianta originaria dell'Asia, importata dai botanici dalla Cina e dal Giappone. In natura esistono oltre 250 specie diverse di camelia ...
Giardinaggio

Come coltivare l'albero d'arance

Arance, limoni e mandarini sono tra le piante di agrumi maggiormente coltivate nella nostra penisola e, con i loro innumerevoli ibridi, concorrono a definire il ...
Giardinaggio

Come coltivare il lino

Se siamo alla ricerca di una pianta facile da coltivare, in grado di regalarci delle fioriture davvero spettacolari ed inoltre avere numerose applicazioni sia in ...
Giardinaggio

10 fiori da coltivare se si ha un giardino molto assolato

I fiori da balcone, si sa, hanno esigenze molto diverse tra loro a seconda delle loro caratteristiche. Alcuni temono il caldo ossessivo dell'estate, altri ...
Giardinaggio

Come coltivare un alberello di fucsie

Possiamo trasformare facilmente una vigorosa pianta di fucsia in un alberello, con la quale possiamo decorare il nostro terrazzo, rendendolo variopinto. L' operazione non è ...
Giardinaggio

Come Coltivare La Gloxinia

Se fate parte di quella categoria di persone col pollice verde che si dilettano nel prendersi cura delle piante, forse potrà interessarvi avere qualche suggerimento ...
Giardinaggio

Come coltivare i broccoli

Con il nome di "broccoli" si identifica una particolare varietà di cavolfiore riconducibile alla grande famiglia delle brassicacee. Dotate di infiorescenze commestibili e foglie edule ...
Giardinaggio

Bonsai: 10 consigli per principianti

Con il termine bonsai si definisce l'arte di coltivare miniature di alberi. Questa particolare forma di arte è nata in Cina dalla tecnica del ...
Giardinaggio

Come Coltivare Una Pianta Di Tagete

La pianta di Tagete detta anche Tagetes Patula, è una pianta originaria del Messico e dell'Arizona ed è particolarmente rustica, per cui la sua ...
Giardinaggio

Come coltivare la melaleuca ericifolia

La Melaleuca Ericifolia è un pianta di origine australiano-asiatica appartenente alla famiglia delle Mirtacee, diffusa soprattutto in Australia, Malesia, Indonesia, Nuova Caledonia e Nuova Guinea ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.