Come confezionare un gilet in feltro

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il feltro è una stoffa realizzata in pelo animale. Non è un tessuto, ma viene prodotto con l'infeltrimento delle fibre.
Di solito, viene utilizzata la lana cardata di pecora, ma può essere usato qualsiasi altro tipo di pelo come quello di lepre, coniglio, castoro, lontra, capra e cammello.
La sua caratteristica principale è, senza dubbio, la sua impermeabilità.
Le fibre vengono bagnate con acqua calda, intrise di sapone e manipolate (battute, sfregate, pressate) fino a ottenerne, con processi meccanici e chimici, l'infeltrimento. La loro legatura inoltre, è data dalla compenetrazione delle microscopiche squame corticali che rivestono la superficie dei peli. Il processo è progressivo e irreversibile.
Il feltro tradizionale è del colore dei peli usati, ma si può pensare di colorato utilizzando lana tinta in fiocco. Nei tempi antichi, il feltro veniva usato dai Greci e dai Romani per la confezione di abiti, copricapi, mantelli. Ma non indugiamo oltre, nei passi a seguire infatti, andremo a vedere insieme come confezionare un gilet in feltro.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Feltro
  • cartamodello
  • gessetto da sarto
  • metro
  • spilli
  • forbici
  • bordino di seta
  • ago e filo
37

Disegnare il modello

Prima di iniziare a confezionare il nostro gilet, dobbiamo procurarci un bel po' di feltro. Per la quantità necessaria, bisogna rivolgersi al negoziante, che ci saprà di sicuro consigliare al meglio. Possiamo tranquillamente acquistarlo del nostro colore preferito. Successivamente, sul piano di lavoro, stendiamo la carta e disegniamo un modello di gilet, anche copiato da una rivista di moda, inserendo le nostre misure. Si tratterà della prima metà (davanti) del gilet. Fissiamolo sul feltro con degli spilli e tracciamone i bordi con un gessetto da sarto.

47

Ritagliare il modello

Ora togliamo il modello di carta, giriamolo, fissiamolo sul feltro e ricaviamo anche la seconda parte del gilet nello stesso modo. Ritagliamo dunque, le due forme lasciando un margine di un centimetro per le cuciture. Successivamente, dovremo ricavare anche la parte dietro. Quindi disegniamo sulla carta il modello, sempre riportando le misure adatte alla nostra taglia, esattamente come abbiamo fatto nel modello precedente.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

Cucire il modello

Quando avremo ottenuto tutte le parti del nostro gilet di feltro, non ci resterà altro da fare che unirle cucendole insieme. Se non possediamo una macchina per cucire possiamo imbastire anche a mano, altrimenti muniamoci di macchina da cucire e uniamo dal rovescio tutte quante le parti. Infine, con il bordino in seta orliamo, con dei piccoli punti a mano, tutti i bordi: il collo, il giro manica ed il bordo sottostante. A piacere, possiamo decorare il gilet con dei bottoni, oppure chiuderlo in vita con un cinturone.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per avere un' impuntura ordinata, è preferibile scegliere il filo dello stesso colore del feltro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come realizzare palle di Natale in feltro

Con il termine "feltro" si definiscono tutti i tessuti "non tessuti" realizzati in pelo animale: come quelli di lepre, coniglio, castoro, capra e cammello, anche ...
Altri Hobby

Come fare una busta da lettere in feltro

Il feltro è una stoffa dalle antiche origini, già usato ai tempi dell'antica Roma e dell'antica Grecia per confezionare indumenti, apprezzato per le ...
Cucito

Come realizzare un gilet lungo per lei

Realizzare un gilet lungo per lei è una procedura che non implica particolari doti nell’arte del cucito. Con un po’ di impegno, infatti, riuscirete ...
Cucito

Come fare un gilet in lana

Per non rinunciare all'eleganza, un'ottima idea è quella di indossare un gilet di lana. Questo capo è comodo, alla moda e facilmente abbinabile ...
Bricolage

Come creare angioletti in feltro

Spesso, abbiamo la necessità di dare libero sfogo alla nostra fantasia per creare qualcosa di assolutamente originale. Sono molte le tecniche che ci permettono di ...
Cucito

Come fare dei segni zodiacali in feltro

In questa guida vedremo come fare dei segni zodiacali con il feltro, materiale realizzato con pelo animale, facilmente reperibile in merceria, e molto semplice da ...
Cucito

Come confezionare rose di stoffa

Le rose di stoffa sono davvero ornamentali. Diventano delle bellissime applicazioni per gli indumenti. Oppure per dei quadri, su una base di velluto liscio o ...
Cucito

Come creare dei decori per l'albero di Natale in feltro

In questa guida, come avrai sicuramente già capito dal titolo, ti spiegherò, passo dopo passo, come creare nel modo migliore, più veloce, pratico e sicuro ...
Bricolage

Come Realizzare Sottobicchieri E Tovaglia Di Feltro

Il feltro è un tipo di stoffa proveniente da un processo di infeltrimento della lana e, in alcuni casi, di peli di animali. È molto ...
Bricolage

Come realizzare un segnaposto in feltro

Il feltro non è un vero e proprio tessuto, è un particolare tipo di stoffa che si ottiene attraverso l'infeltrimento della lana cardata. E ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.