Come Curare Il Mal Della Cenere E La Fumaggine Degli Agrumi

Difficoltà: facile
Come Curare Il Mal Della Cenere E La Fumaggine Degli Agrumi
15

Introduzione

Le distese di agrumeti caratterizzano molte zone d'Italia come la Sicilia e la Calabria, e i frutti che se ne ricavano (limoni, arance, mandarini e cedri) sono molto apprezzati a livello nazionale e internazionale. Per ottenere buoni frutti è necessario curare al massimo gli alberi, prevenendo e curando le malattie da cui possono essere colpiti. Oggi in questa guida voglio parlarvi della conosciutissima "mal della cenere" e la "fumaggine", e come curare queste malattie che colpiscono gli agrumi. Come combatterle?

25

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Spazzola metallica, poltiglia bordolese e dell'arseniato di piombo
35

Prima di iniziare la cura vera e propria, dovete riconoscere il tipo di malattia che ha colpito il vostro agrumeto. Nel caso del "mal della cenere" vi basterà osservare le piante con attenzione. La malattia prende, infatti, nome dal colore delle incrostazioni che colpiscono l'albero, che sono di colore grigiastro, simile a quello della cenere. Un'altra malattia fungina tipica degli agrumeti è la fumaggine, che può manifestarsi anche in altre piantagioni. È causata da un fungo che vive nel terreno, il quale si propaga all’interno dell’albero attraverso le radici, o dalle microlesioni presenti sui rami. Se l’agrumeto viene colpito dalle radici, assisterete ad un rapido deperimento della pianta con essiccamento e morte. Se il parassita attacca i rami, il danno sarà più lento, durerà molto tempo e si propagherà lentamente in tutto l’albero. Gli alberi colpiti da queste malattie, inizieranno a perdere le foglie e i rami, e sulle parti colpite noterete la presenza di chiazze arancioni o scure, segno della presenza del fungo. Recatevi presso il vostro botanico di fiducia e prendete una poltiglia di bordolese e dell'arseniato di piombo.

45

Addizionate il primo elemento con lo 0,5% di arseniato di piombo. Pulite il tronco e i rami colpiti dalla malattia utilizzando una spazzola metallica e prestate la massima attenzione. Irrorate, quindi, con il composto precedentemente preparato.

55

Ma per prevenire queste malattie, la prima cosa da fare è quella di piantare alberi sani resistenti a queste malattie. Il terreno deve essere ben drenato in modo che non si formi umidità e favorisca il proliferarsi del fungo. Un altro sistema, consiste ne recidere i rami colpiti da queste malattie fino a 30 cm al di sotto della parte colpita e bruciarli. Naturalmente tale trattamento riguarderà solo la pianta e non il frutto che, una volta "contaminato" non è recuperabile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti