Come creare una borsa con punto paniere

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se intendiamo creare una borsa di lana, utilizzando i ferri, possiamo scegliere il cosiddetto "punto paniere". Si tratta infatti di un particolare intreccio, molto simile ad un paniere in vimini, e che ci consente di ottenere un'elegante borsa da indossare tutti i giorni, e da abbinare in base al colore prescelto, anche su abiti eleganti. In questa guida nel dettaglio spieghiamo, come ottenere un manufatto con i ferri per la lana.

24

Innanzitutto, è importante sapere che abbiamo bisogno di un buon quantitativo di filo, molto più simile allo spago che alla lana, per cui in questo caso, conviene orientarci su gomitoli di stoffa, dello stesso materiale delle fettucce che diversamente da quelle piatte, sono proprio di forma tubolare. Inoltre è necessario, un ferro per la lana numero 10 e un ago piuttosto doppio.

34

La borsa che ci apprestiamo a realizzare, in sostanza è composta da due parti perfettamente uguali, e che rappresentano quella anteriore e posteriore. Per la prima utilizziamo 4 fili, in modo da creare l'intreccio a paniere che alla fine risulta a maglie larghe, e nettamente più grande di quello tradizionalmente utilizzato nei lavori a maglia e all'uncinetto. Dopo aver completato la prima riga che rappresenta la base, indubbiamente il lavoro diventa facile, poiché se l'altezza è di 3 centimetri, per raggiungere ad esempio quella prefissata di 30, dobbiamo realizzarne altre 9 della stessa misura. Una volta ottenuta la parte anteriore, ci occupiamo allo stesso modo di comporre anche le altre 10 strisce per quella posteriore, ed infine essendo tutte perfettamente uguali, con l'ago che in genere utilizziamo per la lana, le congiungiamo tra loro, ottenendo le due basi della stessa larghezza ed altezza. Terminato il lavoro a maglia, non ci resta che procedere con le finitura della nostra borsa con il punto paniere, corredandola principalmente sulla chiusura e sulle maniche.

Continua la lettura
44

Nel primo caso, prendiamo una fettuccia di tipo piatto e la cuciamo su tutto il perimetro della borsa, che nel frattempo abbiamo assemblato unendo le due facce. L'utilizzo della fettuccia si rende indispensabile, poiché otteniamo una solida base di appoggio per una lampo. Infine per quanto riguarda le maniche, possiamo intrecciare dei fili sempre a 4 ottenendo delle trecce della lunghezza che desideriamo, e alla fine le applichiamo a coppia sulle due facce della borsa con ago e filo, ed inserendo delle borchie di metallo ad incastro. In questo modo, con pochi attrezzi e materiali, ed un minimo di conoscenza nel maneggiare i ferri per la lana, abbiamo realizzato un'elegante borsa con il punto paniere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come foderare un cestino di fettuccia

L'arte dell'uncinetto è tornata in voga negli ultimi anni. Complice il diffondersi del fai da te, la voglia di realizzare qualcosa con le proprie mani è irresistibile. C'è chi crea bomboniere, chi abiti e sciarpe, e non manca chi riesce a dare origine...
Casa

Come preparare il cestino per il pic-nic

Con l'arrivo della stagione primaverile ed estiva, incominciano ad arrivare le belle giornate ed in questo periodo concedersi alcuni giorni per una gita fuoriporta con gli amici e la famiglia, è uno dei modi migliori per rilassarsi e svagarsi. Se siamo...
Bricolage

Come creare un cestino portapane con la pasta di sale

I vassoi scheggiati e le scodelle scompagnate potrebbero essere riciclati in maniera davvero creativa, allo scopo di realizzare un funzionale cestino portapane da posizionare al centro della tavola. Nella presente interessante e particolare guida che...
Bricolage

Come decorare un cestino in fil di ferro per trasformarlo in una fruttiera natalizia

Quello natalizio è uno di quei periodi dell'anno nei quali si respira e si vive un'atmosfera davvero particolare e unica. Possiamo addobbare la nostra casa con delle decorazione caratteristiche che ci permetteranno di arricchire l'atmosfera natalizia...
Altri Hobby

Come innescare il verme di Rimini

Il modo migliore per realizzare "una buona pesca", è quello di utilizzare un'esca appropriata. Se le nostre prede più ambite sono i saraghi, le orate o i paganelli, in questo caso possiamo utilizzare come richiamo il verme di Rimini. Una volta in possesso...
Cucito

Come lavorare a maglia rasata rovescia

La maglia rasata è una tipologia di lavorazione della lana con cui si realizzano dei punti diritti su altri della stessa natura; utilizzando i ferri, invece, in modo alternato si possono ottenere il dritto e il rovescio. Il rovescio della medesima lavorazione...
Cucito

Come lavorare la fettuccia ai ferri

Negli ultimi anni, la fettuccia è un materiale molto in voga, specialmente per coloro che lavorano all'uncinetto. Se utilizzaste il cotone oppure il filato acrilico, il lavoro diverrebbe piuttosto lungo. Tessendo la fettuccia, invece, potrete realizzare...
Cucito

Come realizzare un cuscino in fettuccia

La fettuccia è un tipo di tessuto che per il suo spessore e larghezza, ci consente di realizzare parecchi oggetti decorativi per arredare la casa. In questa guida a tale proposito, ci occupiamo di come realizzare un cuscino in fettuccia, illustrandone...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.