Come decorare un cestino per la carta

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

A volte capita di avere a casa un cestino per la carta e di volerlo decorare. Riuscirci è davvero molto facile e veloce e non necessita di molti materiali. Se si è appassionati di fai da te dunque è possibile provarci. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come poter fare.

27

Occorrente

  • colori acrilici
  • vernice
  • pennelli
  • colla
  • cestino
  • tovaglioli
  • carta abrasiva
  • forbici
37

La prima cosa da fare consiste nell'acquistare tutto il materiale necessario alla decorazione, che possiamo trovare nei negozi di fai da te. Quello che ci occorre è un cestino in plastica, un tovagliolo di carta, deicolori acrilici (panna, celeste e verde oliva), una colla per tovagliolo, della vernice all'acqua, pennelli vari, un tampone di spugna, delle forbicine e della carta abrasiva.

47

Innanzitutto laviamo accuratamente il contenitore e facciamolo asciugare bene. Dopodiché cominciamo a carteggiare in maniera delicata adoperando la carta abrasiva. Con un panno umido poi puliamo l'oggetto e facciamolo asciugare di nuovo. In seguito adoperando un tampone di spugna applichiamo il color panna su tutto il contenitore, prima sulla parte interna e poi su quella esterna. Se vogliamo un colore più omogeneo ripetiamo l'operazione e facciamo asciugare attentamente.

Continua la lettura
57

Successivamente apriamo il tovagliolo e ritagliamo il motivo da applicare. Stendiamo un sottile strato di colla sulla superficie dell'oggetto e attendiamo che diventi trasparente ma ancora appiccicosa, poi applichiamo il tovagliolo. Ricordiamoci anche di separare i due veli sottostanti prima di incollarli. Lisciamo quindi con la mano e stendiamo un leggero strato di colla sopra il tovagliolo. Facciamo molta attenzione a non creare delle pieghe sulla carta. Completata l'operazione, lasciamo asciugare tutto per bene.

67

Con un tampone intinto nel colore celeste, tolto l'eccesso su un panno di carta, cerchiamo di creare le sfumature del cielo nella parte alta del contenitore e lasciamo asciugare bene. Incolliamo anche le farfalle e lasciamo nuovamente asciugare. Per la finitura finale, cerchiamo di stendere più mani di vernice all'acqua. In alternativa si può utilizzare anche una vernice sintetica flatting, considerando però che essa crea un effetto ambrato. Dopo almeno quattro o cinque mani carteggiamo molto delicatamente togliendo ogni residuo di polvere e riprendiamo a verniciare fino a quando la superficie risulterà completamente liscia. Ricordiamo che anche la parte interna va rifinita con la vernice finale all'acqua.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come cucire i tovaglioli con orlo arrotolato a tagliacuce

Vi siete mai resi conto della sottigliezza e della pulizia della rifinitura dei tovaglioli che potete acquistare pronti? Se siete in possesso di un tagliacuce, potete anche voi effettuare questa operazione. E in poco tempo vi ritroverete con un cestino...
Bricolage

Come foderare un cestino di fettuccia

L'arte dell'uncinetto è tornata in voga negli ultimi anni. Complice il diffondersi del fai da te, la voglia di realizzare qualcosa con le proprie mani è irresistibile. C'è chi crea bomboniere, chi abiti e sciarpe, e non manca chi riesce a dare origine...
Bricolage

Come creare un cestino in stile shabby

Lo stile shabby è la tendenza del momento. Uno stile molto utilizzato per via della sua caratteristica un po' vintage e quindi per questo di sicuro appeal. Uno stile nel quale l'effetto retrò si mescola con tendenze di pura raffinatezza. I suoi delicati...
Bricolage

Come Fare Un Cestino a frange con la Carta Di Seta

In questa guida vi insegno a realizzare un cestino a frange portaoggetti utilizzando un materiale molto bello e raffinato, ovvero il foglio di carta di seta che, per la sua particolare eleganza è anche usato come carta da parati nel settore dell'arredamento....
Altri Hobby

Come realizzare un cestino con carta riciclata

La carta è un materiale ottimo da riciclare. Si presta perfettamente ad un'infinità di usi. Si può facilmente tagliare e piegare. Oppure anche bagnare, per preparare eventuali impasti. Realizzare degli oggetti con la carta riciclata è un lavoro economico...
Altri Hobby

Come realizzare un cestino portabiancheria

In questo tutorial vedremo come realizzare un cestino portabiancheria. Procedere è davvero semplice, anche perché le idee sono tante. Il costo dei materiali è minimo e con poca spesa avrai un accessorio utilissimo. Puoi sfruttare il cestino anche come...
Bricolage

Come decorare cestini per bomboniere

Organizzare una cerimonia nei minimi dettagli richiede un grande impegno, soprattutto quando il budget a disposizione è ristretto! Il fai da te in questi casi è l'alleato ideale! Che si tratti di un battesimo, una comunione o un matrimonio, non deludere...
Casa

Come decorare il bordo di un cestino con la fettuccia

Grazie alla fettuccia si possono creare bellissime decorazioni. In commercio ne esistono di tante tipologie. Da quella classica a quella intrecciata, la fettuccia non manca mai nella borda del fai da te di ogni appassionata. In questo tutorial vedremo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.