Come coltivare un melo bonsai

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Avere in casa molte piante e poterle coltivare è un po' la passione di molte persone che vorrebbero avere sempre un giardino ben colto. Molto spesso quando ci prendiamo cura di una pianta non sempre riusciamo ad ottenere i risultati sperati. Questo magari è frutto della nostra poca preparazione e di scelte sbagliate che magari, piuttosto che essere benefiche per la pianta sortiscono l'effetto opposto. A tal proposito è fondamentale adottare le giuste metodiche per prenderci cura al meglio e in maniera ottimale di una specifica pianta. In questa guida infatti, vedremo come coltivare una tipologia di bonsai. Quest'ultimo richiede di cure particolare, poiché molto delicato. Vediamo, quindi, attraverso semplici ma comunque molto chiari passaggi esposti in questa guida, come poter coltivare un melo bonsai. Chiaramente per dissipare ogni vostro più piccolo dubbio, potreste chiedere ulteriori chiarimenti e consigli a dei professionisti del settore. Attraverso pochi e semplici passaggi daremo quindi utili suggerimenti in merito che potranno facilitarvi il compito. Mettiamoci quindi all'opera.

24

Proteggere dalla luce

In primavera il melo bonsai attraversa il suo periodo vegetativo, perciò quando spunteranno i fiori e le nuove foglie dovrete tenerlo in un luogo ampiamente soleggiato. In estate invece è bene proteggerlo dalla luce diretta del sole, dovrete dunque sistemarlo in una zona all'ombra. Se non avete un ambiente ombreggiato, potete ricoprire i vasi con uno strofinaccio da cucina così da tenere protette le radici. Sistemateli in un sottovaso riempito con della ghiaia umida. Questo passo è molto utile perché limita le infestazioni da ragno rosso.
In autunno regolatevi come in primavera.
In inverno, potete tenere i vasi all'esterno cercando di proteggere le radici dalle gelate. Irrigate abbondantemente il terriccio del melo, ma per evitare che l'acqua ristagni eseguite una innaffiatura in più tempi attendendo che l'acqua venga del tutto assorbita dal terriccio.

34

Potare il melo

La potatura e il rinvaso vanno fatti ogni anno a partire dal primo anno di vita della pianta, in quelle più vecchie invece andranno eseguiti ogni due-tre anni. Vi consiglio di potare il bonsai dopo la fioritura, quando saranno caduti tutti i fiori e si presenteranno le gemme "a legno". Riducete l'apparato radicale di un terzo lasciando integre le radici vicino al tronco.

Continua la lettura
44

Accorciare i germogli

In estate accorciate i nuovi germogli. Dovete intervenire sui nuovi rami che abbiano almeno sei internodi e vanno accorciati dopo il secondo, terzo internodo.
A fine maggio fate la defogliazione, ovvero togliete le foglie secche e riducete quelle troppo grandi.
Ricordate che il melo è soggetto a infestazioni da ragno rosso e cocciniglia, qualora notiate la presenza di questi parassiti è bene agire tempestivamente. Non resta a questo che cominciare la nostra opera di coltivazione del melo bonsai.
Certamente coltivare una pianta non è facile e richiede pazienza ma soprattutto passione. Non è certo semplice riuscire a coltivare piante così delicate, per questo alle volte una buona guida e consigli giusti potranno aiutarvi nel compito. I suggerimenti di questa guida faranno esattamente al caso vostro nel momento in cui deciderete di acquistare e coltivare un melo bonsai. Vi auguro quindi buon lavoro e buona fortuna.
A presto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come curare il mal bianco nei bonsai

La microsphaera alphitoides o Oidio, volgarmente conosciuto come "mal bianco" è un fungo parassitario che aggredisce i bonsai. L'aggressione si evidenzia dal periodo primaverile fino a quello autunnale ed è riconoscibile per la classica decolorazione...
Giardinaggio

Come coltivare gli alberi da frutto: il melo

Oggi vedremo qualche utile consiglio per sapere come coltivare i più famosi e diffusi alberi da frutto: in particolar modo, parleremo del melo. Il melo è uno di quegli alberi da frutto che presenta una meravigliosa e folta chioma, unica poiché ricca...
Giardinaggio

Come coltivare un melo in vaso

Gli alberi da frutto vengono sempre immaginati all'interno di un frutteto. Tanto che, molti rinunciano a prendere l'iniziativa di coltivarli. Il primo dubbio più frequente viene rivolto allo spazio che dovrà occupare la pianta. Ma nulla è impossibile!...
Giardinaggio

Come coltivare un melo in giardino

La mela è uno dei frutti più apprezzati e che può essere consumato per tutto l'anno. Decidere di coltivare un melo nel proprio giardino significa poter mangiare frutti sani e deliziosi, nonché mettere alla prova il proprio pollice verde. Nella seguente...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di melo

Il melo è uno degli alberi da frutto più diffusi in Italia, soprattutto nelle regioni settentrionali. Robusto e vigoroso, ha una crescita piuttosto lenta rispetto ad altri alberi da frutto. Una volta raggiunta l'età adulta, il melo offre una produzione...
Giardinaggio

Come Potare Un Melo

Ogni pianta come ogni albero da frutto, necessita di una corretta potatura. Molti sono gli alberi da frutto che devono essere potati per poter produrre i frutti migliori. I meli grandi per esempio, sono molto belli da vedere ma, se trascurati, tendono...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Melo Da Fiore

Oggi in questa guida tratteremo nel dettaglio la coltivazione del melo da fiore. Questa particolare pianta appartiene al genere "malus", piccoli arbusti a foglia caduca che in maturità raggiungono tra i 4 e gli 8 metri d'altezza. Originario dell'emisfero...
Giardinaggio

Come annaffiare gli alberi di melo

Il melo è una delle piante fruttifere maggiormente conosciute, coltivata nelle regioni temperate: sono alberi resistenti e riescono a raggiungere i 10 metri di altezza, hanno bisogno di molta acqua per produrre i loro frutti e il loro ambiente non deve...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.