Come coltivare un'orchidea

di Roberto Marinelli difficoltà: facile

Come coltivare un'orchidea L'orchidea è una pianta che è stata sempre considerata tra quelle più delicate e capricciose per eccellenza. Nell'immaginario comune, è tanto bella quanto difficile da gestire e far crescere a casa propria. Questo però non è sempre corretto, e coltivare un'orchidea per conto vostro potrebbe essere più facile di quanto immaginate. Qualche specie, infatti, come ad esempio la phalaenopsis, la cymbidium, la paphiopedilum o la vuylstekeara (dal nome impronunciabile!) non chiedono altro che rifiorire per vivere anche a lungo. Quindi non gettatele dopo la fioritura, come fareste con una banale cineraria! Vediamo ora più nel dettaglio, nella piccola guida che segue, come coltivare un'orchidea.

1 Per prima cosa, dovrete informarvi con il vostro fioraio di fiducia riguardo la specie di orchidea che avete comprato. Infatti anche se coltivare questa pianta è meno complicato di quanto si pensi, a differenza di altre, la specie fa la differenza, riguardo gli accorgimenti da prendere. Vi parlerò in fatti specificando bene se il consiglio riguarda l'una o l'altra specie. Se decidete per una cymbidium, ad esempio, sappiate che riuscirete a farla rifiorire soltanto se la metterete fuori, all'aria aperta, a partire dal mese di Maggio fino alla fine di Settembre, circa (ho specificato "circa", perché nelle regioni più clementi è opportuno lasciarla fuori anche nelle prime giornate di Ottobre). Quest'orchidea ha infatti proprio bisogno del contrasto tra le giornate calde e le notti fresche per riuscire a fiorire. Poiché detesta il pieno sole, pensate a ripararla sotto un albero di fogliame leggero, dietro un'altra pianta, o qualcosa di simile, ma ricordate comunque di non esporla direttamente.

2 Se escludiamo quelle della famiglia delle paphiopedilum, quasi tutte le orchidee detesta l'acqua calcarea. Evitate quindi di prendere l'acqua che userete per annaffiare la vostra orchidea dal rubinetto, a meno che non siate sicuri che la composizione dell'acqua che esce dai rubinetti di casa vostra vada bene, ma è molto difficile che comunemente si abbia un'informazione accurata a tal punto, quindi impiegate soltanto acqua piovana, acqua minerale, acqua di scongelamento del frigorifero o, in mancanza di queste appena nominate, acqua del rubinetto neutralizzata, che potrete ottenere aggiungendoci qualche goccia d'aceto o di limone.

Continua la lettura

3 Per farle crescere bene e nutrirle in maniera consona, è necessario dare del concime alle nostre orchidee, a prescindere dalla specie.  Ma non potete, però, utilizzare concime qualunque.  Approfondimento Come curare un'orchidea (clicca qui) Rispettate il loro periodo di riposo e soprattutto, non datelo mai ad un'orchidea assetata.  Assicuratevi quindi di averla prima annaffiata bene e il terriccio sia quasi ancora umido.  Esistono in commercio dei concimi speciali riservati alle orchidee, che sarebbero ideali, ma potete anche impiegare del concime per piante fiorite, a condizione di raddoppiare la dose di diluizione prescritta dal fabbricante.  Quindi, per evitare bruciature alle radici, prendete la precauzione di innaffiare lasciando scolare il sovrappiù d'acqua.. 

4 L'umidità è necessaria alle orchidee: pensate a vaporizzarle regolarmente all'inizio della giornata e, se non potete farlo per mancanza di tempo o perché pensate di dimenticarvene, anche se è meno indicato in quanto un po' meno efficace, potete in alternativa installare le vostre piante su un piatto pieno di ghiaia immersa nell'acqua. Evaporando, infatti, quest'acqua produrrà un'umidità benefica per la salute delle vostre piante. Seguendo tutti i consigli di questa guida avrete delle orchidee splendenti, e, come avrete notato leggendo, senza il bisogno di impazzire troppo! In fondo vi ho dimostrato che le orchidee, con un po' d'attenzione, possono essere alla portata di tutti!

Come fare rifiorire un'orchidea Come coltivare le orchidee in casa Come prendersi cura delle macchie nere sulle foglie delle piante di orchidea Come Coltivare L'Orchidea Phaius

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili