Come costruire uno spaventapasseri

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chi possiede un piccolo orto sa bene quanto sia importante prendersi cura delle proprie piante, per ottenere dei risultati ottimali. Per le piante esistono tantissime minacce, come ad esempio gli uccelli. Diventa a tal proposito fondamentale potersi proteggere da questa specifica minaccia adottando le giuste e appropriate contromisure. Uno strumento che da sempre ha aiutato i coltivatori in tal senso è senza ombra di dubbio lo spaventapasseri. Lo scopo di questa guida verte proprio su questo aspetto. Infatti avremo modo di vedere, attraverso semplici e chiarissimi passaggi, come costruire uno spaventapasseri.

26

Realizzare la struttura

Innanzitutto preparate il vostro tavolo da lavoro con due pezzi di legno, una camicia, della paglia, una salopette, un paio di guanti, degli stivali ed un sacco di juta. Iniziate impalando il bastone più lungo ossia quello da 210 centimetri nel terreno, successivamente contate dall'alto cinquanta centimetri circa e centrate orizzontalmente il secondo pezzo di legno. Dopodiché Infilate una vecchia camicia allo spaventapasseri, riempitela con della paglia abbottonala e annodatela con una corda alla "vita". Evitate assolutamente di usare durante questo procedimento della carta, in quanto il corpo della figura si deformerebbe immediatamente a contatto con la pioggia.

36

Riempire le gambe

Una volto concluso il primo passo fate un buco dietro alla salopette e inseritela verticalmente, in modo tale che le spalline siano perfettamente adiacenti alle "spalle" dello spaventapasseri. Proseguite infilando un paio di guanti imbottiti di fieno alle estremità delle "braccia" e fissateli con degli elastici. In seguito riempite le gambe con della paglia, cucite il fondo dei pantaloni per evitare che l'erba fuoriesca, prendete gli stivali e legateli saldamente alle braghe con una corda o con della colla a caldo.

Continua la lettura
46

Creare la testa

Infine per creare la testa della figura prendete il sacco di juta, riempitelo con delle patate o dei chicchi di caffè, sigillate la fodera con delle spille da balia, inserite la testa sul palo verticale, e spingete finché la punta del legno non tocca la parte alta dello juta. Oltretutto potrete anche decorare il vostro spaventapasseri disegnandoli con dei pennarelli gli occhi, il naso e la bocca, oppure adornandolo con un cappello, una bandana, dei capelli finti o una vecchia pipa. A questo punto non rimane altro da fare che rimboccarsi le maniche e darsi sotto nella costruzione di uno spaventapasseri.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Il calendario dell'agricoltore: quando seminare

Seminare è il primo passaggio obbligato per ogni agricoltore e per chiunque desideri cimentarsi con la coltivazione. L'interazione tra la pianta e l'ambiente esterno determina il successo della semina e la buona salute della pianta, che restituirà il...
Giardinaggio

Come difendere l'orto dagli uccelli

L'orto che curiamo con tanto impegno e passione, sfortunatamente, può trasformarsi in un terreno incolto, a causa dei volatili che molto spesso si dirigono verso le proprie colture. Questo avviene dal momento che gli uccelli sono fortemente attirati...
Giardinaggio

Come abbellire un giardino in stile country

La parola country significa letteralmente campagna e sta ad indicare un particolare stile, proveniente dagli Stati Uniti, di home design. Negli ultimi anni questo stile si è ampiamente diffuso in Italia, penetrando radicalmente nella maggiorparte delle...
Giardinaggio

10 trucchi bizzarri per il proprio giardino

Per rendere il proprio giardino perfettamente funzionale e nel contempo arricchirlo di particolari decorazioni, ci si può divertire seguendo alcuni consigli che sono elencati nei passi successivi di questa lista. Nello specifico, si tratta di 10 trucchi...
Giardinaggio

Come Difendere l'orto dagli animali selvatici

Chi possiede un orto, che si tratti di un grande terreno coltivabile con verdura ed ortaggi per una grande distribuzione oppure di un piccolo orto domestico a conduzione familiare, sa bene quanto l'attacco degli animali selvatici, curiosi ed affamati,...
Casa

Come creare decorazioni con il nastro di una videocassetta

Negli anni '80 e '90, le videocassette hanno avuto il loro periodo di gloria, non solo per quanto riguarda i film, ma anche per archiviare i propri ricordi. Con l'avvento del DVD, il loro utilizzo è andato scemando poco a poco, fino a diventare obsoleto....
Giardinaggio

Come Allontanare Gli Uccelli dall'orto

Se tra i nostri hobby abbiamo una particolare preferenza per la coltivazione dell'orto è importante prendere delle precauzioni non solo dal punto di vista tecnico ed atmosferico, ma è necessario anche cercare di trovare la soluzione per evitare che...
Altri Hobby

Come riciclare la carte dell'uovo di Pasqua

Durante la festa di Pasqua si ricevono da amici e parenti le uova di cioccolato rivestite con la carta argentata, colorata e con bellissimi disegni. Non essendo un materiale riciclabile va gettata nell'indifferenziato ed è destinata all'incenerimento....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.