Come Cucire Un Colletto Rotondo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa guida vi spiego come cucire un colletto rotondo. Oggi sono tornati molto di moda anzi, in molti negozi vengono venduti come accessori da portare sopra magline di lana leggera a girocollo o addirittura per impreziosire i vestiti. Il tessuto da scegliere è fondamentale: se volete creare qualcosa di semplice e leggero, optate per quelli molto sottili (voile o seta), se invece avete tutta l'intenzione di arricchirlo con perline e applicazioni, conviene orientarsi per un tessuto un po' più rigido, che non si afflosci sotto il peso delle decorazioni. La realizzazione è semplicissima.

26

Occorrente

  • Cartamodello
  • Gesso da sarta
  • Rotella o forbici per tagliare
  • Metro e spilli
  • ferro a vapore
  • perle, paillettes, decorazioni
36

Misurate la circonferenza del collo, aggiungete due centimetri per i bordi e dividete la misura a metà. Ora dovete calcolare l'altezza, non più di 5/6 centimetri. Appoggiate la carta sul dietro del vestito che avete deciso d'impreziosire e, aiutandovi con il metro, cercate di tracciare una mezzaluna che va da spalla a spalla avente come base la circonferenza del collo. Fate la stessa cosa anche sul davanti. Ora perfezionate il cartamodello. Essendo piccolo e potendo ancora servire, incollatelo su un cartoncino, risulterà più semplice da riportare sul tessuto. Segnate il contorno col gesso da sarte, tagliate con le forbici o la rotella. Tenete a mente che l'apertura può essere posteriore o anteriore, come preferite.

46

Il passaggio successivo consiste nel riportare il disegno sulla stoffa, dritto contro dritto, tagliando il collo in sbieco, per evitare che i bordi si mollino quando saranno passati sotto la macchina. Ricordatevi di tenere un margine, a volte, con la fretta, si taglia anche quello che non si dovrebbe!! Suggerimento e piccolo trucco: per un colletto montante, formate sul modello in carta tante piccole pinces sul lato del girocollo. Fermate con spilli o pezzetti di nastro adesivo, appoggiate il colletto di sulla stoffa e tagliate tutto come se le pinces non esistessero: risultato perfetto.

Continua la lettura
56

Aiutandoci con uno spillo, pieghiamo verso l'interno i margini, imbastiamo e diamo una svaporata col ferro da stiro. È un'operazione importante perché ci permetterà di vedere in quali punti dobbiamo praticare dei piccoli tagli a V per permettere al tessuto di stendersi perfettamente. Cucite prima la parte esterna, col dritto all'interno, poi rigirate la stoffa, e infine la parte del girocollo. Se volete impreziosirlo, prima di chiuderlo, ricamate la parte superiore, sarà sicuramente di grande effetto! Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • se non l'avete mai fatto fate una prova con un pezzo di un vecchio lenzuolo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come cambiare il colletto di una camicia

Siete nati con la camicia ma il colletto, con il passar degli anni, si è usurato? Nessun problema, in questa guida vedrete come cambiare il colletto di una camicia in modo di modernizzarla o personalizzarla a seconda delle mode o dei vostri gusti. Armatevi...
Cucito

Come cucire una camicetta

Questa guida è dedicata a tutti coloro che desiderano capire come si deve procedere per cucire una camicetta. Indicheremo quali sono i passaggi da compiere per realizzare correttamente questo progetto, che cosa occorre e le fasi da seguire perché il...
Cucito

Come fare un colletto gioiello

Uno degli accessori più trendy dell'inverno è il colletto gioiello. Chiamato anche Peter Pan, è in grado di illuminare qualsiasi outfit. Si abbina sia a look sbarazzini che a vestiti eleganti. Con un colletto di questo tipo, è possibile impreziosire...
Cucito

Come realizzare un pullover con il collo a polo

Oggi il fai da te è un'arte che appassiona un numero sempre crescente di persone. Realizzare qualcosa con le proprio mani, ad esempio un pullover, rappresenta un modo divertente per avere un capo su misura e personalizzato. A tal proposito, nella seguente...
Cucito

Come girare il colletto a una camicia

Il colletto ed i polsini di una camicia sono le parti che si usurano più facilmente. Fino a qualche tempo fa, si poteva acquistare il capo d'abbigliamento provvisto di cambio. Così facendo, le massaie più abili e le sarte avevano la possibilità di...
Cucito

Come fare il colletto del grembiule

È ormai risaputo che il grembiule accompagna per molti anni il percorso scolastico dei bambini. Alle scuole elementari può essere corredato dal colletto. I momenti della scuola sono infatti forse i più delicati, che verranno ricordati sempre. Per questo...
Cucito

Come allargare il girocollo alle felpe

La felpa è un capo d'abbigliamento sportivo molto utilizzato nella stagione invernale anche se talvolta, si ricorre alle felpe anche in stagioni meno fredde. Esistono felpe molto pesanti felpate all'interno e felpe in cotone leggero adatte per la primavera...
Cucito

Come fare un costume da Pinocchio

Durante il periodo di carnevale si è soliti vestire i propri bambini con le maschere dei personaggi che più amano, per partecipare a delle divertentissime feste. In questi casi, molto spesso, si preferisce acquistare dei vestiti già pronti per essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.