Come coltivare un ulivo sul balcone

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Chi ha la fortuna di possedere un balcone, ama vederlo fiorito e ricco di verde. Nella maggior parte dei casi questo tentativo è accompagnato dalla scelta di acquistare i classici gerani, fiori tradizionalmente considerati adatti a questo scopo decorativo che tuttavia presentano il difetto di deteriorarsi con facilità, o delle petunie che, d'altro canto, non meno sgradevolmente sono inclini a rovinarsi durante un qualunque temporale. Si può pensare quindi, in alternativa, di creare un piccolo angolo verde con qualche alberello un po' più "importante".
In questi ultimi anni, in particolare, ha acquistato fame l'ulivo (Olea europaea), giustificato dal fatto che si tratta di una pianta con forti caratteristiche ornamentali, robusta e sempreverde.
Soprattutto in Nord Italia si vedono frequentemente balconi abbelliti dalla varietà Pendolino o Leccino che, contrariamente ad altre, resistono molto bene anche ai climi rigidi.
Considerato il generale interesse nei confronti di questa pianta, vediamo quindi una serie di regole semplici ma funzionali che vi aiuteranno a capire come coltivare al meglio un ulivo sul vostro balcone.

24

Partiamo subito dicendo che questa pianta tipicamente mediterranea non va mai ritirata all'interno della casa, neppure in periodi in cui la temperatura appare decisamente fredda. Sistematela invece nell'angolo più soleggiato del vostro balcone, in modo che, anche d'inverno, possa catturare qualche tiepido raggio di sole. Eventualmente proteggetela circondando il vaso e le fronde con un telo protettivo. Il più delle volte, comunque, è sufficiente limitarsi ad avvolgere il vaso con della carta di giornale, in modo da riparare dal gelo le radici della pianta.

34

Un aspetto assolutamente da non sottovalutare è il tipo di terriccio utilizzato che, per la coltivazione in vaso, si rivela infatti fondamentale per assicurare buona salute al vostro alberello: miscelate metà terra fertile, un quarto di torba e un quarto di sabbia, concimatelo con 40 grammi di sostanza organica e otterrete il terriccio perfetto.
Considerate in anticipo che l'ulivo ha uno sviluppo abbastanza rapido e che il vaso deve essere di dimensioni adeguate a quelle della pianta. Calcolate che, all'incirca, dovrebbero essere uguali a quelle di metà del diametro delle fronde. L'ulivo necessita di un ottimo drenaggio quindi, per evitare pericolosi ristagni d'acqua che porterebbero alla marcescenza delle radici con conseguente morte della pianta, meglio dare la preferenza a vasi in cotto, più traspiranti di quelli in plastica.

Continua la lettura

Approfondimento

Come piantare l'ulivo
44

Non esagerate poi con le innaffiature che devono essere abbondanti ma non frequenti, con la frequenza di una ogni circa 5 giorni, per lasciar asciugare il terriccio tra un'annaffiatura e l'altra evitando ristagni e formazione di muffe.
Infine cercate di tenere sotto controllo i parassiti che, come spesso accade, possono rivelarsi un problema.
Infine bisogna tener conto del fatto che la vostra pianta potrebbe essere attaccata da dei parassiti, fra i quali il più frequente per questa specie risulta essere la cocciniglia che fortunatamente è però facilmente individuabile. Per prevenzione controllate con frequenza il lato inferiore delle foglie e i rami della pianta. Se vi accorgete della presenza di piccoli scudi, la cocciniglia per l'appunto, vi sarà sufficiente pulire foglie e rami con un panno imbevuto di acqua e alcol, rimuovendo così i parassiti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come piantare un ulivo secolare

Se disponiamo di ampio giardino o di un appezzamento di terreno, si può decidere di abbellire la propria proprietà piantando alberi e piante che più ...
Giardinaggio

Come si pianta un ulivo

Sin dai tempi antichi, gli ulivi sono stati piantati per dare frutti, per le foglie e per l'olio d'oliva. Alberi ben curati producono ...
Giardinaggio

Come potare un albero di ulivo

La potatura dell'ulivo si rivela un intervento di grande importanza, in grado di coniugare l'aspetto funzionale, considerata l'esigenza agronomica di incrementare la ...
Giardinaggio

Come coltivare l'howea forsteriana

Se siamo degli amanti del giardinaggio e ci piacerebbe inserire una bellissima zona di verde su un balcone, un giardino o un terrazzo della nostra ...
Giardinaggio

Come interrare una pianta di ulivo

Avete la passione per le piante d'ulivo e vi piacerebbe averne una in giardino? Molto probabilmente saprete già che uno dei modi è quello ...
Giardinaggio

Come innestare l'ulivo

Per quanto riguarda la pianta dell'ulivo, l’innesto permette delle ottime possibilità di radicamento e una buona qualità di produzione. Difatti, l'ulivo fa ...
Giardinaggio

Come coltivare il ribes

L'hobby del giardinaggio, è sicuramente per chi piace un hobby molto bello ed appassionante. In molte infatti sono le piante che possiamo piantare e ...
Giardinaggio

Come potare un albero di ulivo secolare

L’ulivo con i suoi frutti, le olive, è una pianta da frutto originaria del Medio Oriente da sempre utilizzate per l'alimentazione e per ...
Giardinaggio

Le malattie dell'ulivo

L'ulivo è una pianta da frutto originaria del continente Orientale e fin dai tempi più antichi è stata impiegata con finalità alimentari. Produce le ...
Giardinaggio

Come potare un ulivo

La potatura dell'ulivo è una pratica fondamentale che un buon viticoltore deve assolutamente conoscere. L'ulivo è una pianta sempreverde e può raggiungere anche ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.