Come conservare i sandali

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando l'estate se ne va e, dobbiamo fare il cambio di stagione nei nostri armadi, tra i vari capi di abbigliamento, sono comprese anche le scarpe estive e i sandali che, se non vengono conservati in modo adeguato rischiamo di trovarli sporchi e, se di pelle anche rigati. Come sappiamo tutti, le scarpe vanno sempre conservate nelle apposite scatole e in particolare i sandali che sono molto delicati. Nei passi successivi ci sono quindi una serie di consigli utili, su come conservare i sandali dopo il periodo estivo vediamo di seguire attentamente la guida.

26

Occorrente

  • Alcool
  • Sapone neutro
  • Limone
  • Bicarbonato di sodio
  • Busta di cellophane
  • Olio
  • Cera neutra
  • Olio di lavanda
  • Scatole di cartone
36

Se i sandali sono in pelle, allora dopo averli accuratamente lavati all'esterno con acqua e sapone, vanno asciugati con un panno e poi fatti asciugare al sole, in modo da eliminare tutte le tracce di umidità. Per quanto riguarda la parte che interessa il plantare interno, è sufficiente utilizzare dell'ovatta imbevuta in alcool oppure in acqua, succo di limone e bicarbonato di sodio, dopodiché si procede con la stessa opera di asciugatura.

46

Queste importanti operazioni di pulizia, ci consentono quindi di conservare i sandali senza sporco residuo e soprattutto per evitare che al chiuso, possano generare cattivi odori. A questo punto, possiamo dedicarci alla manutenzione, per una conservazione migliore in modo da poterli utilizzare l'estate successiva senza necessariamente acquistarne altri nuovi, specie se si tratta di scarpe di buona qualità o di marca. Se abbiamo a che fare con la pelle, allora è sufficiente spazzolarli con la classica cera, dopodiché vanno avvolti in un panno di lana e conservati nella scatola di cartone o direttamente nella scarpiera, magari avvolti in una busta di cellophane con all'interno del bicarbonato in polvere che si rivela un ottimo antisettico. Se invece i sandali sono di cuoio naturale per rimediare alle macchie che si sono formate durante il periodo estivo, conviene utilizzare dell'olio che idrata, lucida e ricompatta le fibre naturali.

Continua la lettura
56

Prendiamo allora un pennello e con dell'olio, cospargiamo in modo uniforme tutta la superficie esterna dei sandali in cuoio, dopodiché rimuoviamo l'olio in eccesso con uno straccetto, dopo averlo lasciato assorbire per una ventina di minuti. A questo punto, con un panno di lana li lucidiamo e li riponiamo direttamente nella scarpiera, oppure nella sua scatola originale. All'interno versiamo del bicarbonato e alcune gocce di olio essenziale di lavanda che oltre a profumare, tende a sanificare i sandali e a tenere lontano batteri e insetti che attratti dall'odore della pelle o dall'umidità, potrebbero nidificarvi all'interno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sarebbe preferibile conservare i sandali in un luogo asciutto lontano dalle umidità
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come rinnovare sandali e infradito

Quante volte vi sarà capitato di dover rinunciare alle vostre scarpe preferite perché ormai vecchie e un poco rovinate? Sicuramente con la crisi che c'è è sempre bene poter risparmiare soldi e rinnovare gli oggetti già in nostro possesso piuttosto...
Cucito

Come realizzare un paio di sandali

Moda e comodità non sempre riescono ad andare d'accordo. Fortunatamente però, almeno nell'ambito delle calzature, questo importante connubio riesce a realizzarsi senza particolari impedimenti. Un esempio pratico? I sandali, che possono essere a gioiello,...
Altri Hobby

Come creare dei sandali fai da te

Se siete degli inguaribili shoes-addicted ed amate gli articoli assolutamente originali ed unici, ecco alcuni suggerimenti che faranno al caso vostro. In particolare, la breve guida che segue, vi proporrà come creare dei sandali fai da te. Sicuramente,...
Bricolage

Come trasformare le infradito in sandali alla schiava

Se abbiamo degli infradito e vogliamo indossarli tutti i giorni e non solo per andare al mare o in piscina, possiamo modificarli e renderli delle normali calzature. Il sistema consiste nel trasformare questi infradito in sandali cosiddetti alla schiava;...
Cucito

Come fare i sandali di cuoio con cordone incrociato

Quando arriva la primavera, la bella stagione è alle porte e, oltre a noi, anche il nostro corpo ed i nostri piedi sentono la necessità di essere finalmente liberati dal fastidio che danno le scarpe pesanti che è necessario indossare durante l'inverno,...
Altri Hobby

Come realizzare dei sandali in rafia

Impiegata nell’industria dei cordami, la rafia è una fibra tenace utilizzata spesso nella moda delle calzature e per alcuni stilisti esosi anche nella realizzazione di estrosi capi di abbigliamento. Recentemente questa fibra, trattata e tinta con prodotti...
Altri Hobby

5 decorazioni per una festa a tema giapponese

Al giorno d'oggi, ormai, la cultura giapponese è sempre più diffusa ed apprezzata tanto che può capitare spesso di organizzare degli eventi a tema giapponese. Infatti succede spesso di imbattersi in cibi, oggetti e cultura orientale, a tal proposito...
Cucito

Come fare un costume da Cupido

Il Carnevale è una festività grazie alla quale, ognuno di noi, può decidere di cambiare identità: infatti, in questa occasione, ci si trasforma sia nel trucco che nell'abbigliamento perché si indossano abiti che non sogneremmo mai di metterci addosso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.