Come coltivare una pianta di fichi contro un muro

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il fico è una pianta da frutto che preferisce le zone mediterranee dal clima temperato. In effetti i fichi hanno bisogno di caldo e della luce del sole. Possono essere piantati in vaso o in un'area spaziosa o accanto ad un muro. Ci sono molti tipi di fico, ma per scegliere la pianta giusta è meglio optare per il fico che si adatterà meglio alla regione dove dovrà essere coltivato. Quindi, fare attenzione agli inverni se sono troppo rigidi perché ci sono delle varietà di fico che non resistono sotto ai 4° C. Altra informazione importante è il periodo più consigliato per piantare un fico, che di solito si aggira intorno a metà primavera. Dopo due anni circa il fico inizierà a produrre i suoi frutti. Quindi verso fine estate o inizio autunno si possono raccogliere. Ma iniziamo per gradi a scoprire come coltivare una pianta di fichi contro un muro.

26

Occorrente

  • Zolla di fico con radici, terreno, concime, acqua
36

La prima decisione da prendere è proprio quella di sapere dove piantare un albero di fico. Di solito si pensa di metterlo in vaso per poterlo spostare facilmente nel posto più caldo, ma si può anche piantare all'aperto magari nel versante a sud oppure si potrebbe posizionarlo accanto al muretto di casa o contro un muro. Optando per l'ultima soluzione il fico sarà nel posto giusto perché se il muro in questione è a sud la pianta di fico potrà essere protetta dal freddo e utilizzerà il calore del muro stesso, oltre a tanta luce solare.

46

A questo punto sarà necessario preparare il terreno che accoglierà la pianta di fichi. La terra dovrà essere piuttosto sabbiosa e si dovrà aggiungere anche del concime. Quindi, fare una buca dove riporre la zolla di fico con le sue radici da allargare un po' nel terreno, in seguito coprire con della terra che verrà poi pressata. Innaffiare abbondantemente appena piantato, poi invece calare la quantità d'acqua ad una volta alla settimana. Infatti il fico non ha bisogno di tanta acqua, ma solo del minimo necessario.

Continua la lettura
56

Siccome il fico in questione è stato piantato a ridosso di un muro bisogna togliere le erbacce vicine e aggiungere del concime. Il muro stesso favorirà un drenaggio naturale e offrirà alla pianta il fresco in estate e il giusto tepore in inverno. Nell'estate del secondo anno di vita il fico andrà potato per assicurarsi più frutti. Alla fine, raccogliere i fichi maturi delicatamente per evitare di romperli e fare questa operazione indossando dei guanti. Infatti la pianta di fichi rilascia un liquido irritante durante la raccolta. I fichi sono frutti dolcissimi e adatti per torte o marmellate ed in più sono buoni anche secchi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ogni varietà di fico presenterà un colore diverso quando sarà maturo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare una piramide di fichi dorati

Molto spesso, per abbellire la nostra tavola creiamo o acquistiamo dei centrotavola davvero carini. Essi si compongono di coloratissimi fiori o frutta e vivacizzano sapientemente l'ambiente con la loro eleganza e bellezza. Se vogliamo evitare di spendere...
Giardinaggio

Come Sbucciare I Fichi D'India

Mangiare frutta tutti i giorni è importantissimo per il nostro organismo perché risulta una preziosa fonte di vitamine e sali minerali. Per sfruttare queste sue proprietà è necessario scegliere sempre quella fresca, biologica e di stagione. L'estate...
Giardinaggio

Come Prendere I Fichi D'India Dalla Pianta Con Uno Strumento Di Canne E Pietra

Il fico d'India, il cui nome scientifico è Opuntia ficus-indica, è il frutto dell'omonima pianta grassa di origine messicana ma molto presente nel Mediterraneo, dal sapore e profumo inconfondibile. I frutti sono delle bacche commestibili, ricoperti...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Fico D'india

Il fico d'India è una pianta originaria delle aree centrali del continente americano ed è da sempre apprezzata per le sue proprietà nutrizionali, essendo ricca di minerali, calcio, fosforo, ferro e vitamina C. È inoltre un ottimo integratore alimentare...
Giardinaggio

Come innestare un albero di fico

Il fico, inteso come frutto, è tra i più saporiti, nutrienti e ricchi di frutta e fibre che la natura ci offre nel primo periodo autunnale, quello che va da Settembre a metà-fine Ottobre. Le origini di questa pianta sono prevalentemente asiatiche e...
Giardinaggio

Come cogliere i fichi d'India

I fichi d'india, sono la manifestazione fisica del proverbio "L'abito non fa il monaco" e per quanto quest'affermazione possa sembrare stonata, contiene in sé la spiegazione.Questa pianta di origini messicane (ma largamente diffusa in tutto il bacino...
Giardinaggio

Come moltiplicare il fico d'India

Il fico d'India è una pianta succulenta della famiglia delle Cactaceae, originaria del Messico ma naturalizzata in tutto il bacino del Mediterraneo e nelle zone temperate di America, Africa, Asia e Oceania. È una tipica pianta arido-resistente che richiede...
Giardinaggio

Come propagare la pianta del fico d'India

Il fico d'India, il cui nome scientifico è Opuntia ficus indica, è una pianta succulenta che ha origini nel Messico, ma è oramai diffussissima in tutto il bacino mediterraneo, in America, Africa e Asia. La peculiarità è rappresentata dall'aspetto:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.