Come costruire una macchina per acqua frizzante fai da te

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In molte case è diventata abitudine scegliere di bere acqua frizzante al posto di quella naturale; c'è chi lo fa per semplice abitudine, chi perché ne apprezza il sapore e chi per digerire meglio. Qualunque sia il motivo, in questa guida vedremo come costruire una macchina per acqua frizzante fai da te, un'operazione piuttosto semplice che consentirà anche di ridurre i costi nel bilancio familiare.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • 1 bomboletta vuota
  • ghiaccio secco
  • 1 bottiglietta vuota
  • 1 innesto rapido per i tubi dei compressori
  • 2 raccordi
  • 1 molla di 5/6 cm di lunghezza
  • 1 pallina a sfera
  • 1 rubinetto a sfera
  • 1 tubo per compressori
37

Innanzitutto occorre munirsi di una bottiglietta da 75 cl di acqua tonica, cercando di indirizzare la scelta su una bottiglia di plastica piuttosto dura. Svitiamo il tappo, svuotiamola e, dopo aver infilato il tappo stesso in una morsa, facciamo un buco al centro di circa 14/15 mm con un trapano. A questo punto prendiamo una bomboletta del tipo usato per ricaricare i gasatori d'acqua e, dopo esserci accertati che sia vuota togliendo la valvola di sicurezza, svitiamo il raccordo superiore.

47

All'interno della bomboletta deve essere inserito del ghiaccio secco che, al contrario del ghiaccio spray è a cilindretti; il ghiaccio può essere acquistato via internet oppure direttamente in farmacia o in negozi specializzati. Deve inoltre essere maneggiato con cura, pertanto è altamente raccomandato l'utilizzo di guanti. Prima di procedere, pesiamo la bombola vuota su di una bilancia digitale, verifichiamo sull'etichetta la quantità di anidride carbonica che può contenere (di solito 425/450 grammi) e inseriamo il ghiaccio in cilindretti nella bombola. Ripesiamo la bombola fino a raggiungere il peso consentito.

Continua la lettura
57

Richiudiamo velocemente la bombola, in modo da far evaporare il meno possibile l'anidride carbonica, riutilizzando il tappo originale. Nel tappo bucato della bottiglietta di acqua tonica inseriamo un innesto rapido per i tubi dei compressori, avvitiamolo e fissiamolo dall'altra parte con un raccordo. Prendiamo un altro raccordo, inseriamo all'interno una molla e poniamo nella parte terminale un pallino d'acciaio (ad esempio una perlina) che dovrà entrare parzialmente nel buco del raccordo stesso; inseriamo quindi il raccordo nell'innesto rapido. Per collegare le 2 parti (il tappo e il secondo raccordo) utilizziamo un adattatore femmina-femmina (una volta avvitato la pallina si troverà al suo interno).

67

Procediamo prendendo un rubinetto a sfera e, con un tubo per compressori, agganciamo il pezzo precedentemente preparato e il rubinetto con un altro adattatore femmina-femmina. Per completare, colleghiamo una bombola di anidride carbonica al rubinetto e, nell'altra estremità, avvitiamo il tappo alla bottiglietta, che avremo precedentemente riempito per 2/3 con dell'acqua di rubinetto. Giriamo il rubinetto 4 o 5 volte, scolleghiamo, azionamo la bottiglietta e attendiamo circa 12 ore prima di assaggiare l'acqua. Le ultime 4 ore mettiamo la bottiglia in frigo, in modo da favorire l'assorbimento dell'anidride carbonica da parte dell'acqua.
Ed ecco realizzata la nostra macchina per l'acqua frizzante fatta in casa!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Acquistate una bottiglia di acqua tonica molto dura per una buona realizzazione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come gasare l'acqua

Sono stati recentemente introdotti sul mercato degli apparecchi in grado di gasare l'acqua naturale a proprio gusto, da leggermente a molto frizzante. Il risparmio ...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un compressore in casa

In casa vengono costruiti numerosi oggetti per abbellire le stanze che ci circondano. Questa è un'ottima idea per chi vuole risparmiare qualche soldino, ma ...
Bricolage

Come costruire un compressore fai da te

Il compressore è uno strumento presente in qualsiasi officina, ma non solo: ultimamente lo si può trovare anche in molte case, proprio per la sua ...
Altri Hobby

Come costruire un generatore di idrogeno fai da te

In molti sono gli oggetti che possiamo realizzare con l'arte del fai da te. Tramite quest'arte, è possibile realizzare oggetti che vanno per ...
Altri Hobby

La migliore ricetta per fare il sidro in casa

Il sidro è una bevanda dalle origini molto antiche, infatti in Normandia veniva già consumata nel Medioevo. Oggi è maggiormente diffusa in aree geografiche come ...
Bricolage

Come realizzare un diffusore di anidride carbonica a fermentazione per acquari

Gli acquari soprattutto quelli tropicali e marini necessitano di un filtro che possa garantire anidride carbonica a sufficienza, per massimizzare la funzionalità di questo piccolo ...
Casa

Come applicare Il Teflon Sui Raccordi

Succede spesso di trovare la parte inferiore del lavandino umido. Se si fa un'analisi, sicuramente viene individuata una gocciolina sui raccordi di unione dei ...
Bricolage

Come costruire una lava lamp

Le lava lamp, o lampada a lava, sono quelle fantastiche lampade che ci incantiamo ad osservare perché contengono una emulsione di liquidi che ci regalano ...
Altri Hobby

Come installare un bruciatore a gas

L'installazione di un bruciatore a gas è molto facile da eseguire, ma bisogna prestare attenzione ai dettagli. Infatti, se si trascurano alcuni passaggi fondamentali ...
Bricolage

Come fare il ghiaccio secco

Il ghiaccio secco allo stato solido è anidride carbonica, conosciuta anche con il nome di biossido di carbonio o diossido di carbonio. È un ossido ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.