Come cristallizzare le rose

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La cultura occidentale ha da sempre riservato un ruolo speciale alla rosa, assegnandole importanti "compiti", come ad esempio le dichiarazioni d'amore. Inoltre, l'arte culinaria ha implementato questo meraviglioso fiore nei propri ricettari, facendone un ornamento particolare e grazioso per dolci o per la presentazione di piatti in occasioni celebrative. La decorazione consiste essenzialmente nella cristallizzazione delle rose o dei loro petali tramite un processo semplice e di grande effetto. All'interno di questa guida, vi fornirò alcune utili indicazioni su come cristallizzare le rose e come disporle nei piatti.

27

Occorrente

  • Albume d'uovo
  • Zucchero di semola
  • Petali o boccioli di rose non trattate
37

Procurarsi gli ingredienti necessari

Anzitutto, cristallizzare le rose non è affatto complicato, poiché si tratta di processo economico, veloce e di grande effetto, davvero alla portata di chiunque. Semplicemente, affidatevi alla vostra fantasia ed al vostro ingegno. Prima di tutto, procuratevi tutti gli ingredienti necessari, ossia le uova, lo zucchero, i petali di rose ed una teglia da forno. Per questa operazione, utilizzerete soltanto l'albume delle uova, dunque separatelo dal tuorlo e riponetelo in una ciotola. In un'altra ciotola, invece, versate lo zucchero di semola e ricoprite la teglia con della carta da forno.

47

Ricoprire i petali con l'albume e lo zucchero

Gli ingredienti non devono avere dosi specifiche, iniziate con un solo albume e regolatevi secondo quanti petali intendete cristallizzare. Se avete in mente di farne molti, allora necessiterete di un quantitativo maggiore sia di zucchero, che di albume. Successivamente, utilizzando un pennello da cucina, ricoprite i petali della rosa con un sottile strato di albume e di zucchero, dopodiché riponeteli nella teglia. Nel caso in cui non disponiate del pennello da cucina, vi basterà immergere il petalo o il bocciolo di rosa nell'albume e poi cospargerlo di zucchero. Oltre a ciò, ricordate che le rose scelte dovranno essere naturali e non trattate chimicamente, quindi escludete a priori le rose blu e simili.

Continua la lettura
57

Mettere i petali in forno

Una volta che avrete ricoperto tutte le rose o i petali di zucchero e li avrete riposti nella teglia, potrete metterle in forno per circa 10 minuti a non più di 100°C. Potrete anche fare asciugare i petali a temperatura ambiente anche se, in questo modo, impiegheranno più tempo ad asciugarsi ed occorreranno anche 10 ore se l'ambiente non sarà sufficientemente caldo. Non appena i petali o i boccioli si saranno ben asciugati e lo zucchero "cristallizzato", disponeteli come meglio ritenetene sui dolci o nei piatti, magari riprendendo una motivazione floreale. Buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Cristallizzare Una Rosa Nella Cera

La suggestiva bellezza dei fiori è tanto intensa quanto effimera. Riuscire a preservare tutta la freschezza di un fiore particolare e splendido come la rosa, può quindi apparire impossibile. Eppure utilizzando un ingrediente facilmente reperibile come...
Casa

Come cristallizzare un pavimento

Come tutte le cose, i pavimenti delle nostre cose, sono soggetti ad usura. Con il trascorrere del tempo, in particolare nella zona giorno che è più frequentata, si può assistere ad un'opacizzazione del pavimento. Ciò avviene in particolare quando...
Materiali e Attrezzi

Come cristallizzare il marmo

Il marmo è un materiale naturale che rende particolarmente luminosa la nostra casa. Le superfici in marmo, infatti, sono lucenti e donano gran classe ad una stanza. Con il tempo e l'incuria, però, tale splendore potrebbe venire meno. Non è raro che...
Materiali e Attrezzi

Come cristallizzare il vetro

Come avrete potuto già verificare leggendovi il titolo in allegato a questa breve guida, l'obiettivo che seguiranno i tre passi che la comporranno sarà quello di spiegarvi, in maniera sintetica ma chiara, come cristallizzare il vetro. Incominciamo le...
Giardinaggio

Come ottenere talee di sedum

Il Sedum è una pianta che si compone di oltre seicento specie ed appartiene alla famiglia delle Crassulaceae. Si tratta di un esemplare che proveniente sia da regioni con clima freddo che caldo sopporta bene qualsiasi temperatura. Il Sedum strutturalmente...
Altri Hobby

Fotografare: 10 regole d'oro

Fotografare è un hobby che piace a molte persone, ma per realizzare delle foto che riescano a cristallizzare un determinato momento, in modo perfetto, è necessario avere un po' di pratica. In questa guida vi illustreremo le dieci regole d'oro, che consentono...
Bricolage

Come Inserire I Cuscinetti A Sfere

I cuscinetti a sfere, sono importanti elementi meccanici che possono essere montati ed estratti con una certa facilità, seguendo delle procedure adatte allo scopo. Questi elementi servono a ridurre l'attrito tra due oggetti in movimento rotatorio o...
Altri Hobby

Carnevale: come realizzare denti da vampiro

A Carnevale nasce lo spirito del travestimento, ci sono feste in maschera ovunque e feste di paese. Molti amano realizzare i vestiti e d i travestimenti di Carnevale da soli. Oltre all'aspetto generale è necessario dedicarsi al trucco e agli accessori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.