Come Creare Un Controsoffitto In Cartongesso

di Sara Calagreti difficoltà: media

Come Creare Un Controsoffitto In Cartongesso   google.it Non c'è niente di più bello del "fai da te", o più semplicemente non c'è nulla di più appagante del costruire giorno dopo giorno la nostra casa. Non crediate che il controsoffitto con il cartongesso sia qualcosa adatto solo alle case del secolo scorso anzi, avere un controsoffitto è sintomo di un grande risparmio di energia. Un esempio? Abbassando il nostro soffitto, la nostra casa manterrà più calore nel periodo invernale. Abbiamo appena acquistato una casa prima di andarci ad abitare vogliamo dare un tocco di classe? Da oggi possiamo dare alla nostra abitazione un tocco in più, grazie a questa guida. Realizzare un controsoffitto non sarà più una difficoltà. Oggi potremo nascondere imperfezioni del nostro soffitto, o velare quei travetti poco estetici. Allora mettiamoci al lavoro, realizzarlo sarà un gioco da ragazzi.

1 Possiamo realizzare un controsoffitto su qualsiasi tipo di base tendendo solo in considerazione la corretta tecnica da seguire e alla lastra più idonea alle nostre esigenze. Se abbiamo esigenza di ribassare di qualche cm il soffitto della nostra casa, il modo più semplice da seguire è quello di usare le lastre in cartongesso. Se la soffittatura è sotto ad un solaio in legno, le lastre possono essere fissate direttamente alle travi purché siano disposte a un interesse non superiore ai 50 centimetri. È sempre preferibile che le lastre siano applicate con i lati lunghi perpendicolari alle travi del solaio.

2 Per fissare le nostre lastre di cartongesso dobbiamo usare dei chiodi o delle viti da legno, se le pareti sono in cartongesso. In particolare, dobbiamo scegliere dei chiodi lunghi circa 50 millimetri a testa leggermente conica. Successivamente tracciamo sul nostro solaio le posizioni dei nostri chiodi, la distanza va calcolata in base al peso del controsoffitto che andremo ad usare. Andiamo a piantare, a circa 10-15 centimetri uno dall'altro, i nostri chiodi. Dobbiamo inoltre far in modo, che i chiodi si posizionino perpendicolarmente alla superficie del pannello, facendo attenzione che le teste penetrino leggermente nel cartone, evitando però tagliarlo.

Continua la lettura

3 A questo punto, possiamo attaccare tutti i pannelli al soffitto, a giunti sfalsati; prima una lastra intera, poi affianchiamo una lastra ridotta, sfalsando il giunto di testa di almeno 40 cm.  Procediamo fino ad ultimazione.  Approfondimento Come realizzare una controsoffittatura in cartongesso (clicca qui) Ora ricordiamoci di stuccare tutti i giunti con l'apposito prodotto.  Non ci resta altro che rinforzare con un nastro di vetro, utile ad evitare la spaccatura dei nostri angoli in seguito alla stuccatura.  Quando lo stucco è perfettamente asciutto dobbiamo passarlo con della carta vetrata fine e poi tingerlo.  Se non esistono travi in legno a cui far attaccare i nostri pannelli, dobbiamo utilizzare una intelaiatura di sostegno con listelli di legno fissati lungo il perimetro del locale e, successivamente, dei travetti posti a 45-50 centimetri uno dall'altro, fissando i listelli a muro con dei tasselli.. 

Come e perchè realizzare un Controsoffitto Come posare un controsoffitto in cartongesso Come installare un controsoffitto in granito Come coibentare un tetto

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili