Come creare dei tappeti con le calze smagliate

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Attraverso i passaggi successivi di questo tutorial ci occuperemo di illustrarvi in che modo è possibile andare a creare, direttamente con le nostre mani, dei tappeti mediante l'utilizzo delle calze smagliate. Può infatti succedere di accumulare un bel po' di paia di collant smagliati e non saper come riutilizzarli. Questa guida vuole proprio aiutarci a impiegare in modo perfetto queste calze smagliate, in modo tale da poter creare dei tappeti particolari e simpatici. Infatti i collant smagliati possono avere tantissimi usi prima di essere cestinati, e uno tra questi è la creazione di zerbini. Se ne possono confezionare di ogni forma e di ogni colore, basta usare un po' di fantasia. Andiamo quindi a vedere, in modo semplice e veloce, come bisogna procedere per creare dei tappeti con le calze smagliate.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • calze smagliate
  • forbici
  • ferri da maglia o uncinetto
37

La prima cosa che dobbiamo fare è quella di prendete le calze smagliate e, da queste, dobbiamo innanzitutto eliminare le punte del piede e cominciare a tagliare anche l'intera gamba in delle striscioline di qualche centimetro. Quando avremo tagliuzzato tutta la calza, tagliamo a loro volta le striscette a metà, in maniera tale da ottenere dei "fili", e non degli anelli. Annotiamoli quindi tra di loro, cercando di formare un gomitolo. Una volta che avremo ottenuto un bel gomitolone di "filo", possiamo cominciare con il lavoro ai ferri da maglia oppure utilizzando l'uncinetto, a seconda dello strumento che sappiamo utilizzare al meglio.

47

Se decidessimo di utilizzare i ferri, dobbiamo sapere che è preferibile impiegare quelli da lana, che sono più grossi. Dobbiamo mettere sul ferro i punti, tanti quanti ci servono per raggiungere la larghezza del tappetino desiderata. Dopo aver eseguito questo passaggio si può cominciare a lavorare la maglia sia dal dritto che dal rovescio. Se invece volessimo utilizzare l'uncinetto, dobbiamo usare, anche in questo caso, quello più grosso che abbiamo. In questo modo andremo meglio a pescare il filo di calza. Dobbiamo formare la catenella tanto quanto si desidera avere largo il tappetino e bisognerà lavorarlo a filet. Se volessimo ottenere un tappeto rotondo, si deve procedere col lavorare una piccola catenella e, successivamente, la si unisce a cerchio e si lavora tutto attorno a filet. Quando avremo terminato il tappetino, lo potremo abbellire applicando anche delle frange intorno, che possono essere ottenute sempre dalle calze smagliate.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

Se vogliamo quindi realizzare delle frange dobbiamo tagliare una calza a striscioline, ma stavolta, invece di annodarle tra di loro fino a formare un filo, dovranno essere fatte passare tra le maglie del bordo del tappeto, piegandole a metà della loro lunghezza. Infine, le stesse verranno poi fermate saldamente creando un paio di nodi. Ed ecco che la frangia è finalmente pronta. In questo modo, attraverso pochi e semplici passaggi, avremo la possibilità di riutilizzare dei vecchi collant per ottenere dei tappetini simpatici, facili e divertenti da realizzare e soprattutto super economici!

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

5 rimedi infallibili per riparare i collant

Spesso, quando si utilizzano i collant, capita che si smaglino o che qualcosa li buchi. In questi casi il gesto che viene più naturale è ...
Bricolage

Collant: 10 riutilizzi creativi per le vecchie calze

Se frugate nei cassetti degli armadi di ogni donna, troverete sicuramente tanti collant inutilizzati, perché bucati o sfilati. Alcune donne, quelle più ordinate, ripongono tutti ...
Bricolage

Come riciclare un paio di collant

Tutte noi nell'armadio abbiamo avuto almeno una volta un paio di calze smagliate, bucate o rovinate; attraverso i passi di questa semplicissima guida, cercheremo ...
Altri Hobby

Come riciclare le reti da pesca

Il riciclo non è più visto semplicemente come una pratica a tutela dell'ambiente, ma è diventato una vera e propria arte creativa in grado ...
Bricolage

Come trasformare i vecchi collant in decorativi fiori

I Collant sono un accessorio indispensabile per ogni donna. Se ne usano un'infinità e quando si rovinano si gettano via. Una delle causa maggiori ...
Cucito

Come creare delle bambole con le calze

Se avete dei bambini in casa potrebbe essere un'idea quelli di coinvolgerli nella realizzazione di qualche oggetto fai da te. In particolare, dato che ...
Cucito

Come realizzare una calza per la Befana all'uncinetto

La vigilia dell'Epifania è sempre una notte di trepidante attesa di regali e dolci, portati a cavallo della sua scopa volante, dalla vecchina più ...
Cucito

Come realizzare delle calze a maglia

A volte si può decidere di non acquistare delle comode calze a maglia in quanto si preferisce realizzarle con il metodo fai da te. In ...
Cucito

Come prevenire le smagliature di calze o collant

Il collant è una fantastica invenzione del 1959, creata negli Stati Uniti. Ne esistono di moltissimi tipi e colori. Addirittura ci sono alcuni tipi anticellulite ...
Altri Hobby

Come decorare la calza della Befana

Decorare la calza della befana è molto semplice e divertente. In questo periodo i negozi, prima dell'Epifania, sono molto attrezzati e sono provvisti di ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.