Come cristallizzare un pavimento

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come tutte le cose, i pavimenti delle nostre cose, sono soggetti ad usura. Con il trascorrere del tempo, in particolare nella zona giorno che è più frequentata, si può assistere ad un'opacizzazione del pavimento. Ciò avviene in particolare quando il materiale del pavimento in questione è il marmo. Non è una situazione irreversibile, anzi, è possibile ridonare lucentezza e splendore al nostro pavimento. In questa guida vedremo insieme come cristallizzare un pavimento.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • lucidatrice, cera, segatura, aspirapolvere, stucco iposillico, vernice trasparente
36

Cristallizzazione con cera contenente vernice trasparente

Nel caso di un pavimento in cotto, la cristallizzazione può avvenire con cera specifica contenente una buona percentuale di vernice trasparente. L'applicazione in questo caso viene fatta a spruzzo con un mini compressore in modo da risultare compatta. L'importante è far sciogliere bene il bicomponente per evitare che nella fase di nebulizzazione sia fluido ed uniforme. Terminata questa operazione dopo aver atteso l'essiccazione del prodotto, va cosparso sull'intero pavimento del borotalco e con l'aiuto di una scopa si strofinano a semicerchio tutte le mattonelle, in modo da creare un leggero effetto smeriglio per rimuovere le micro bollicine create dalla vernice.

46

Utilizzo della lucidatrice con spazzole rotanti

La stessa identica procedura va seguita nel caso in cui il pavimento in questione sia un parquet, con la differenza che alla fine va utilizzata una lucidatrice con spazzole rotanti. Quest'ultima consente, nel minor tempo possibile, di ottenere un pavimento cristallizzato e quindi lucido, dando un effetto che potremmo denominare "specchio". Nel caso in cui la cristallizzazione dovesse avvenire su un pavimento in marmo, la procedura sarebbe alquanto diversa. Il marmo, essendo già un materiale liscio e levigato, richiede un intervento particolare. Per prima cosa dobbiamo utilizzare dello stucco di tipo ipossilico (essiccazione in presenza di aria) che va applicato con l'aiuto di una spatola nelle screpolature presenti nel marmo ed in eventuali spazi vuoti.

Continua la lettura
56

Effetto levigatura

L'essiccazione rapida del prodotto consente di poter subito dopo intervenire con una lucidatrice con spazzole rotanti fatte di materiale di smeriglio. In questo modo anche nelle zone dove si è intervenuto con lo stucco la superficie appare levigata. A questo punto bisogna bagnare il pavimento di marmo ed asciugarlo con segatura. In questa fase si utilizza un'aspirapolvere per rimuovere i micro-granuli di segatura. Il pavimento di marmo adesso è pulito e quindi, può essere trattato con cera liquida. Con quest'ultima dobbiamo cospargere tutta la superficie del pavimento a macchia di leopardo ed in maniera abbondante. Lasciamolo essiccare per almeno una mezz'ora, trascorsa la quale, è sufficiente l'uso di una lucidatrice classica per rimuovere la cera solida. Infine con la stessa lucidatrice vanno adoperate le spazzole rotanti con i feltrini lucidanti che contribuiscono a cristallizzare il pavimento rendendolo lucido, brillante e idrorepellente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Effettuate l'operazione con il massimo della cautela e della perfezione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come levigare il marmo

Le principali cause del degrado di un pavimento in marmo derivano spesso dall'azione di prodotti di pulizia contenenti acidi o dall'usura scatenata dall ...
Materiali e Attrezzi

Come lucidare con le cere liquide

Se possediamo dei pavimenti che vanno particolarmente protetti da agenti chimici o da azioni meccaniche, come quelli costituiti da graniglia, marmo, palladiana, travertino, ardesia o ...
Materiali e Attrezzi

Come cristallizzare il marmo

Il marmo è un materiale naturale che rende particolarmente luminosa la nostra casa. Le superfici in marmo, infatti, sono lucenti e donano gran classe ad ...
Casa

Idee per nascondere danni sul pavimento

Qualche volta può capitare che il pavimento si danneggi in seguito alla caduta di qualche oggetto pesante o per colpa di un prodotto chimico particolarmente ...
Casa

Come ravvivare un pavimento in graniglia

I pavimenti in graniglia è un tipo di pavimentazione molto comune e largamente utilizzata. La graniglia è un insieme di più pezzi di pietre naturali ...
Materiali e Attrezzi

Come rifinire un pavimento in legno

Risulta conveniente realizzare la posa di un pavimento con dei listoni grezzi. Essi si possono acquistare a prezzi di stoccaggio. Infatti su di essi non ...
Bricolage

Consigli per il trattamento del cotto

Il cotto è da sempre utilizzato per realizzare pavimentazioni in case ed uffici, grazie alle sue doti resistenti e durature nel tempo. Tuttavia, come tutte ...
Casa

Come lucidare e levigare il marmo

Fare le pulizie domestiche non è sempre facile. Infatti esistono alcune superfici, come ad esempio il marmo o il legno, che non sono affatto semplice ...
Giardinaggio

Come Cristallizzare Una Rosa Nella Cera

La suggestiva bellezza dei fiori è tanto intensa quanto effimera. Riuscire a preservare tutta la freschezza di un fiore particolare e splendido come la rosa ...
Casa

Come eliminare i graffi dal parquet

Se in casa la nostra pavimentazione è stata realizzata con un parquet, è importante periodicamente intervenire con dei restauri atti ad eliminare i graffi a ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.