Come costruire un portaombrelli di metallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il portaombrelli è un complemento d'arredo per la casa dall'indubbia utilità. Si pone solitamente in un angolo o accostato ad una parete dell'ingresso. Ma comunque immediatamente all'entrata di un appartamento. In quel luogo questo funzionale oggetto accoglie gli ombrelli più o meno sgocciolanti dalla pioggia. O li tiene a disposizione ogni qual volta ve ne sia la necessità. Ma un portaombrelli può diventare anche un oggetto decorativo. In tal modo, arricchirà senz'altro tutto il contesto dell'arredo. Le industrie del settore offrono una grande e svariata disponibilità di portaombrelli. Tuttavia, in questo campo, la creatività può giocare un ruolo unico ed importante. Ecco allora come costruire un portaombrelli nel materiale più classico: il metallo.

28

Occorrente

  • Contenitore in ferro preferibilmente rettangolare, fil di ferro, saldatrice, pinza, spray antiruggine ed eventuale vernice spray antiruggine per ferro.
38

Acquistare i materiali

Per costruire il nostro portaombrelli di metallo, considereremo un modello dal design adattabile a qualsiasi ambiente. Il materiale di base sarà il ferro. In un negozio di ferramenta o di bricolage acquistiamo l'occorrente. Per la base ci servirà un contenitore di ferro dai bordi non troppo alti. L'ideale potrà essere un recipiente di questo metallo per piante, preferibilmente rettangolare. La misura è discrezionale, secondo la quantità di ombrelli da inserirvi. Poi compreremo del fil di ferro di una certa consistenza. Purché sia facilmente modellabile. Eventualmente lasciamoci consigliare dal personale del negozio. Quindi ci occorrerà una pinza, una saldatrice e della vernice per metalli, anche spray.

48

Creare la struttura di base del portaombrelli

Con un pizzico di manualità, costruire il nostro portaombrelli di metallo è un lavoro fattibile. Decidiamone l'altezza, che solitamente si aggirerà intorno a 70/75 cm. Ovvero quella che va dalla punta di un ombrello fino alla base del manico. Quindi, con la pinza, tagliamo la misura necessaria del fil di ferro per quattro volte. Questi quattro elementi di metallo creeranno le parti di appoggio angolari del nostro portaombrelli. Pertanto, con la saldatrice, avviamo la loro unione alla base di metallo rettangolare. Saldiamo una delle estremità di ognuno dei fili di ferro in un angolo esterno della base. Questo tipo di fissaggio esterno risulterà decorativo. Ma servirà anche ad una migliore tenuta della struttura.

Continua la lettura
58

Realizzare la struttura in altezza del portaombrelli

Adesso, per costruire il nostro portaombrelli di metallo, bisognerà unire le estremità libere dei fili di ferro degli angoli. Tagliamo anche stavolta dell'altro fil di ferro con la pinza. La misura dovrà rispecchiare quella del perimetro della base. Con le mani, modelliamolo fino a raggiungere una forma rettangolare. Ma, a piacere, potremo renderlo un po' arrotondato alle estremità. Ora, dopo la garanzia dell'esatta misura, uniamone le due punte. Quindi inseriamo al suo interno tutte e quattro le punte libere dei fili di ferro fissati agli angoli della base. Ripieghiamo con la pinza ogni punta, ad abbracciare la struttura rettangolare superiore in ognuno dei suoi angoli. Cerchiamo di essere precisi in questa fase, per la solidità della struttura del portaombrelli. A tal fine, potremo raddoppiare il numero dei fili di ferro. E pertanto ogni angolo della base ne supporterà due, anziché uno singolo. E in tutto dovremo crearne otto.

68

Rifinire il portaombrelli

Adesso, per costruire il nostro portaombrelli di metallo, ci verrà in aiuto la nostra fantasia. Con il rimanente fil di ferro, potremo realizzare tutte le decorazioni desiderate. Ad esempio, con la pinza creeremo dei riccioli, da fissare alla parte superiore del portaombrelli. Oltre che decorativi, saranno utili per appendere gli ombrelli più piccoli, cioè quelli pieghevoli. Inoltre, nel caso in cui i fili di ferro in altezza siano due, potremo unirli fra di loro con altri riccioli decorativi. In ultimo, secondo il nostro gusto ed il nostro tipo di arredamento, potremo scegliere se verniciare o meno il nostro portaombrelli di metallo. Una vernice spray antiruggine adatta, bianca o colorata, svolgerà ottimamente questa funzione. Diversamente, potremo lasciare il ferro al naturale. In questo caso, proteggiamo comunque il portaombrelli con un antiruggine spray. http://www.lavorincasa.it/portaombrelli-originali-e-fai-da-te/.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non siamo sicuri di saper adoperare la saldatrice, affidiamoci ad un esperto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire un portaombrelli con i tappi di sughero

Il sughero è un materiale davvero straordinario, molto resistente ed estremamente elastico. Inoltre è molto leggero, resiste alle muffe ed ha una durata straordinaria. Insomma, ha tante caratteristiche che lo rendono un materiale versatile e affidabile....
Bricolage

Come fare un portaombrelli

Tra i tanti arredi presenti all'interno di una casa, il portaombrelli è di certo quello che non può mancare. Posizionato all'ingresso dell'appartamento esso serve ad evitare che, con l'ombrello bagnato, sporchiamo i pavimenti interni. La sua funzionalità...
Bricolage

Come decorare Un Portaombrelli Con Fiori In Microperline

Personalizzare oggetti e accessori, è un modo simpatico per renderli simili alla nostra personalità. Se non abbiamo voglia di comperare un portaombrelli, doniamo luce e vitalità al vecchio. Seguiamo i consigli su come decorare l'oggetto con fiori in...
Materiali e Attrezzi

Come restaurare un portaombrelli in ceramica

La ceramica è un meraviglioso materiale, molto sfruttato per creare dei soprammobili ed altri accessori per la casa. Con la ceramica si possono creare tantissime cose: piatti, bicchieri, vasi, soprammobili, ecc. Si tratta di un materiale molto particolare,...
Bricolage

Come decorare un portaombrelli di legno grezzo

All'interno di questa guida vi spiegherò, nella maniera più semplice e veloce possibile, come poter decorare un vecchio portaombrelli di legno grezzo. Nello specifico, proverete a riprodurre dei glicini. Pur potendo contare su mascherine già pronte,...
Bricolage

Come creare un portaombrelli con conchiglie

Con il fai-da-te possiamo creare tantissime cose interessanti per la nostra casa e per la vita di ogni giorno. Possiamo trarre spunto dalla natura e da tutto ciò che ci circonda. Se amiamo il mare e ci piace rovistare tra la sabbia in cerca di conchiglie,...
Bricolage

Come fare un portaombrelli originale

Il portaombrelli è un accessorio che non deve mancare nelle nostre case: infatti è molto utile, specialmente in inverno, quando rientriamo a casa e non sappiamo dove poggiare l'ombrello inzuppato d'acqua. Questo oggetto possiamo acquistarlo in qualsiasi...
Altri Hobby

Come costruire un portaombrelli con le mollette di legno

Al giorno d'oggi il bricolage fai da te è davvero alla portata di tutti. Usando internet è possibile reperire migliaia di idee per realizzare lavoretti semplicemente unici, mettendoci un pizzico di nostra fantasia. È possibile creare dei semplici braccialetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.