Come creare un oggetto di cartapesta

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di perdere molto tempo per la ricerca di un oggetto unico e particolare da regalare ad un amico o parente o per noi stessi e dopo tanto tempo per la ricerca, il suo costo è risultato molto elevato. In alternativa potremo provare a realizzare da soli i nostri oggetti, seguendo una della moltissime guide presenti online. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi spiegheremo l'esatto procedimento da osservare per creare un bellissimo oggetto di cartapesta. Vediamo come procedere.

25

Ridurre i fogli a pezzetti

Ci sono varie tecniche per riuscire a realizzare degli oggetti in cartapesta. La prima tecnica definita "a pasta", consiste nel ridurre i fogli di giornale in pezzetti minuscoli. Lasciamoli a macerare una notte in una bacinella contenente acqua tiepida o meglio ancora calda. Una volta trascorso il tempo strizziamo la carta e creiamo un impasto con l'aggiunta di colla da parati (la colla vinilica impiega pochissimo tempo ad asciugare), olio di lino, per rendere il nostro composto malleabile e farina se invece è troppo molle. Dividiamo il composto in più pallette che renderanno più facile modellare il nostro oggetto.

35

Incollare la carta con colla vinilica

La tecnica "a strati", invece, è ideale quando si ha una struttura preparata precedentemente su cui applicare la carta. Tagliamo i giornali o la carta igienica a strisce e applichiamole una alla volta, ordinatamente sull'oggetto che vogliamo rivestire per ottenere la forma desiderata. Incolliamo la carta con tre quarti di colla vinilica e uno di acqua. È importante creare degli strati trasversali, almeno tre, in modo da rendere così più resistente la nostra creazione.

Continua la lettura
45

Lasciare asciugare e colorare

In entrambi i casi è importante lasciare ad asciugare bene. Si può colorare il tutto con altri strati di carta colorata o con dei colori acrilici o a tempera. Due raccomandazioni importanti: una volta asciutto prima di procedere con la colorazione e decorazione, dare una mano di bianco per cancellare ogni traccia dei quotidiani e in fine, a lavoro compiuto, spalmare della colla vinilica o altro materiale che renda il tutto impermeabile. Ovviamente niente vieta di utilizzare entrambe le tecniche. Per esempio un oggetto costruito a strati potrebbe necessitare di particolari in rilievo che andranno realizzati con la tecnica a pasta. La cosa fondamentale nella creazione di oggetti in cartapesta è la creatività: date dunque libero sfogo alla vostra fantasia e divertitevi a creare oggetti di varie forme e coloratissimi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Consigli per rinnovare la cartapesta

La cartapesta è un materiale povero ottenuto riciclando comune carta di giornale opportunamente lavorata in acqua e colla vinilica. Con la carta pesta si possono realizzare i carri allegorici di carnevale, piccoli oggetti per la casa, vassoi, maschere,...
Altri Hobby

Come fare dei burattini con la cartapesta

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter fare dei burattini con la cartapesta, con le nostre mani e con la nostra voglia di fare. Gli spettacoli di burattini sono, da sempre, in grado di attirare folle di bambini che li trovano affascinanti,...
Altri Hobby

Idee per realizzare delle rose in cartapesta

Ci sono tanti eventi nel corso del nostro tempo libero che possono chiederci un tocco di fantasia ed un po della nostra vena artistica, spesso rispondiamo pronti a queste necessità, in altri casi invece abbiamo bisogno di alcune idee per realizzare dei...
Bricolage

Come realizzare la struttura per una maschera di cartapesta

Durante il periodo di carnevale, in molte città si festeggia con una coloratissima sfilata di maschere e carri allegorici. Nelle piazze principali, assistiamo ad un vero e proprio show, capitanato dalle maschere carnevalesche più famose. Durante la...
Altri Hobby

Come dipingere la cartapesta

Come suggerisce la parola, la cartapesta non è altro che comune carta riciclata, prodotta con un'impasto di acqua e lasciata asciugare. Nell'immaginario comune quando si parla di lavoretti per bambini in generale, la prima cosa che si pensa è la cartapesta....
Bricolage

Come realizzare un bouquet di rose in cartapesta

Scegliere per i propri cari un regalo originale e realizzato a mano, è una delle scelte più azzeccate che si possa fare. A tal proposito, in questa breve guida, vi fornirò qualche utile indicazione su come realizzare un bouquet di rose in cartapesta....
Altri Hobby

Come realizzare un anello con la cartapesta

L'arte della gioielleria, da sempre ci propone manufatti con metalli preziosi, anche se negli ultimi anni, si è badato molto di più all'aspetto esteriore dell'oggetto che al valore intrinseco di oro, argento o platino. Un esempio è la fetta di popolarità...
Bricolage

Come costruire una bambola di cartapesta

Le bambole rappresentano il più tradizionale dei giocattoli per quanto riguarda le bambine. In commercio oggi se ne possono trovare di diverse grandezze, materiali e colori: la plastica, la stoffa e la porcellana sono i materiali più utilizzati per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.