Come creare un uno stemma di famiglia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Stemmi e araldi risalgono al periodo di tempo fra 1135 e 1155. Ciascuno di noi potrebbe appartenere senza sospettarlo ad una famiglia che all'epoca possedeva uno stemma. Ma cercare di ricostruire il nostro albero genealogico indietro nel tempo, per quanto ricco di fascino, può comunque rivelarsi complicato o addirittura impossibile.
In questa guida scoprirete come creare uno stemma di famiglia bello e originale.

26

Occorrente

  • Programma di grafica vettoriale ("Adobe Photoshop", "Adobe Illustrator" o analoghi)
  • Storia e genealogia della nostra famiglia
36

Cosa rappresentare nel blasone

L'Araldica è un'antica disciplina che studia i blasoni, ovvero l'insieme di scudo e decorazione che rappresenta una data famiglia.
Facendo riferimento agli elementi grafici di ciascun blasone, è possibile determinare le diverse origini familiari e si individuano le parentele con altre casate. Un blasone di solito si compone di scudi, vessilli e ornamenti vari che riconducono ai singoli componenti di un unico gruppo familiare. Pertanto è necessario stabilire a priori ciò che rappresenta la vostra famiglia, quali sono le sue origini e trovare elementi da inserire nel blasone che mettano insieme questi aspetti.

46

La ricerca

Prima di creare uno stemma di famiglia personale, accediamo ad un database che ci farò sapere se il nostro blasone esiste già, per farlo cliccate qui. E facciamo una ricerca. Qualora non esistesse già uno stemma, potremmo scegliere la serie di simboli che identificano la nostra famiglia. Potremmo prendere in analisi diverse caratteristiche familiari (come l’origine di cognome, il soprannome, gli impieghi dei nostri antenati, le caratteristiche fisiche/morali, la cultura e la vita sociale).
Potremmo poi inserire, tra i simboli, dei valori importanti che hanno contraddistinto qualche nostro familiare per coraggio o abnegazione alla famiglia.

Continua la lettura
56

La realizzazione dello stemma

Per creare un blasone ottimale, bisogna consultare il dizionario Araldico. Qui troveremo ogni regola per costruire il nostro stemma. Attenzione anche alla sua forma, poiché esistono criteri diversi in base al sesso. Per gli stemmi maschili, dovremo utilizzare lo scudo. Per i blasoni femminili, invece, quest'ultimo non dovrà mai apparire.
Dopo aver raccolto le seguenti informazioni, potremmo creare il nostro stemma con un software di grafica vettoriale (come "Adobe Photoshop" o "Adobe Illustrator"). Se non siete bravi con il PC, rivolgetevi pure ad un grafico, un esperto in Araldica che creerà sicuramente un perfetto stemma.
Se siete moto orgogliosi del vostro stemma potete fare richiesta all'ufficio dell’albo dell’Araldica, in modo da farlo inserire nel database nazionale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non utilizzate i comuni simboli sullo scudo (leone rampante o spade incrociate) per evitare accuse di plagio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come decorare la parete con gigli fiorentini

Il giglio è il simbolo di Firenze da quasi un millennio. Il gonfalone fiorentino si compone da uno scudo ovato d'argento, un iris aperto e bottonato di rosso. Ha accompagnato i fiorentini nelle Crociate e nei secoli venne modificato con lo scambio di...
Cucito

Come fare una divisa da militare

Quanti di voi avete immaginato, soprattutto da bambini, di difendere la vostra patria come un vero eroe dell'esercito? Oggi che siete grandi e che avete un po' di dimestichezza col fai da te, potete imparare come realizzare una divisa da militare. Farlo...
Altri Hobby

Come identificare le antiche monete spagnole

Senza dubbio la storia coloniale della Spagna ha permesso il diffondersi delle sue monete in buona parte del mondo. Tuttavia esistono centinaia di antiche monete spagnole e, sono tanti i collezionisti che cercano di assicurarsi queste rarità. È bene...
Cucito

come realizzare uno stendardo personalizzato

Uno stendardo è una sorta di stemma da usare per determinate circostanze, quindi per commemorare santi o anche associazioni culturali, e veniva usato molto già nel Medio Evo dai reggimenti di soldati. In merito a ciò, ecco una guida in cui con pochi...
Altri Hobby

Come identificare antiche monete greche

Ogni popolo, di ogni periodo storico, ha usufruito di strumenti utili allo scambio di beni, come il baratto, o l'utilizzo di oggetti di particolare valore per il periodo di riferimento come conchiglie, oro, ecc. In particolare, per la prima volta nel...
Cucito

Come realizzare un costume da Harry Potter

Ecco un'interessante guida o articolo che dir si voglia, mediante il cui aiuto poter essere in grado di imparare come e cosa fare per realizzare un costume da Harry Potter, in maniera tale da farlo indossare ai nostri figli, durante il periodo di Carnevale...
Altri Hobby

Come realizzare un costume di carnevale da militare

Se siete a corto di idee e non sapete come vestirvi per Carnevale, oppure per una festa in maschera, questa guida farà al caso vostro. Soprattutto per gli uomini che, solitamente, non amano molto queste ricorrenze. Il costume da militare infatti, è...
Cucito

Come realizzare un costume da supereroe

Il periodo di crisi che ogni famiglia è costretta a subire, spesso non consente di accontentare i nostri figli in tutto. In previsione del carnevale, il commercio mette a disposizione numerosi costumi già confezionati per potere vestire e fare divertire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.