Come creare un allarme fai da te

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se volete rendere sicuro un luogo, come una casa o semplicemente una stanza, avete trovato la guida adatta a voi. Tramite questo tutorial vi spiegheremo come realizzare un allarme fai da te. Il procedimento è molto semplice ma, nel contempo estremamente efficace. Per creare questo tipo di tecnologia serve un po' di manualità e conoscenza in campo elettronico. L'allarme sonoro è uno dei migliori "sorveglianti" per la vostra abitazione. I materiali che utilizzeremo sono semplici e reperibili in qualsiasi negozio di elettronica a prezzi modici. Se seguirete tutti i passi sarete in grado di riprodurne uno funzionale ed efficiente.

27

Occorrente

  • 2 fili senza rivestimento
  • 2 fili isolanti
  • una batteria a 1,5 volt
  • un filo lungo circa 1 metro
  • nastro isolante
  • campanello da 1,5 volt
  • molletta per il bucato
  • tavoletta di legno
  • colla
37

ALLARME FAI DA TE, POSIZIONAMENTO DELLA TAVOLETTA:
Prendete una tavoletta della grandezza di circa 15 cm per lato. Con l’aiuto del nastro di isolamento attaccate la batteria sulla tavoletta. Assemblate anche il campanello a una distanza di circa 10 cm. Dopo aver assicurato bene gli occorrenti, fissate il supporto nella parte superiore della porta, distanziandolo dallo stipite per circa 5 cm. Potete bloccarlo con dei chiodi o con la colla a caldo.

47

COMPLETAMENTO DELL’ALLARME FAI DA TE:
A questo punto dovete fare in modo che all'apertura della porta l’allarme inizi a suonare. Quindi prendete un pezzo di cartoncino e avvolgetelo con il filo lungo un metro. Infilatelo in mezzo alla molletta in modo da impedire momentaneamente il funzionamento. Incollate la molletta sulla tavola di legno e attendete che si fissi. Attaccate l’altra estremità del filo alla porta, fermandolo con del nastro adesivo. Il filo deve essere teso, in modo che il meccanismo funzioni. Provate quindi ad aprire la porta, questo movimento dovrebbe portare via il cartoncino dalla morsa della molletta, facendo attivare l’allarme. Ecco che il vostro allarme fai da te è pronto!

Continua la lettura
57

COLLEGAMENTO DEI FILI:
Prendete la molletta per i panni, possibilmente in legno e all'estremità della morsa attaccate due fili. Fermate il tutto con del nastro isolante. Fate in modo che i fili, quando la molletta si chiude, tendano ad unirsi. Quindi collegate un capo con il filo che esce dalla batteria e l’altro capo con il filo che esce dal campanello. L’allarme è quasi terminato. Prendete l’ultimo filo che esce dal polo positivo della batteria e unitelo alla parte superiore del campanello. Ora che tutti i collegamenti sono stati eseguiti, chiudete la molletta e vedrete che il campanello inizierà a suonare. Se così non fosse allora dovrete ripetere questo passaggio.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • State sempre attenti quando lavorate con la corrente

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come cambiare la batteria dell'allarme

La batteria dell'allarme permette al sistema di operare anche durante un'interruzione di corrente. La maggior parte dei sistemi di allarme funzionano con una tensione di 12 volt e utilizzano una batteria al piombo sigillata, le cui dimensioni variano...
Altri Hobby

Come installare un impianto di allarme

La casa, rappresenta per tutti il luogo in cui trovare riparo, calore ed intimità, un ambiente in cui ci si dovrebbe sempre sentire sicuri e protetti. Non sempre ciò avviene, quindi, per sentirsi maggiormente tranquilli, la scelta giusta è sicuramente...
Bricolage

Come installare un sistema d'allarme senza fili

Un sistema di allarme ha il compito di proteggere la propria abitazione, un garage o un qualsiasi locale dai ladri o da chiunque voglia introdurvisi puro non essendo autorizzato. Tali sistemi vengono venduti tranquillamente anche ai privati e possono...
Casa

Come fare un allarme laser per la casa

Non esiste un luogo in cui si desidera sentirsi maggiormente protetti della propria abitazione, ovvero il nucleo famigliare ed il posto dove vengono custoditi sia gli effetti personali che gli oggetti della vita quotidiana. Purtroppo la serenità della...
Casa

Come controllare l'antifurto di casa da fuori

Per tutti, la casa rappresenta una sorta di "rifugio". È molto importante che ogni abitazione garantisca la massima protezione. In tale ambito, l'utilizzo di un antifurto conferisce un'ulteriore sensazione di sicurezza e tranquillità che ogni abitante...
Casa

Come proteggersi dai furti in casa

La preoccupazione principale è di proteggersi dai furti in casa, perché si tratta di un crimine che purtroppo negli ultimi anni, è in continuo aumento. Gli accorgimenti da prendere per tutelarci sono molti, in quanto il furto è un vero e proprio trauma...
Casa

10 trucchi per scoraggiare i ladri d'appartamento

Negli ultimi anni il numero di furti negli appartamenti è aumentato notevolmente. Questo aumento si deve anche al fatto che in molte abitazioni non vi siano degli accorgimenti atti ad aumentare la sicurezza della casa rendendola meno accessibile ai ladri....
Casa

Come scegliere la serratura della porta blindata

Quando si passa molto tempo lontani dalla propria abitazione, sia per vacanze che per lavoro, si attuano numerose strategie per scoraggiare l'azione dei topi d'appartamento. C'è chi lascia le luci perennemente accese, chi si fa installare un simulatore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.