Come Coltivare Piante Di Papiro

dalla redazione O2O difficoltà: facile

Come Coltivare Piante Di Papiro   commons.wikimedia.org Il papiro (Cyperus papyrus) appartiene alla famiglia delle Ciperacee (piante acquatiche), cresceva anticamente sulle rive del Nilo e in alcune zone del Mediterraneo e veniva utilizzato nell'antico Egitto per produrre fogli per la scrittura, ma anche farmaci, cordami e indumenti. In questa guida vedremo come coltivare a scopo ornamentale una pianta di papiro.

Assicurati di avere a portata di mano: Un esemplare adulto o una talea Vaso in plastica o terracotta Terriccio universale

1 Per acquistare un papiro e iniziare la coltivazione, puoi recarti in un negozio di fiori o in un vivaio preferendo le piante con ciuffi verdi e rigogliosi a quelle con foglie ingiallite o scure.

2 Se invece conosci qualcuno che già ne possiede uno, puoi farti tagliare degli steli con infiorescenza.
Una volta ricavati uno o più steli, bisogna dimezzare le foglie del ciuffo e ridurre lo stelo a circa 10 cm di lunghezza e immergerli capovolti in un contenitore con dell'acqua, cioè con il ciuffo in basso e il fusto in alto in un luogo luminoso.
Dopo circa un mese, dalla talea nasceranno i primi germogli e potrà quindi essere interrata in un normale vaso con del terriccio universale. Da una singola talea si formerà una sola pianta.

Continua la lettura

3 Cura e mantenimento.  Il papiro è un pianta che necessita di molta acqua crescendo in zone paludose o sulle rive di fiumi, laghi o stagni, va collocato in posti soleggiati o comunque luminosi.  Approfondimento Come Propagare Il Papiro (clicca qui) Durante la stagione primaverile-estiva i papiri devono essere annaffiati con maggiore frequenza, ma senza esagerare inzuppando eccessivamente il terreno.  Sarebbe utile anche un sottovaso che possa contenere l'acqua accumulata dall'annaffiatura e che assicuri sempre una buona umidità del terriccio.. 

4 Durante i periodi più freddi dell'anno o comunque quando la temperatura è al di sotto dei 15°C, l' annaffiatura deve essere ridotta, perché a causa del freddo, la capacità della pianta di assorbire l'acqua è minore, perciò le radici iniziano a marcire con conseguenti macchie scure che si formano sulle foglie che si trovano alla base del papiro.

5 Per quanto riguarda la concimazione, si può somministrare del concime liquido per piante verdi durante il periodo vegetativo dei papiri (da marzo a settembre).
Il papiro è una pianta che viene raramente attaccata da parassiti, ma nel caso ci fosse un'eventuale presenza di afidi usare un apposito antiparassitario.
Rinvasare ogni anno a primavera, soprattutto se la pianta presenta segni di carente crescita dovuti alla ristrettezza del vaso o a un terriccio inadeguato.

6 Potatura. Il papiro è una pianta che non ha bisogno di potatura, ma si possono comunque tagliare regolarmente le foglie che ingialliscono e si seccano per prevenire malattie parassitarie.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Come coltivare e riprodurre il cyperus alternifolius (falso papiro)

Come coltivare il papiro Come coltivare il cipero Come realizzare la carta di papiro Come coltivare e riprodurre il cyperus alternifolius (falso papiro)

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili