Come cominciare a lavorare a maglia con i ferri

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Lavorare a maglia è un mestiere antico che è andato quasi del tutto perduto, eppure è sempre utile, rilassante e soddisfacente, quando si acquisisce una certa abilità. Per chi vuole provare a cimentarsi in questo tipo di lavoro, possono essere utili alcuni consigli: ecco come cominciare a lavorare a maglia con i ferri.

25

La scelta dei ferri deve essere della migliore qualità: quelli più grossi sono indicati per la lana grossa, quelli più fini sono indicati per la lana fina. Devono essere leggeri e lisci, lunghi circa 40 cm, con un pomello sul retro, avere la punta arrotondata ed essere possibilmente in alluminio colorato. Mettete un ferro sotto il braccio destro e prendete il filo tenendolo stretto con indice e pollice tra le ultime 3 dita, come se fosse una fionda. Avvolgete il filo di lana (o cotone) per due volte su due dita della mano sinistra.

35

A questo punto inserite il ferro all'interno dell'anello e quindi tirate entrambe le estremità del filo per stringere l' anello stesso. Questo metodo, uno tra i tanti possibili, è quello più indicato per chi si accosta per la prima volta all'arte del lavoro a maglia. Una volta effettuato il primo passaggio, tenete ben fermo (ma allo stesso tempo non troppo stretto), il ferro con l' anello, con la mano destra, e avvolgete il filo pendente intorno al pollice sinistro. A questo punto, inserite il ferro attraverso il filo dietro il pollice, sempre della mano sinistra. Con il ferro che tenete nella mano destra, sollevate il filo dal pollice e passate la maglia ottenuta vicino l' anello iniziale.

Continua la lettura

Approfondimento

Come realizzare uno scialle
45

Tirate l'estremità del filo che lavora in modo da restringere la maglia. Ovviamente non stringetelo troppo, così avrete spazio sufficiente per inserire il ferro e ottenere una maglia morbida. A questo punto tornate a ripetere i movimenti decritti inizialmente per ottenere il numero di maglie necessarie per iniziare il vostro lavoro. Poniamo l' esempio che vogliate fare un maglione: se la lana è grossa ci vorranno inizialmente circa 90 punti per ogni lato, se la lana invece è fina i punti saranno almeno il doppio, sempre considerando un maglione liscio. Per le maniche vale la stessa cosa: dipende da quale sarà la larghezza che volete dargli. I pezzi finiti lavorati a maglia verranno poi assemblati con ago e fil di lana.

55

Ecco un semplice lavoretto, che consiste in un maglioncino semplice da realizzare, proprio per chi è alle prime armi: avvolgete 18 maglie e proseguite a maglia rasata, aumentando 10 maglie nella prima fila. A cm 40 totali, intrecciate i lati e realizzate 56 maglie totali. Sospendete la lavorazione, diminuendo nello scollo una maglia ogni due punti. Intrecciate 60 maglie, fate 7 catenelle, 14 maglie basse e cucite la spalla; terminate l'altra parte davanti, avvolgendo 80 maglie. Lavorate come per il indietro fino a 52 cm; sospendete la lavorazione. Diminuite i punti allo scollo e fate una maglia rasata per 4 volte. A cm 60 avvolgete il davanti e lavorate a costa, fate una maglia rasata rovescia meno 10 maglie nella prima fila. Continuate a lavorare ancora sii lati ed eseguite una maglia a cm 42. Infine per terminare, fate 120 maglie e unite le varie parti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come Fare Le Manopole E Il Berretto Ricamati

Quando sta per arrivare l'nverno le persone acquistano vestiti pesanti per proteggersi dal freddo. Si comprano cappotti, maglioni di lana berretti e guanti; alcune ...
Cucito

Come fare un gilet con i quadrati che si intrecciano

I gilet sono da sempre uno degli indumenti più usati dagli uomini e dalle donne, sia che si tratti di gilet abbinati a vestiti eleganti ...
Cucito

Come realizzare un portagioielli a filet

I portagioielli sono dei simpatici e comodi contenitori in cui è possibile riporre collane, anelli, bracciali e tutto ciò che si ritiene necessario. Se si ...
Cucito

Come fare muffole di lana

Durante il rigido periodo invernale, le nostre mani vengono costantemente sottoposte allo stress da parte del freddo. Il risultato che si ottiene è spesso quello ...
Cucito

Come realizzare un abito da sera

In commercio è pieno di vestiti, maglie e accessori, ma nessuno è originale come un capo confezionato con le proprie mani. Se si è bravi ...
Cucito

Come realizzare una busta portabiancheria all'uncinetto

Le buste portabiancheria sono davvero ottime per conservare in maniera ordinata i propri capi. Se si è bravi nel cucito e si sa lavorare all ...
Cucito

Come realizzare un porta-pigiama all'uncinetto

I porta-pigiama sono dei comodissimi accessori dove poter riporre i pigiama soprattutto quando si viaggia. Se si è bravi nel cucito e si sa lavorare ...
Cucito

Come realizzare un berretto da uomo ai ferri

Se state cercando un cappello ma non volete acquistarlo in negozio, ricordate che è possibile realizzarlo con le proprie mani. Basteranno i fili, i ferri ...
Cucito

Come lavorare alcune maglie ai ferri

Lavorare ai ferri non è solo un impegno, ma diventa un bel passatempo perché rilassante e comunque produttivo. Oggi, molte persone, dalle donne più anziane ...
Cucito

Come realizzare un abito da sera all'uncinetto

In commercio è pieno di vestiti, maglie e accessori, ma nessuno è originale come un capo confezionato con le proprie mani. Se si è bravi ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.