Come creare il tracciato di un abito tubino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il tracciato di un abito tubino, è quello che serve a una sarta per creare un capo che non può mancare nel guardaroba di una donna elegante e con stile.
Creare quindi il tracciato, o più semplicemente il cartamodello, richiede esperienza, pazienza e fantasia.

26

Occorrente

  • Carta velina, spilli, pennarello, un righello.
36

Per creare il tracciato di un abito tubino, dovete per prima cosa prendere le misure della persona a cui volete cucire il vestito. È molto importante essere precisi e aggiungere sempre almeno 1,5 cm per lato calcolando la stoffa che serve all'imbastitura e quindi alla cucitura.
Il tracciato è tale perché le linee vengono tratteggiate con un pennarello senza alcool (va bene anche una penna biro) direttamente sulla carta velina. Quest'ultima è indicata per creare il tracciato anche di un abito a tubino in quanto è leggermente trasparente e lascia intravedere la stoffa che poi sarà tagliata.
Qualsiasi tracciato per un abito dovrete crearlo piegando in due la carta, perché dovranno risultarvi i due lati (davanti e retro) che ovviamente non sono uguali.

46

Sul davanti dovrete tracciare il collo (a "v", a "barchetta", dolcevita, con scollo rotondo, ecc) e il retro invece può essere con o senza scollatura. Quello che dovrete tenere presente è sempre il modello da decidere insieme alla persona che indosserà il tubino, che potrebbe anche essere con le maniche.
La sagoma del tracciato dovrà riflettere le misure del fisico di chi indosserà l'abito tubino quindi dovrete prendere la circonferenza del bacino, del seno e della vita con un metro da sarta.
In aggiunta sarà necessario che conosciate anche la lunghezza che solitamente, nel modello classico, arriva poco sotto al ginocchio.

Continua la lettura
56

La lunghezza dovrete prenderla a partire dalla spalla e la scollatura standard in corrispondenza della fossetta corrispondente alla clavicola. Se invece la scollatura è a "v" sul davanti che sul retro il tracciato corrispondente a entrambi i lati dovrà risultare con una linea obliqua.  Il segreto per riuscire a creare il tracciato di un abito tubino è quello di immaginare lo stesso vestito "in proiezione" come se lo guardaste di lato.  Dopo aver completato il tracciato aiutandovi con un righello, le lettere e i numeri in progressione, ritagliatelo e posizionatelo sulla stoffa da tagliare piegata a metà.
Per maggiore praticità usate gli spilli per fissare il tracciato in modo che non si muova e il taglio riesca estremamente preciso.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' meglio abbondare leggermente sulle misure perchè il vestito si può sempre stringere senza rovinare il modello.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un tubino monospalla

Se siete delle persone creative e amate il cucito, molto probabilmente vi piacerà realizzare abiti con le vostre stesse mani. Con l'arrivo dell'estate si corre per i negozi alla ricerca di indumenti freschi e leggeri che coprano il meno possibile le...
Cucito

Come Ricavare Il Tracciato Per Un Ricamo Da Un Disegno

Le nuove tecnologie possono esserci d'aiuto anche nello svolgimento di antichi mestieri. Così, se sapete usare un po' il computer, e allo stesso tempo amate ricamare, non è difficile poter trarre dei tracciati da ricamo dalle immagini che preferite...
Cucito

Come realizzare una gonna a tubino in raso

Il mondo della moda è ampio e variegato e nei negozi è possibile trovare quasi tutto quello che si desidera. Ma ovviamente creare un capo con le proprie mani ha un fascino che non tramonta mai. Basta avere un po' di inventiva e una buona manualità...
Cucito

Come realizzare un abito a tubino in satin

Vi ricordate il film "Colazione da Tiffany" dove Audrey Hepburn indossava un bellissimo tubino nero di Givenchy? Ebbene, quell'abito è considerato il più influente nella storia dell'abbigliamento del ventesimo secolo. Ma la sua origine è ben più remota....
Altri Hobby

Come cucire delle perle su abiti

Se nel guardaroba avete degli abiti il cui aspetto non vi soddisfa, potete rimediare con alcuni semplici accorgimenti, atti a renderli più appariscenti e in sintonia con il vostro look. In questa guida nello specifico, descriviamo quindi come cucire...
Bricolage

Come realizzare un portacaramelle di carta piegata

Spesso durante le festività natalizie o a San Valentino, subentra la voglia di creare regali semplici e originali. Confezionare una scatola di dolciumi con le proprie mani permette all'estro creativo di concretizzarsi, dando nello stesso tempo la possibilità...
Cucito

Come realizzare una gonna di jeans

Indossare qualcosa realizzato con le proprie mani è sempre un piacere ed è una cosa che inorgoglisce, ma se siete alle prime armi è consigliabile iniziare da un modello semplice. Un ottimo punto di partenza può essere una gonna di jeans a tubino,...
Cucito

Come confezionare un runner per il tavolo

Vedere una tavola vuota, che sia un tavolo in cucina o un tavolo in sala da pranzo non fa un bellissimo effetto, ma per nostra fortuna per decorare la nostra tavola a volte basta veramente ma veramente poco, e anche poca stoffa! Non è necessaria per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.