Come decalcificare un bollitore

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il bollitore per rendere al massimo delle sue prestazioni, deve essere in perfette condizioni, quindi privo del calcare che si forma nel suo regolare utilizzo. Una manutenzione ordinaria e costante nel tempo, ci garantisce un minor spreco di energia per riscaldare l'acqua, infatti l'incrostazione formata, funge da lieve barriera che ne rallenta il riscaldamento del metallo. Nella peggiore delle ipotesi il calcare può danneggiare definitivamente il bollitore, costringendoci a sostituirlo. Nella seguente guida andiamo ad analizzare quali rimedi adottare per decalcificare e mantenere in buone condizioni e a lungo, il metallo del bollitore.

25

Occorrente

  • Aceto bianco
  • Acqua demineralizzata
  • Limone
35

I sali contenuti nei rubinetti delle nostre case, come ad esempio cloruri, solfati, nitrati, carbonati e idrogeno carbonati, allo stato naturale sono solubili, ma nella fase di riscaldamento e ebollizione unendosi, vanno a formare delle scagliette bianche formando il calcare. In commercio esistono molti prodotti, di tipo chimico, che reclamizzano interventi miracolosi su acciai e pentole in metallo; molto spesso invece questi prodotti riescono a rimuovere solo una leggera patina senza andare ad intervenire sul problema, lasciando un'apparente pulizia e brillantezza. Consideriamo anche il fatto che utilizzare prodotti chimici sulle superfici dove andiamo a cucinare, non è mai una buona idea.

45

Per intervenire in maniera forte e decisa sul calcare, dobbiamo utilizzare antichi metodi, del tutto naturali. Se utilizziamo l'aceto bianco, dobbiamo lasciarlo reagire all'interno del bollitore per circa un'ora, versandolo sulla zona infetta e senza farlo bollire. Se il calcare non è uno strato troppo grosso, diluiamo l'aceto con acqua demineralizzata, quindi priva di sali minerali. Se trascorso il tempo necessario, le incrostazioni più persistenti fossero ancora all'interno del bollitore, serviamoci di una spugna neutra e assieme al bicarbonato strofiniamo, fino a rimuovere completamente il calcare. La doppia azione aceto bianco con calcare, oltre che disincrostare, apporta anche una funzione disinfettante all'interno della pentola.

Continua la lettura
55

Qual'ora avessimo in casa e a portata di mano il limone, allora misceliamo 500 ml di acqua demineralizzata assieme a 30 grammi di succo di limone oppure con dell'acido citrico. In questo caso versiamo gli ingredienti sopraelencati e portiamo a ebollizione. Se l'ebollitore fosse soggetto a forti incrostazioni, facciamo due serie di ebollizioni, inserendo un limone intero tagliato in quattro parti e lasciamo raffreddare naturalmente. Quando andremo a rimuovere questa miscela, noteremo come il calcare si sia del tutto staccato. Buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come decorare un bollitore di metallo con le ciliegie con il decoupage

Il decoupage è una tecnica decorativa ed artistica, ancora molto in voga soprattutto tra gli amanti del "fai da te". Basta avere dei ritagli di carta, della colla e molta creatività. Per fare il decoupage non servono particolari doti artistiche, solo...
Bricolage

Come realizzare una candela con cera di soia

Gli amanti delle candele non possono che prepararne una con la cera di soia. Quest'ultima risulta essere una valida alternativa alle classiche candele, perché è totalmente ecologica, in quanto è completamente biodegradabile. Inoltre può essere un...
Bricolage

5 lavoretti da fare con le mollette di legno

L'arte, si è sempre detto che non conosce regole nè tantomeno limiti; infatti, tantissimi sono i materiali che si possono utilizzare per creare degli oggetti di grande utilità, oltre che eleganti e raffinati dal punto di vista del design. A tale proposito...
Casa

Come Fare La Manutenzione Dello Scaldabagno

Qualche volta può succedere che lo scaldabagno fa i capricci; questa situazione si può verificare anche mentre si è sotto la doccia. Questo elettrodomestico bisogna tenerlo costantemente sotto controllo sia per la sua utilità che per il suo costo....
Casa

Come eliminare il calcare dalla lavatrice

Il calcare e i depositi di calcio sono causa della maggior parte dei guasti della lavatrice. Fortunatamente, però, possono essere rimossi facilmente con soluzioni semplici. La cattiva notizia, invece, è che il calcare non può essere prevenuto in quanto...
Casa

Come rimuovere il calcare dalla doccetta

Come ben sappiamo i depositi di calcare possono causare molte problematiche sia in bagno che in cucina e se poi si abita in una zona in cui l'acqua è particolarmente dura sicuramente è un disagio poco trascurabile. Generalmente le incrostazioni si formano...
Casa

Come sturare la mascherina della doccia

La mascherina dell'erogatore della doccia (denominato anche "soffione") rappresenta un elemento indispensabile per godere di uno degli istanti maggiormente rilassanti della giornata: generalmente, essa è traforata in modo fine, affinché l'acqua possa...
Casa

Come togliere il calcare dagli impianti idraulici

Qualsiasi elettrodomestico a contatto con l'acqua, i sanitari e gli impianti idrici sono soggetti all'attacco delle incrostazioni calcaree. Questa sostanza è un sale che si trova disciolto nelle acque in quantità diverse, secondo la zona geografica....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.