Come cucire a mano

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nonostante sia molto spesso considerato semplice e scontato, cucire a mano può rivelarsi essere più complesso di quanto si pensi. È necessaria abilità manuale e acuità visiva. Una volta imparata l'arte del taglio e cucito non sarà più la stessa cosa dedicarsi ai lavoretti fai da te: orlare gonne e pantaloni, stringere o ripatare indumenti, inserire cerniere, impiegare tele e stoffe a qualsiasi oggetto, soprattutto per decorazione. Imparare non è difficile, del resto come si fa presto a fare esperienza direttamente tentando e ripetendo l'operazione. I seguenti consigli sono per i principianti che vogliono avere una base iniziale su cui poter fare affidamento nelle primissime prove di cucitura: vediamoli nel dettaglio.

26

Occorrente

  • Stoffa o tessuti di varia natura
  • Forbici
  • Ditale
  • Filo di stoffa
36

In primo luogo è necessario specificare le condizioni del tessuto su cui si lavorerà: più è asciutto, pulito e stirato, meglio si riuscirà a impiegarlo nel lavoro programmato. Per questo si raccomanda di lavare e stendere il tessuto prima di cominciare.
Per quanto riguarda gli attrezzi da utilizzare, è utile avere a disposizione forbici e aghi appuntiti e taglienti; di conseguenza è fondamentale il ditale per evitare lesioni al polpastrello. Il ditale va applicato al dito indice della mano che non si usa direttamente nel cucire (cioè la mano che sostiene il tessuto).

46

Più filo avrai a disposizione meglio sarà. Prendi un'estremità del filo e, tenendola fra i polpastrelli dell'indice e del pollice, inseriscilo nella cruna dell'ago. Se ti riesce difficile per via dalle dimensioni ridotte del foro o per l'eccessiva larghezza del filo, bagna l'estremità del filo con della saliva, faciliterà l'operazione. Una volta fatto, fate passare metà filo nella cruna. Si consiglia di utilizzare un filo che si mimetizzi o che comunque si adatti al tessuto.

Continua la lettura
56

Ora infila l'ago partendo dalla parte rovesciata del tessuto (la parte nascosta) in modo che, a lavoro terminato, non si notino i punti aggiunti. Trapassa ed estrai con il filo per tutta la sua lunghezza, per poi tornare a bucare il lato accanto appena trapassato, anche qui facendo passare tutto il filo. Questo tipo di cucitura, che procede in linea retta e regolare, viene adoperata nella cucitura di due tessuti o per ripararne uno. Ripetere l'operazione tante volte quante ne servono per coprire la zona interessata. A fine lavoro, tagliare il filo e immobilizzarlo con un'ultima cucitura o con un nodo a mano nel lato interno (o 'nascosto'), cercando di stringerlo il più possibile per evitare che successivamente si afflosci.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per impedire di far sfilare il filo dall'ago, evitate di fare un nodo attorno al foro, perché potrebbe ostacolare la penetrazione e l'uscita dello spillo dal tessuto

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come si ricama il mezzo punto

Il ricamo è una tecnica antichissima che è stata tramandata di generazione in generazione, fino ad arrivare intatta ai nostri giorni. L'unica differenza sta nei punti che, con il passare dei secoli, si sono moltiplicati e perfezionati allo scopo di...
Cucito

Come ricucire uno strappo

Come provare a ricucire uno strappo che accidentalmente si è verificato su un capo di vestiario? Se vi è successo di lacerare abiti o pantaloni converrete che è uno spreco inutile, oltre che un dispiacere, gettare via tutto senza aver fatto almeno...
Cucito

Come Eseguire A Mano Il Punto Filza, L'Imbastitura E L'Arricciatura

Cucire è senza dubbio un hobby molto particolare che non vi pentirete mai di aver imparato. Un tempo, era usanza mandare le proprie figlie nei laboratori di sartoria per imparare l'arte del cucito. Oggi, invece, con la vita frenetica di tutti i giorni,...
Cucito

Come ricucire una calza

Calze e calzini da ricucire, che passione! Capita che i calzini si buchino, soprattutto perché si è scelta una misura troppo piccola rispetto al piede, o dipende dal tessuto della calza oppure dalla scarpa che siamo soliti indossare. Capita che dopo...
Cucito

Come riconoscere dei ditali antichi

Sapevate che anche i ditali, quei piccoli oggetti che servono per proteggere il dito quando si cuce, possono rivelarsi bellissimi oggetti da collezione? Esistono alcuni modelli datati che sono particolarmente preziosi; si trovano in diverse forme e materiale...
Bricolage

Come calamitare piccoli oggetti di metallo come aghi e ditali

Quante volte, mentre cucite o sferruzzate, vi è capitato di perdere aghi e ditali? Questi oggetti, essendo molto piccoli, hanno la capacità di infilarsi nei posti più impensabili. Il ditale spesso rotola finendo dietro mobili e cassettiere mentre...
Cucito

Come Realizzare Un Cuscino Con Dei Bottoni Rivestiti Con Stoffa Contrastante

I cuscini aggiungono colore e stile ad una stanza, possono essere eleganti o spiritosi e creano uno spazio più accogliente. Sono molto decorativi appoggiati su un divano o funzionali per ammordire una seduta o uno schienale di una sedia o panca in legno....
Cucito

Come iniziare e chiudere un punto croce

Una delle attività ricreative più amate dalle donne durante i pomeriggi invernali accompagnati da una buona tazza di tè è sicuramente l'arte del punto croce. Nella guida che segue vi sarà spiegato, a tal proposito, come iniziare e chiudere un lavoretto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.