Come coltivare le zucchine

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le zucchine sono una tipologia di ortaggio che si può coltivare in qualsiasi periodo dell'anno, anche se il periodo di seminazione ideale è in primavera e il raccolto ottimale si ha nel periodo estivo. Si tratta di un ortaggio che si presta a numerose ricette: fritte, bollite, al forno, ripiene. Se ne possono trovare di tutti i gusti e tipologie, da quelle lunghe a quelle tonde, sono ottime per prepararle in qualsiasi piatto. Per chi possiede un orto e vuole coltivare le zucchine in questa guida vedremo come fare. D'altra parte se si ha la possibilità è sempre meglio produrle autonomamente poiché si sa che prodotti vengono utilizzati, a differenza di quelle comprate.

27

Occorrente

  • Terreno
  • Semi
  • Rastrello
  • Acqua
37

Come detto precedentemente bisogna coltivare la zucchina durante il periodo mite: l'eccessiva quantità di acqua rovina la pianta. In linea generale occorre preparare un terreno ben morbido: non vi sono pretese di tipologie di terreno, purché non ristagni acqua. Le zucchine necessitano di una determinata quantità di acqua, poiché sono composte in buona parte da questa, ed è per questo motivo che il terreno deve essere sempre umido. Inoltre, se si piantano ad una certa distanza le una dalle altre ciò garantirebbe una maggiore crescita, data dal fatto che ognuna avrebbe la sua parte di terreno su cui approvvigionare le varie sostanze nutritive. Possono essere coltivate almeno quattro tipi di zucchine, ovviamente con caratteristiche diverse: le zucchine lunghe, le zucchine tonde, le zucchine patisson e le zucchine eccentriche.

47

I frutti vanno raccolti quando sono lunghi almeno dieci centimetri e sono maturi, tagliando lo stelo attaccato alla pianta. Se non vengono raccolti appena mature, cresceranno all'interno del frutto troppi semi che renderanno le zucchine non commestibili (in certi casi possono essere raccolte entro cinquanta giorni dalla data della semina). Il colore del frutto maturo può variare: può essere verde scuro uniforme, o con punteggiature o screziature bianche o gialle.

Continua la lettura
57

Prima di piantare i semi di zucchina, bisogna decidere come piantarle: comprare il vasetto e trapiantarlo, oppure spargere i semi direttamente nella terra. Se si sceglie il secondo metodo, lavorare ben bene il terreno, in una zona mite, e procedere con la semina della zucchina scavando nel terreno con una paletta dei buchi profondi almeno due centimetri, mantenendo anche una distanza di circa settanta centimetri tra una piantina e l'altra. Curare molto il drenaggio della pianta, facendo attenzione a non creare ristagni, dannosi per la zucchina: ricordare di raccogliere il frutto circa cinquanta giorni dopo la semina. La zucchina è una pianta annuale, quindi si può piantare in qualsiasi stagione tu voglia (in inverno, ricordarsi di piantarla in una serra, in modo da creare una temperatura ideale al fine di far crescere dei fusti forti e molto flessibili).

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando si raccoglie la zucchina fare un taglio netto con un coltello così da non rovinare la pianta. Una rottura cruenta provoca la non ricrescita di nuove zucchine
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Mese di Luglio: i lavori dell'orto

Mese di Luglio: i lavori dell'orto riguardano soprattutto semine, trapianti, irrigazioni, concimazioni, zappature e raccolte. In questo periodo vengono eliminate le erbe infestanti che ostacolano la crescita delle piante da frutto. Man mano che le piante...
Giardinaggio

Come cogliere i fiori di zucca

Lo zucchino si presenta in numerose specie, tra cui le più importanti sono quello genovese, lo striato d’Italia, il black–jack e il diamant. Appartiene alla famiglia delle cucurbitaceae e, tutti questi esemplari, indipendentemente dalle varietà,...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare le zucchine

La zucchina è una pianta originaria delle regioni calde dell'America del sud, affine alla zucca. Le foglie delle zucchine sono grandi, pelose, di forma pressoché triangolare e con il margine seghettato. I fiori delle zucchine, maschili e femminili,...
Giardinaggio

Come seminare i piselli

Esistono diverse varietà di piselli, si va da quelle nane, la cui altezza media si aggira attorno ai 35 centimetri a quelle di tipo rampicante, la cui altezza può superare i due metri. Questo tipo di pianta predilige le zone a clima mite e che non sono...
Giardinaggio

10 ortaggi da coltivare a ottobre

Con l'arrivo dell'autunno, il nostro orticello richiederà tante cure e piccoli accorgimenti affinché si prepari al meglio ad affrontare l'inverno incombente con il suo freddo e le piogge. Ottobre, però, è anche un mese ideale per coltivare alcuni...
Giardinaggio

Come coltivare i piselli

I piselli, oltre ad essere energetici, contengono ferro, fosforo, potassio, calcio e molte vitamine. Essi sono annoverati tra i rimedi più efficaci contro la stitichezza. Esistono molti tipi di piante di piselli: la varietà nana, la rampicante, la mezzarama...
Giardinaggio

Come coltivare le fave nell'orto

In alcune zone della Sicilia novembre è il periodo giusto in cui si piantano le fave, mentre nelle zone settentrionali bisogna aspettare la fine dell'inverno. Questo vegetale si adatta con facilità a tutti i tipi di terreni, purché non si presentino...
Giardinaggio

Come coltivare il cavolo di Bruxelles

I cavoletti di Bruxelles sono i germogli ascellari dalla forma globulare di una varietà di Brassicacea che appartengono alla famiglia dei cavoli, ovvero alla parte edule della pianta: essi crescono alla base delle foglie principali e sono composte da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.