Come costruire un monopattino a motore

di Salvatore Neglia difficoltà: media

Come costruire un monopattino a motore Più o meno tutti abbiamo usato un monopattino per divertimento e sicuramente, non appena siamo riusciti a controllarlo, si è iniziato a pensare a come poter andare più veloci o a come poterlo modificare per poterlo usare come mezzo di trasporto per brevi distanze. In mercato esistono dei monopattini con installato un motore, elettrico o a scoppio, progettati proprio per una mobilità alternativa e semplice. L'unico problema di questi monopattini a motore è il costo. Infatti possono arrivare a costare anche svariate centinaia di euro. Quindi se non vogliamo spendere tanto e, più semplicemente, siamo amanti del fai da te potremmo cimentarci noi stessi nella sua costruzione. Come costruire un monopattino elettrico non dovrebbe risultare una operazione eccessivamente complessa, ma richiede una discreta conoscenza meccanica ed elettrica, nonché una buona manualità.

1 Per prima cosa dobbiamo capire come è strutturato un monopattino. La struttura tipo di un monopattino è composta da una pedana che dovrà sorreggere il nostro peso alla quale è collegata la ruota posteriore (fissa) e la ruota anteriore (sterzante). La ruota anteriore è collegata ad un'asta verticale terminante con un manubrio. Sul retro della pedana vi è un freno, agente sulla ruota posteriore, ed attivato mediante la pressione di un piede su quest'ultimo e con una leva posta nel manubrio. Alcuni modelli, moderni e molto costosi presentano dei freni a disco sia sul posteriore che sull'anteriore. Compresa e focalizzata la struttura di base dobbiamo capire che, se vogliamo montare un motore in un monopattino, dobbiamo costruirci tutto da noi poiché la struttura dei monopattini presenti in commercio non ha abbastanza spazio. Nella pratica basterà copiare la struttura di un semplice monopattino e replicarla ma in dimensioni maggiori.

2 Per prima cosa bisogna scegliere il tipo di motore: elettrico o a benzina. Per il motore elettrico andrà bene un motorino a 12 o 24 volt, come quelli che si trova nelle sedie a rotelle elettriche. Per quanto riguarda il motore a scoppio potremmo pensare di prelevarlo da una motosega. Io consiglio di usare un motore elettrico in quanto è più semplice da gestire. Nel costruire la pedana dobbiamo prevedere che quest'ultima abbia le dimensioni sufficienti a contenere noi ed il pacco batterie. Fate delle prove su una sagoma in cartone. Per quanto riguarda le ruote vene serviranno una coppia di dimensioni discretamente grandi, circa 5 o 10 cm di diametro. al'asse della ruota posteriore dovete collegare una ruota dentata per la trasmissione a catena. Sulla testa del motorino collegate un pignone in modo tale da poter imprimere il movimento ad una catena e quindi alla ruota posteriore a mezzo della ruota dentata.

Continua la lettura

3 Il motorino elettrico andrà collegato saldamente, a mezzo di opportune staffe in metallo, sotto il pianale del monopattino ed il più vicino possibile alla ruota.  Ora non resta che posizionare un pulsante sul manubrio per accendere il motorino elettrico.  Approfondimento Come Mettere Il Freno Alla Carriola (clicca qui) I collegamenti vanno fatti tutti in serie ovvero collegate il negativo della batteria al pulsante ed il pulsante al motorino.  Ricordatevi si isolare bene tutti i collegamenti.  Terminati i collegamenti costruite un coperchio per il motore in modo tale da evitare che vi entri acqua.  Foto: www.vesparesources.com. 

Sostituzione cuscinetti motore elettrico Come costruire un pick-up con un motorino elettrico Come Costruire Un Modellino Di Sommergibile Come realizzare una dinamo per bici

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili