Come costruire una veranda

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se avete un ampio balcone nella vostra casa, potrete sfruttarlo facendo diverse cose: per esempio potrete addobbarlo con delle piante, ma la cosa migliore sarebbe organizzarsi per mangiare fuori, sopratutto nelle calde giornate estive, dove le cene e i pranzi in casa possono diventare veramente asfissianti a causa del forte caldo e della forte umidità. In questa guida vi verrà spiegato come costruire una veranda sul vostro terrazzo.

25

Se avete intenzione di realizzare una veranda affidandovi ad un tecnico specializzato, dovete sapere che per farla costruire in alluminio anodizzato andrete a pagare una cifra intorno agli ottanta ed i cento euro a metro quadro, quindi, per ridurre la spesa sotto il punto di vista economico, potrete acquistare del legno nelle zone specializzate, e procedere costruendo la vostra veranda direttamente in legno.

35

Per costruire la veranda dovrete per iniziare procurarvi almeno dieci murali in legno con una larghezza di 10 X 10 centimetri ed un'altezza di circa 3 metri. I murali vengono ancorati alla recinzione della terrazza ai quattro angoli e su ogni singolo lato ne posizionerete altri due per un totale di dieci. Il fissaggio sulle mura di cinta lo effettuerete con dei fisher lunghi all'incirca 20 centimetri. A questo punto avendo realizzato l'ossatura della veranda, dovrete procedere occupandovi delle coperture. Per recintare lateralmente la veranda potrete benissimo acquistare dei pannelli di douglas. Quest'ultimo risulta essere un legno di buona qualità, oltre che sotto il punto di vista economico, risulta essere anche molto resistente.

Continua la lettura
45

Per quanto riguarda la copertura del tetto, dovrete acquistare degli angolari di alluminio del tipo utilizzato per la posa del cartongesso con cui creerete una griglia a maglie larghe. In questo caso potrete procedere secondo due vie differenti: la prima è quella di installare lamiere zincate, ottime perché schivano l'acqua e non arrugginiscono ma tuttavia in caso di pioggia potrebbero essere rumorose; la seconda soluzione è invece quella di utilizzare delle tegole a pannelli di un materiale plastico e quindi resistente alle intemperie, sono molto leggere.

55

E’ possibile ottenere una veranda in legno anche partendo da una semplice tettoia: questo progetto si può concludere anche semplicemente con l’immissione di una semplice luce a vetri, oppure, in alternativa di una finestra classica. La realizzazione consiste, essenzialmente, nel costruire un’ossatura principale, e successivamente nel lavorare dei pezzi di legno, si preferisce un legno capace di resistere alle intemperie senza deformarsi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come realizzare una veranda in legno

I terrazzi e i balconi sono dei punti particolarmente apprezzati durante la bella stagione. Ma, spesso succede che lo spazio non viene sfruttato in modo adeguato. Tuttavia, se vengono opportunamente arredati possono diventare delle parti integranti e...
Giardinaggio

Come coltivare il cymbidium

Se siete alla ricerca di una bella e particolare pianta fiorita che possa dare un tocco di stile alla vostra casa, potreste benissimo scegliere il cymbidium! Si tratta essenzialmente di una splendida variante delle orchidee, una pianta sempreverde che...
Giardinaggio

Come coltivare la sterlizia (strelitia reginae - Uccello del paradiso)

La Sterlizia (Strelitia Reginae), conosciuta meglio con il nome di "Uccello del Paradiso" è una pianta magnifica. Essa è così chiamata per la sua particolare forma del fiore, in quanto ricorda il profilo dell'esotico Uccello del Paradiso. Tale pianta...
Bricolage

Come costruire un divano di mattoni

Arredare l'angolo di una veranda oppure di uno spazio esterno senza necessariamente spendere grandi cifre, oggi si può. Negli ultimi tempi, conseguenza di questa crisi, ci siamo un po abituati al fai-da-te e al non buttare via nulla, anzi di dare una...
Casa

Idee low cost e utili per rinnovare un ripostiglio

Nella guida che seguirà ci occuperemo delle idee low cost che possono risultare utili per poter rinnovare in modo innovativo un ripostiglio.Ci sono diverse idee che potrebbero essere messe in campo per raggiungere questo scopo e cercheremo di illustrarle...
Bricolage

Come preparare la vaschetta per gli uccelli

Tutte le persone che adorano gli uccelli non ama farli soffrire. Questi teneri volatili hanno l'obbligo di nutrirsi in maniera autonoma e voi dovrete necessariamente aiutarli. Per fare questo, dovrete realizzare una vaschetta adeguata per ciascuna loro...
Giardinaggio

Come coltivare le zinnie

Gli amanti di piante e fiori non si faranno certo mancare un bel balcone ricco di verde e profumi. O perché no una veranda. Esistono molte piante da fiore capaci di trasformare piccole aree della casa in un caleidoscopio di colori. O i vostri terrazzini...
Casa

Come montare le lastre ondulate su una copertura

Se si possiede un riparo esterno, ad esempio una tettoia sotto la quale ricoverare l'automobile, o una veranda fuori casa, si potrebbe avere la necessità di garantire una copertura adeguata dalle intemperie. Se si desidera realizzarla con il fai da te...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.