Come comporre colori per dipingere pareti

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Se hai un po' di manualità e, soprattutto molta buona volontà, puoi provvedere da te alla tinteggiatura delle pareti della tua casa. Da dove cominciare? Certamente dalla scelta dei colori che ti piacciono maggiormente e che ritieni più adatti. Se ti rechi in un colorificio o in qualsiasi negozio di ferramenta, potrai trovare a tua disposizione una vasta scelta di colori in grado di accontentare tutti i gusti. Sarai sorpreso, però, di renderti conto che, nonostante le idee chiare con le quali ti sei presentato in negozio, comincerai a sentire un'inaspettata incertezza. Questo accade perché, un conto è il colore che tu hai in mente, e un altro sono le tante tonalità presenti sulla cartella-colori. Se a questo aggiungi che il colore, una volta applicato sulle pareti, cambia notevolmente tendendo a risultare più scuro, il dubbio non ti abbandonerà più! Una soluzione a questo problema può essere quella di fare il colore da te. Ti spiego come, non è difficile.

25

Occorrente

  • idropittura bianca
  • colori per pareti
  • acqua
35

Come prima cosa devi decidere con sicurezza di quale colore vuoi dipingere casa. Se si tratta di pareti nuove, devi passare prima di tutto un fissativo, che permetterà un assorbimento uniforme della pittura. Se invece si tratta di pareti già pitturate, spazzolale per bene per togliere la polvere e provvedi a stuccare eventuali buchi o crepe. Carteggia e poi potrai passare la pittura. Torniamo al colore. Per comporlo, devi usare un'idropittura bianca e i coloranti adatti che ti serviranno per creare la tua tinta. Leggi attentamente le istruzioni riportate sulla confezione dell'idropittura, che indicano la percentuale d'acqua che devi aggiungere. Generalmente si usa una diluizione intorno al 40%.

45

Abbi l'accortezza di non sforare troppo con la percentuale. Questo perché una maggiore diluizione ti permette sì, di ottenere più prodotto, ma anche di minore qualità perché risulta meno coprente. Mescola molto bene e poi inizia a giocare con i colori. Se per esempio vuoi ottenere un bell'azzurro polvere, che risulti caldo e allo stesso tempo tenue, aggiungi, molto gradualmente, del colore blu e poche gocce di nero. Mescola senza fermarti e continua ad aggiungere i due colori, sempre molto gradualmente, poche gocce per volta, fino a raggiungere la tonalità che più ti piace. Tieni sempre presente che il colore, una volta passato e asciugato, sembrerà più scuro di come ti appare nel secchio.

Continua la lettura
55

Se vuoi ottenere un bel giallo girasole, aggiungi alla pittura bianca mescolata con l'acqua, poco giallo limone e del giallo ocra. Sempre dosando un po' dell'uno e un po' dell'altro, mescola fino a quando non sarai soddisfatto. In questo modo, giocando con i colori primari mescolati all'idropittura bianca, potrai ottenere tutti i colori che desideri. Inoltre, non sottovalutare la possibilità di fare una prova sulla parete per verificare se il colore, una volta asciutto, è di tuo gradimento. In caso contrario, ti basterà correggerlo e il gioco è fatto!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare la finitura a straccio

In questa semplice ed esauriente guida vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a riuscire a comprendere come poter realizzare la finitura a straccio. Non tutti sanno che grazie al metodo del fai da te, anche noi potremo creare e realizzare tutto quello...
Bricolage

Come fare il craquelè sul legno

Il termine craquelé indica una tecnica di pittura che offre la possibilità di andare a creare una sorta di ragnatela o delle crepe su una superficie di legno. In questo modo questa andrà ad assumere un aspetto antichizzato. Per andare a ricreare questo...
Bricolage

Come realizzare un craquelé su superfici in legno

Per Craquelé si intende una specifica tecnica che riguarda la decorazione, che dalla lingua francese viene tradotto come screpolato. Questo per il semplice motivo che l'effetto che ne viene fuori mostra una superficie dell'oggetto trattato, appunto screpolata....
Casa

Come evitare la formazione delle macchie di muffa nei tetti

La muffa è un fungo che si diffondono in ambienti chiusi, poco soleggiati e scarsamente aerati. Frequentemente si sviluppa sui tetti e le pareti delle case. Questi microrganismi sono nocivi per la salute dell'uomo. Portano persino allo sviluppo di patologie...
Bricolage

Come creare l'effetto cracklé

Il cracklé è un tecnica di pittura usata per anticare oggetti: mobili, cornici, vasi, piastrelle, pareti ed un sacco di altre cose. Si utilizza, inoltre, come base per il decoupage. Ciò nonostante anche il solo effetto antico, di per se, è alquanto...
Casa

Come rivestire una parete con carta da parati

Rivestire una parete con la carta da parati è una soluzione molto gradevole per rinnovare gli ambienti di casa. In questo modo, potrete mettere in risalto un elemento architettonico, oppure un arredo originale ed insolito. Tuttavia, prima di procedere...
Casa

Come Realizzare E Finire Una Parete In Vetrocemento Dopo L'Apertura A Parete

Lo scopo di questa guida è quello di illustrare passo per passo come realizzare e finire una parete in vetrocemento dopo l'apertura a parete. Il mondo del fai da te è un mondo affascinate ed è sempre soddisfacente riuscire a creare qualcosa con le...
Casa

Pareti in cartongesso: consigli di tinteggiatura

Il cartongesso, spesso conosciuto come muro a secco,, pare essere uno dei materiali più usati per il rivestimento delle parete interne delle abitazioni, ciò è dovuto alle sue proprietà termoacustiche e la sua estetica liscia e levigata. La tinteggiatura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.