Come Difendere Le Giovani Piante Dagli Animali Selvatici

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Alcune piante giovani e molto piccole rischiano l'attacco di piccoli animali. Si tratta di animali erbivori selvatici o da allevamento. Tali animali possono provocare alle giovani piante dei grossi danni. A volte possono essere danni piuttosto gravi. Gli animali selvatici possono compromettere la vitalità delle giovani piante. Se possiedi delle giovani piante da difendere, dovrai occuparti prima possibile di evitare questa situazione. I piccoli animali selvatici che passano per il tuo giardino o nelle tue terre potrebbero distruggerle. Soprattutto se possiedi grandi coltivazioni di giovani piante, gli animali rischierebbero di crearti ingenti danni. Questa guida ti fornirà dei suggerimenti validi per proteggere e difendere le tue giovani piante. Non correrai così questo rischio e potrai salvare le tue piante più delicate. Leggi con attenzione e metti in pratica i seguenti consigli. Le tue coltivazioni saranno finalmente al sicuro. Ecco come difendere le giovani piante dagli animali selvatici.

24

Per difendere le tue piante più giovani, dovrai valutare alcuni importanti parametri. In primis, devi sapere che il tipo di protezione da applicare è in funzione del predatore. Dovrai dunque capire quale tipologia di animali selvatici ti ritrovi sul tuo terreno. Dovrai dunque operare una distinzione tra piccoli e grandi animali selvatici. Ad esempio potresti dover difendere le tue piante giovani dal coniglio selvatico. I conigli selvatici sono animali molto comuni nelle zone di campagna. Si tratta di piccoli animali selvatici. In questo caso avrai bisogno di una rete alta circa 60 cm. In questo modo potrai recintare le giovani piante. Così i conigli selvatici non potranno accedervi. Per difendere le tue giovani piante da animali selvatici di grossa taglia la situazione è diversa. Ad esempio potrai ritrovarti a dover difendere le piante da un cervo. In zona di montagna i cervi sono animali selvatici che passano frequentemente. La rete di protezione dovrà raggiungere i 180 centimetri. Così non lascerà passare i cervi selvatici, animali di grossa stazza. Fai molta attenzione in inverno. Se durante l'inverno il terreno si ricopre di neve, devi calcolare anche l'altezza del manto nevoso.

34

Il sistema che ti consiglio è quello con rete a maglia fitta. Disponi la rete per difendere le piante in modo circolare. Forma un recinto rotondo. Sostieni la rete per difendere le piante con adeguati tutori in numero non inferiore a tre. L'altezza dovrà tenere conto della porzione infissa nel terreno, di solito 60 cm oltre l'altezza della rete. Disponi il tutore ad una distanza di 20 cm dalle giovani piante. Utilizza almeno tre tutori per pianta. Fissa la rete al tutore con un sistema che la renda stabile sia all'azione degli animali selvatici che del vento.

Continua la lettura
44

Esistono anche dei tutori specifici detti "shelter". Si tratta di manicotti tubolari di forma quadrata o circolare. Dovrai infilarli nella giovani piante e fissarli al terreno con un tutore. Sono in materiale plastico con un diametro di 8-10 cm. Vanno bene per piccole piante e nelle fasi iniziali dello sviluppo quando il tronco è di 1 cm di spessore. Puoi utilizzare questo sistema di protezione individuale insieme ad una recinzione complessiva della proprietà.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come collocare un rinforzo in una recinzione

Collocare una recinzione con rinforzo per animali dipende molto dal tipo di bestiame che intendete rinchiuderci all'interno. Ce ne sono svariati tipi. Questo articolo ...
Giardinaggio

Come difendere l'orto dalle formiche

Una fastidiosa preoccupazione per chi possiede un giardino o un orto, è quella di difendere le seminagioni dalle formiche, infidi insetti che si nascondono negli ...
Giardinaggio

Come gestire un orto

Avere un orto personale e prendersene cura è un modo ideale per sfruttare gli spazi verdi della propria casa. Chi dispone di un terreno, anche ...
Giardinaggio

Come difendere gli orti dalle limacce

Quando si decide di allestire un orto, non è sufficiente, arare il terreno, trattarlo per rimuovere le erbe infestanti, concimarlo con il compost, e concimi ...
Giardinaggio

Come coltivare le opunzie

Conosciute anche come fichi d'India, le opunzie fanno parte della famiglia delle Cactaceae e sono originarie del Nuovo Mondo. Nonostante la loro provenienza, queste ...
Giardinaggio

Come difendere l'orto delle lumache

Oggi vi illustrerò come difendere il vostro orto dalle lumache. È necessario compiere questa azione, quando osservate le foglie delle vostre insalate e notate che ...
Giardinaggio

Come riconoscere e combattere alcune larve dannose

In natura esistono tanti animali utili. Purtroppo sono tantissime anche le specie dannose sia all'uomo che alle piante. Alcune larve pericolose di insetti, definite ...
Giardinaggio

Come difendere le piante d'appartamento con prodotti naturali

I parassiti sono una dei pochi motivi che possono rendere meno piacevole il compito di curare e mantenere le piante d'appartamento. Che si tratti ...
Giardinaggio

Come mettere i tutori agli ortaggi rampicanti

Con l'arrivo della bella stagione, si allungano le giornate che ti permettono di lavorare nell'orto fino a tarda sera. Giugno è il mese ...
Giardinaggio

Come realizzare una recinzione

Chi possiede un appezzamento di terra, anche piccolo, in cui far crescere piante, fiori o verdura, sa che molto spesso il raccolto viene rovinato da ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.