16

Come conservare la pasta di sale

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Molta gente ama realizzare oggetti vari utilizzando diverse tipologie di tecniche e materiali, quali ad esempio pasta di sale, das, fimo, pasta di maizena e così via. Naturalmente, imparando ad effettuare perfettamente questa specifica operazione, non solo avrete l'opportunità di apprendere tecniche estremamente utili ed interessanti, ma otterrete anche l'importantissimo vantaggio di risparmiare il vostro denaro. Al giorno d'oggi, si sa che riuscire a risparmiare quanto più denaro possibile è diventato estremamente importante, soprattutto a causa della gravissima e sempre più diffusa crisi economica. A tal proposito, nei successivi passi di questa guida, vi illustrerò come conservare la pasta di sale.

26

Occorrente

  • Pasta di sale
  • Barattoli in vetro o plastica
  • Sacchetti in plastica chiusi
  • Frigorifero
36

Preparare la pasta di sale

Anzitutto, la pasta di sale si prepara utilizzando farina e sale ed aggiungendo una quantità variabile di colla vinilica, che la rende più stabile e resistente. L'impasto potrà essere colorato dopo la cottura o, in alternativa, anche mentre si procede alla sua preparazione, aggiungendo del colore a tempera in tubetto. L'impasto andrà manipolato fino ad ottenere un panetto dalla consistenza plastica e morbida. Se deciderete di colorare l'impasto, potrete ricavare 3 o 4 palline (od anche di più) di varie dimensioni ed aggiungere, ad ognuna di queste, il colore che più desiderate.

46

Inserire la pasta di sale nei sacchetti

Le palline colorate così pronte, saranno adatte per essere conservate ed utilizzate per i lavori in pasta di sale. Quando avrete ricavato le palline in pasta di sale, dovrete conservarle a dovere, evitando che l'impasto si secchi, evenienza frequente, specie durante il periodo estivo. Le soluzioni attuabili sono di due tipologie: barattoli di vetro o plastica o sacchetti di plastica. I sacchetti di plastica dovranno essere di piccole dimensioni e sigillabili utilizzando un laccetto in metallo. Ogni pallina dal colore differente dovrà essere inserita in un singolo sacchetto, da conservare in frigorifero per essere utilizzati successivamente, senza che si rovinino.

Continua la lettura
56

Riporre la pasta di sale in frigorifero

Quando preleverete il sacchetto dal frigorifero, dovrete plasmare un po' la pasta di sale impastandola nuovamente e, se necessario, aggiungendo qualche goccia d'acqua per ammorbidirla. Dopo averla utilizzata per alcuni dei vostri lavoretti, la pasta di sale avanzata andrà riposta nuovamente nel sacchetto e chiusa in frigorifero. Infine, per evitare che si secchi mentre la lavorate, estraete solo la quantità che vi necessita, lasciando l'altra parte nel sacchetto. Buon lavoro!

18

Come realizzare delle roselline con la pasta di sale

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

La pasta di sale è un impasto ricavato dalla mescolazione di due semplici ingredienti: la farina e il sale. Questa pasta può essere utilizzata per realizzare numerosi lavoretti come sculture ed ornamenti vari. Ma la parte migliore della pasta di sale è che può essere introdotta in forno, in modo che i lavoro si possa asciugarsi più velocemente. Nella seguente guida vedremo in particolare come realizzare delle roselline con la pasta di sale.

28

Occorrente

  • Un bicchiere di farina
  • Un bicchiere di sale fino
  • Un bicchiere di acqua
  • Un cucchiaino di colla vinilica
  • Colori a tempera (o acrilici)
  • Stuzzicadenti
  • Vernice protettiva trasparente
38

Per fare la pasta di sale, in una grande ciotola mescolare il sale e la farina, incorporare gradualmente l'acqua e mescolare bene fino a formare una consistenza pastosa. Con le mani, formare una palla fino a quando diventa uniforme. Conservare il pasta di sale in un contenitore a tenuta d'aria e usarla entro 5-6 giorni.

48

Come prima operazione polverizziamo il sale utilizzando un macina caffè, più il sale sarà fino e più otterremo una pasta liscia ed omogenea. Prendiamo una ciotola e versiamoci dentro la farina, aggiungiamo il sale polverizzato e mescoliamo i due ingredienti con un cucchiaio. Procediamo aggiungendo acqua a poco a poco, ne servirà circa un bicchiere, ma la quantità potrebbe variare leggermente a seconda del tipo di farina utilizzata.

Continua la lettura
58

Mettiamo l'impasto ottenuto su un piano di lavoro, aggiungiamo un cucchiaio di colla vinilica e impastiamo per qualche minuto per incorporarla bene alla pasta. La colla vinilica non è un ingrediente fondamentale della pasta al sale, ma la sua aggiunta contribuisce a renderla più resistente.

68

Adesso possiamo utilizzare la pasta per creare le nostre roselline. Iniziamo facendo delle piccole palline con l'impasto, diamogli una forma leggermente allungata, come una goccia, schiacciamole e pieghiamole leggermente per ottenere i petali. Mettiamo il primo petalo sulla punta di uno stuzzicadenti e procediamo aggiungendo gli altri fino a creare un fiore completo. Ricordiamoci di creare dei petali più piccoli per l'interno e aumentiamo le dimensioni mano a mano che procediamo verso l'esterno.

78

Ciascuna rosellina dovrà essere composta da otto o dieci petali. Quando tutti i fiori saranno completati, mettiamoli in forno ad una temperatura di circa 50°C per venti o trenta minuti, controlliamo costantemente la cottura per non avere brutte sorprese. Quando le roselline saranno ben asciutte, togliamole dal forno e lasciamole raffreddare, quindi passiamole con un leggero strato di vernice protettiva. È possibile dipingere le roselline con colori acrilici e sigillare con vernice o poliuretano spray.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La pasta di sale teme l'umidità. Quindi, ricorda di conservare le tue rose in un luogo asciutto.
16

Come creare una bambola con la pasta di sale

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Hai del tempo libero e vorresti creare una bambola di sale per stupire amici e parenti? Allora sei nel posto giusto. Anche se all'inizio può sembrarti un lavoro difficile, in realtà è molto semplice: ti basteranno un po' di farina e del sale. Potrai realizzare delle bambole bellissime da utilizzare anche come bomboniere o idee regalo! In questa utile guida troverai tutte le informazioni, e i consigli utili, per creare una bambola con la pasta di sale.

26

Occorrente

  • 100 g di farina
  • 50 g di sale
  • Un cucchiaio d'olio
  • Acqua qb
36

Innanzitutto metti in una terrina un po' di farina, del sale fino, un cucchiaio d'olio, un po' d'acqua e mescola tutto. Impasta per bene e una volta realizzato un piccolo panetto, stendilo su un piano di lavoro precedentemente infarinato. Quando avrai ottenuto una palla di pasta, inizia a formare delle piccole palline che, successivamente, dovrai colorare con delle tinte apposite.

46

Procurati della tinta rosa per realizzare il viso e il corpo della bambola. Dopodichè immergi la pasta nella tinta rosa e realizza un cilindro allungato che farà da corpo per la tua bambola. Lavoralo fino ad ottenere una parte più larga che farà da corpo e due striscioline più fine che faranno da gambe per la tua bambola. Fatto questo, procurati uno stuzzicadenti che inserirai nella parte superiore del corpicino facendolo sporgere di almeno un centimetro. Attaccaci sopra una pallina sempre di color rosa per la testa e ai lati del corpo due cilindri più piccolini per le braccia. Per creare le scarpe puoi formare due palline piccoline del colore che più preferisci e modellarle direttamente sui piedi della bambola. Per la gonna appiattisci un po' di pasta del colore che vuoi con il matterello e con una rotella ritaglia un rettangolo, che applicherai poi al corpo creando delle ondulazioni. Per la parte superiore dell'abito fai sempre una sfoglia e ritaglia un quadrato o un rettangolo di ridotte dimensioni.

Continua la lettura
56

A questo punto devi occuparti dei dettagli del viso. Per gli occhi inserisci due chiodi di garofano mentre con un pennello fino realizza il naso e con un po' di colore rosso le labbra. Per fare i capelli ti basta attorcigliare uno ad uno dei pezzi di pasta ad uno stuzzicadenti e poi attaccarli alla testa della bambola. Con un coltellino puoi realizzare le dita della mano e, se vuoi, con i pezzi avanzati puoi creare accessori come, ad esempio, borse, ombrellini eccetera. Infine accendi il forno e inserisci la bambola con un po' di carta forno per proteggerla nella parte inferiore. Cuocila per circa 30 minuti controllandola di tanto in tanto. Dopo la cottura, se vuoi, puoi spennellare un po' d'olio per rendere più impermeabilizzata la superficie della tua bambola fatta con la pasta di sale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È un lavoro che richiede molta pazienza, non iniziate lo se non avete tempo a disposizione
  • Fate questo lavoro con un bambino, lo farete divertire
16

Come lavorare la pasta di sale

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Per i vostri piccoli lavoretti manuali avete a disposizione moltissimi materiali, più o meno facili da modellare ma, fra tutti questi, uno in particolare è amato sia dagli adulti che dai bambini: la pasta di sale. Tra le tante qualità di questa pasta, vi è anche il fatto che è possibile realizzala in casa, con le proprie mani a costi contenuti, realizzandola con materiali assolutamente naturali. Vediamo quindi come lavorare la pasta di sale.

26

Occorrente

  • 1 tazza di farina
  • 1 tazza di sale fino
  • 3 cucchiai di acqua
  • 1 cucchiaino di colla vinilica o da tappezzeria in polvere
  • vernice spray trasparente
36

Preparazione dell'impasto.

Innanzitutto, il primo passo da fare è quello di procurarvi tutto il materiale necessario riportato all'interno della guida. Prendete quindi gli ingredienti secchi, mescolateli fra di loro in questo ordine e con questa modalità. In una terrina, versate la farina ed il sale, quindi, con un cucchiaio di legno, date una leggera rimescolata, per amalgamare i due ingredienti in maniera grossolana. Una volta fatto ciò, aggiungete l'acqua, facendola scendere nella ciotola molto lentamente, dopodiché continuate a mescolare, prima con il cucchiaio di legno e, in seguito, con le mani, fino a quando l'impasto non risulterà essere liscio ed omogeneo.

46

Cottura dell'impasto.

Se durante l'operazione d'impasto, vi accorgeste che la pasta è troppo dura e quindi friabile, provvedete ad aggiungere ulteriore acqua. Se, invece, risultasse troppo tenera, aggiungete un po' di farina. Successivamente, formate una palla, avvolgetela in un panno di cotone e lasciatela riposare per almeno 30 minuti prima di iniziare a modellarla. Trascorso il tempo necessario, prendete l'impasto, mettetelo su un piano da lavoro e preparatevi a stenderlo, per poi dargli la forma che più desiderate. Supponendo di voler realizzare una composizione di fiori, prendete un po' di impasto, appiattitelo con le dita, e procedete con la sua stesura utilizzando un mattarello in legno.

Continua la lettura
56

Creazione degli oggetti.

Nel caso in cui l'impasto si attaccasse al piano di lavoro, cercate di staccarlo delicatamente con le dita senza utilizzare alcuna spatola. Per dare la forma al lavoro potrete, invece, utilizzare appositi stampi. Una volta terminato il lavoro, mettete la vostra creazione in un punto asciutto e lasciatela riposare per almeno 24 ore. Nel frattempo, accendete il forno a 100° e mettete a cuocere il lavoro per circa 3 ore. Controllate la cottura e procedete a dipingerla. Arrivati a questo punto, sarà necessario effettuare un'altra veloce essiccazione. Infine, proteggere la vostra creazione dai danni del tempo spruzzando un velo protettore di vernice trasparente. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lavate immediatamente gli oggetti in metallo utilizzati per modellare, il sale potrebbe rovinarli.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.